lunedì 15 aprile 2019

AGGIORNAMENTO IN DIRETTA (foto e video) da Parigi: il terribile incendio a Notre-Dame




















Lunedì Santo 2019. 

Le ultime agenzie di stampa hanno riportato la notizia che sono crollati il tetto e la guglia della Cattedrale di Notre-Dame a Parigi a causa del terribile incendio sulla cui origine stanno indagando le autorità. 
Gli organi di stampa avevano diramato la notizia che verso le 18:50 quando, per cause ancora in via di accertamento, le fiamme hanno avvolto il tetto della Cattedrale. 
In poco meno di un'ora è crollata la guglia e il fuoco ha divorato il tetto del transetto e dell'abside, raggiungendo, dal lato opposto, anche il tetto della navata. 
Da notare che all'esterno della Cattedrale c'era un'impalcatura per dei lavori di manutenzione.  
Possibile che con la moderna tecnologia e le varie normative europee, non si sia potuto scongiurare una cosa del genere, e, comunque, intervenire prima e meglio? 
Le fiamme hanno avuto tempo di divorare tutto il tetto della cattedrale in un'ora. 

AGGIORNAMENTO: Le père Frédéric Roder, chapelain de Notre-Dame, confirme que les pompiers « qui ont été héroïques » ont évacué l'ensemble du trésor dont la Couronne d'épines, les œuvres d'art et la Présence Réelle.


E' lutto per tutta la Cattolicità:
un grande smarrimento e un dolore mortale che 
ci invita a tenere fisso lo sguardo su Gesù: 
il Figlio di Dio Crocifisso per la salvezza degli uomini. 

Preghiamo !  

La Santa Sede : vicinanza ai cattolici francesi "La Santa Sede ha accolto con shock e tristezza la notizia del terribile incendio che ha devastato la Cattedrale di Notre Dame, simbolo della cristianità in Francia e nel mondo. Esprimiamo vicinanza ai cattolici francesi e alla popolazione di Parigi e assicuriamo le nostre preghiere per i pompieri e quanti stanno facendo il possibile per far fronte a questa drammatica situazione".


QUI il momento del crollo della guglia


AGGIORNAMENTO: 1604.2019: LE FIGARO il rettore della Cattedrale conferma che è stato ritrovato indenne il reliquiario bronzeo (a forma di gallo) posto sulla cima della guglia contenente un frammento della Corona di Spine delle reliquie di S. Denis e di Santa Devota (compatroni di Parigi) 


4 commenti:

  1. Che enorme tristezza Gesù assistici mentre paghiamo le nostre colpe 😭

    RispondiElimina
  2. È crollato un tetto in buona parte posticcio (guglia compresa), ma la volta è solida, come le mura, ed ha retto alle fiamme. Alla fine abbiamo perso solo qualche trave trecentesca ed una mastodontica superfetazione neogotica del secondo Ottocento, mentre i solidi pilastri gridano un assordante “non praevalebunt”. Amen.

    RispondiElimina
  3. Come si dice: "un segno dei tempi", ovviamente del tutto inconcepibile dalla cagnara di commentatori e commentatrici di ogni specie che aprono bocca e danno fiato sui media. Sullo "sconforto" di Macron, poi, meglio stendere un velo (non) pietoso.

    RispondiElimina
  4. Forse era meglio che prendeva fuoco la chiesa dove il rinnegato Hermann Glettler ha esposto la rana crocifissa.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.