martedì 26 giugno 2018

Il Papa nomina mons. Galantino presidente dell'Apsa: dai danni sui migranti al patrimonio della Chiesa

Passerà a far dei danni (QUI l'ultima uscita) dalla CEI al grandissimo patrimonio immobiliare della Chiesa (QUI la nomina ora) in APSA (AMMINISTRAZIONE DEL PATRIMONIO  DELLA SEDE APOSTOLICA)?
Dai migranti agli appartamenti (vedere anche QUI)? 
Magari con porpora cardinalizia?
L

Il vescovo succede al card. Domenico Calcagno che lascia la guida dell'Amministrazione del Patrimonio della Santa Sede per raggiunti limiti di età
Il Santo Padre ha accolto la rinunzia, presentata per raggiunti limiti di età del cardinale Domenico Calcagno, all'incarico di presidente dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica ed ha chiamato a succedergli nel medesimo incarico mons. Nunzio Galantino, vescovo emerito di Cassano allo Jonio, finora Segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana.

8 commenti:

  1. Faccia quel che vuole: essenziale è abbia lasciato la CEI ( vista la mutata aria politica altro non gli restava che supplicare che gli avessero concesso un posto diverso).
    Per grazia di Dio non andrà in una sede importante ( tipo Bari come si vociferava).
    In questo nuovo incarico non sarà più in grado di fare le sue "galantinate" che pure facevano tanto ridere...
    Ce lo dimenticheremo del tutto specie dopo il prossimo Conclave.

    RispondiElimina
  2. Poi quelli che dicono che la Chiesa è diventata un'appendice di Soros vengono definiti complottisti...

    RispondiElimina
  3. Vedremo se distribuirá i beni del Vaticano amministrati dalla potentissima APSA ai migranti...adesso sono cavoli amari!

    RispondiElimina
  4. Io ci spero poco che non sentiremo più le sue galantinate. Scommettiamo che entro una settimana lo avremo ancora sulla cresta dell'onda????

    RispondiElimina
  5. Galantino: cosa ha del pastore di anime? Ha la faccia di uno che, come si dice, ha le mani in pasta. Non l'ho mai sentito parlare come si conviene ad un sacerdote. Uno squallore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono persone drogate di potere, che ricercano perennemente l'applauso sociale (per vanagloria e per acquisire la poltrona). Ma se sono arrivati ad essere dove sono, è perché l'ambiente era già malato, c'era già un sistema corrotto, più facile da scalare per chi non si fa scrupoli.

      Elimina
  6. Fonti Vaticane dicono che sia stato spostato dopo essersi messo contro alcuni politici e Bergoglio visto i nuovi assetti l'ha diligentemente messo in "ufficio"...

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.