venerdì 27 settembre 2019

Novus Horror Missae: Appiano (BZ)

Un lettore, tramite Facebook, ci segnala questa foto... davvero incredibile.
Vi chiederete cosa sia.
Ebbene, Ve lo diciamo noi: si tratterebbe di un tabernacolo, in una parrocchia di Appiano (BZ), è vergognoso per fattezze e per collocazione.
La lampada della Divina Presenza c'è ma sembra spenta (forse, vogliamo sperare, perchè ancora non utilizzato?).
Altro da aggiungere?
Roberto


13 commenti:

  1. Distributore automatico di caffè oppure proprio di ostie " consacrate " industrialmente !

    RispondiElimina
  2. Chi è l'ideatore del sarcofago nero? Deve avere qualche problema. Come il parroco che glielo ha ordinato.

    RispondiElimina
  3. "Accogliente" squallore modernista.

    RispondiElimina
  4. In realtà è una riproduzione della "Pietra Nera" situata a La Mecca.

    https://it.wikipedia.org/wiki/Ka%CA%BFba

    RispondiElimina
  5. Sembra un urna cineraria ....tremendo

    RispondiElimina
  6. Se uno sapesse Chi c'è veramente lì dentro non potrebbe mai concepire un orrore del genere.

    RispondiElimina
  7. hanno crocifissato il Nostro Jesu Christo di nuovo.Orrendo.

    RispondiElimina
  8. Ma è un frigorifero... I fedeli saranno invitati a collocarvi le calamite portate dai pellegrinaggi.

    RispondiElimina
  9. L'unica cosa bella è la croce celtica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con Silvio.

      Elimina
    2. La croce usata anche in astrologia e magia?

      http://www.irelandream.com/croce-celtica-simbolo-irlanda/

      Elimina
  10. Non si. Sa se ridere per lo squallore e quindi non piangere..oppure piangere perché non c'è più speranza ..per migliorarsi..e pensare che in Tirolo hanno delle chiese meravigliose.. come le loro abitazioni...tutti tocchi!!!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.