Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

giovedì 3 febbraio 2022

Controstroria del Movimento Liturgico #16 - "La ricerca erudita e la Messa: C. Rohault de Fleury (1801-1875) di Aurelio Porfiri

16º appuntamento con la controstoria del Movimento Liturgico del M° Aurelio Porfiri.
Qui i precedenti.


La ricerca erudita e la Messa: 
Charles Rohault de Fleury (1801-1875)
di Aurelio Porfiri 

Abbiamo visto come le ricerche erudite sulla liturgia vanno indietro nei secoli, con diverse tendenze ed accezioni ma sempre per comprendere meglio questo venerabile rito. Un protagonista in questo senso fu l’architetto francese Charles Rohault de Fleury, che ebbe l’opportunità di fare lavori importanti nella sua Parigi e che poi si dedicò a lavori di ricerca importanti: “Fallito il concorso per l'Opéra, si dedicò prevalentemente a ricerche erudite pubblicando: Mémoire sur les instruments de la passion de N.-S. Jésus-Christ (1869); L'Évangile: études iconographiques et archéologiques (2 voll., 1873) e, particolarmente importanti, La Messe. Études archéologiques sur ses monuments (8 voll., 1883-89) e Les Saints de la Messe et leurs monuments (10 voll., 1893-99). Queste ultime due opere furono completate e pubblicate dal figlio Georges (Parigi 1835 - ivi 1905), anch'egli architetto e autore di alcune notevoli ricerche di architettura medievale (Les monuments de Pise au Moyen âge, 1866; La Toscane au moyen âge: architecture civile et militaire, 2 voll., 1870-73; Le Latran au Moyen âge, 1877; Les couvents de Saint-Dominique au Moyen âge, 2 voll., 1903)” (treccani.it).

Se prendiamo ad esempio il libro La Messe. Études archéologiques sur ses monuments, vediamo come in esso ci sia una guida alla Messa e al suo svolgimento, prima soffermandosi sul testo della Messa di cui descrive lo svolgimento, poi volgendosi all’iconografia e investigando le varie immagini, comprese le miniature, poi esamina gli altari, loro ruolo, forma e posizione nella storia. Non sono a conoscenza di edizioni moderne di questo lavoro ma certamente meriterebbe di essere più conosciuto per testimoniare delle ricerche sulla liturgia anche nei secoli passati.

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.