mercoledì 27 ottobre 2010

I gondoni di Santa Romana Chiesa.


Nel sito della Chiesa cattolica di Lucerna (cattolica, sissignori: nel senso che tale figura nell'annuario pontificio), campeggia l'allegro e disinvolto manifesto multicolore qui sopra rappresentato, dove oggetti volanti ben identificati, i cui colori richiamano l'arcobaleno dell'orgoglio gay, sorvolano leggiadri sui campanili delle parrocchie del Cantone.

Si tratta del logo della campagna: PROTEGGI IL TUO PROSSIMO COME TE STESSO, dove la parafrasi del comandamento evangelico serve, l'avrete capito, a far propaganda all'uso del profilattico. Se la cosa vi appare blasfema beh... siamo in compagnia.

L'iniziativa è stata presentata dal portavoce e responsabile della comunicazione della Chiesa di Lucerna, Florian Flohr, secondo il quale chi in tema di Aids non parla di preservativi si comporta in modo non etico, come diceva il vescovo emerito Kamphaus di Limburgo.

E poiché alle parole devon seguire i fatti, le unità pastorali di Lucerna hanno iniziato la distribuzione gratuita di 3.000 preservativi alla stazione ferroviaria della città, finemente impachettati come si può vedere nella foto qui sotto. Mica male, l'astuccio col marchio "Chiesa Cattolica": un oggetto da collezione (almeno finché l'esempio di Lucerna non si diffonderà su larga scala), con in più il fascino morboso e sottilmente perverso della trasgressione.

Altri profilattici saranno distribuiti da un camion espositivo itinerante dell'ente missionario cattolico Missio, con cui verranno fornite ai giovani informazioni sull'Aids in Africa e in Svizzera. A Lucerna, 14 classi delle superiori hanno già prenotato la visita. 

Dalla curia di Basilea, da cui dipende Lucerna, nessun intervento o commento. Al momento la sede episcopale è comunque vacante, dopo il richiamo del vescovo (e quasi cardinale) Kurt Koch a Roma a dirigere il Pontificio Consiglio per l'Unità dei Cristiani. Anche se c'è da chiedersi come occupino il loro tempo i due vescovi ausiliari rimasti a Basilea...

In ogni caso, la Conferenza episcopale elvetica non è invece vacante. Tuttavia il portavoce della Conferenza Walter Müller ha commentato semplicemente che «Questa questione pastorale[?] concerne la diocesi di Basilea». Il problema non tocca dunque i signori vescovi.
Enrico

Le confezioni di profilattici in distribuzione gratuita

276 commenti:

  1. Che cosa resta da inventarsi ancora? Se la Chiesa era una barca che faceva acqua da tutte le parti, ormai la barca è bella che affondata.
    E intanto Roma tace. Puoi fare la cosa più abominevole che tanto alla peggio riceverai un applauso "perché altrimenti tutti si solleveranno e ci sarà il fuggi fuggi generale"
    Tempo fa, quando chiamai "bordello" lo scempio del Laterano che ha fatto il giro del mondo molti si sono scandalizzati e si sono stracciati le vesti: cari signori, e questo di Lucerna per voi cos'è? Che adesso ci troviamo anche i goldoni usati per terra? Porci, si dovrebbero vergognare. Ma probabilmente come punizione riceveranno la berretta cardinalizia.

    RispondiElimina
  2. Che cosa resta da inventarsi ancora? Se la Chiesa era una barca che faceva acqua da tutte le parti, ormai la barca è bella che affondata.
    E intanto Roma tace. Puoi fare la cosa più abominevole che tanto alla peggio riceverai un applauso "perché altrimenti tutti si solleveranno e ci sarà il fuggi fuggi generale"
    Tempo fa, quando chiamai "bordello" lo scempio del Laterano che ha fatto il giro del mondo molti si sono scandalizzati e si sono stracciati le vesti: cari signori, e questo di Lucerna per voi cos'è? Che adesso ci troviamo anche i goldoni usati per terra? Porci, si dovrebbero vergognare. Ma probabilmente come punizione riceveranno la berretta cardinalizia.

    RispondiElimina
  3. Uno schifo senza precedenti! E c'è ancora chi osa denigrare sacerdoti e fedeli che seguono la dottrina e la liturgia tradizionale. Altro che da inquisizione, questi qui sono proprio da forca.

    RispondiElimina
  4. <span> camion espositivo itinerante dell'ente missionario cattolico Missio...</span>
    --------------
         sicché....
    .....anche questa iniziativa "pastorale" fa parte delle cosiddette missiones ad gentes  ?
          e questo è  l'esito finale delle libere interpretazioni del mandato di Nostro Signore, di tutti gli incarichi pastorali colletati alla principale MISSIO:
    <span>«Andate dunque, ammaestrate tutte le genti, battezzandole nel nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto quanto v'ho comandato"   ?</span>
                                     ?    :(   ?

    RispondiElimina
  5. <span><span> camion espositivo itinerante dell'ente missionario cattolico Missio...</span>  
    --------------  
         sicché....  
    .....anche questa iniziativa "pastorale" fa parte delle cosiddette missiones ad gentes  ?  
          e questo è  l'esito finale delle libere interpretazioni del mandato di Nostro Signore, e di tutti gli incarichi pastorali collegati e contenuti nella principale MISSIO:  
    <span>«Andate dunque, ammaestrate tutte le genti, battezzandole nel nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto quanto vi ho comandato"   ?</span>  
                                     ?     :(    ?</span>
    (....insegnando loro a osservare<span> tutto quanto vi ho comandato....)</span>

    RispondiElimina
  6. ...e quando i soliti farisei, su questo blog e altrove, sono pronti a dire:
        "rispettate i sacerdoti" !
    "Obbedite al Papa!"....
    adesso, quei saccenti censori che si scandalizzano di una delicata e commovente immagine del Papa addormentato, DOVE sono ora, per farci apprezzare l'obbedienza di questi ministri della Santa Romana Chiesa, non solo al Papa, ma a Cristo Signore in Persona ?
      è lo Spirito Santo, lo Spirito di Cristo che ispira queste magnifiche iniziative cattoliche ?
    o è  la solita filiazione dello spirito-del-concilio, ( in nome del quale TUTTO E' PERMESSO, FUORCHE' LA TRADIZIONE e LA MORALE CATTOLICA TRADIZIONALE....) del quale vento rinnovatore  ci hanno riempito  i timpani  ?
    Quale rispetto dimostrano questi pastori per la Santa Chiesa, per le anime dei fedeli (=popolo di Dio) e per Cristo e per se stessi ?

    (PS ma poi....in parentesi: costoro ci credono che esiste <span>l'anima ?..</span>..)

    RispondiElimina
  7. si chiamano goldoni, non gondoni
    goldoni sta per gold-one storica marca americana di preservativi.

    RispondiElimina
  8. Non saprei come fare per avere ulteriori informazioni, per questo chiedo aiuto alla Redazione: l'ente cattolico MISSIO è quello delle Pontificie Opere Missionarie? Io non ne conosco altri. Se così fosse la cosa è gravissima più di quanto possa apparire.
    Sì, perchè una cosa è "un'iniziativa pastorale"..... "errata".... di una singola diocesi.... Altro è, invece, l'attività di un dicastero romano al quale tra l'altro inviamo le NOSTRE offerte per collaborare alla DIFFUSIONE DEL VANGELO.... e non di altro....

    RispondiElimina
  9. ma è la chiesa di Luzern o di Luzifern ???

    RispondiElimina
  10. Ma per di più che logo usa la "chiesa cattolica" di Lucerna?? Almeno hanno risparmiato alla croce di comparire su quelle mostruosità.

    RispondiElimina
  11. In ogni caso....27 ottobre 2010 08:45

    ...dire che si tratta di un'iniziativa pastorale che concerne (unicamente) la diocesi di Basilea è come dire, con Prodii, che la faccenda dell'aeroporto USA "Dal Molin" di Vicenza è una questione di mera rilevanza urbanistica locale.

    RispondiElimina
  12. Severino Cicerchia27 ottobre 2010 08:46

    ...arrivati nella bella e cattolica Italia grazie agli Americani liberatori dagli orrori del nazifascismo. Essi ci hanno donato la democrazia, la libertà, il capitalismo, e stupendi usi e costumi. Dovremmo essere tutti infinitamente grati che c'abbiano tratto dalla barbarie a più rosei destini.

    RispondiElimina
  13. <span>chi in tema di Aids non parla di preservativi si comporta in modo non etico, </span>
     ! ! !
    ...ed ecco che fine ha fatto l'etica : ora come possono spiegare ai fedeli i contenuti integrali dei 10 comandamenti, i pastori che si sono messi a giustificare come legittime e DOVEROSE rivendicazioni e/o aspirazioni tutte le inclinazioni e tutti i peccati possibili ? come possono dare un significato credibile e convincente alla parola "peccato", come offesa a Dio (con tutto quello che una volta la Chiesa insegnava con la teologia morale e le catechesi a piccoli e grandi) ?
    così, osserviamo  l'ennesima riconferma del noto detto:
    "Se non si vive come si pensa, si finisce col pensare come si vive",
     che, applicato alle dottrine e pastorali aberranti qui  sbandierate  trionfalmente davanti al mondo intero, dimostra la veracità di quel principio:
        Lex orandi  lex credendi  lex vivendi
    nonchè suscita la solita amara constatazione, (poichè tali maestri sono ben convinti di rendere ai fedeli un servizio ETICO, secondo il loro compito di pastori e guide di anime alla vita morale cristiana e alla salvezza eterna (?),
    della realtà in fieri manifestata da simili pastori:
        Deus dementat quos perdere vult !
    :(

    RispondiElimina
  14. <span>chi in tema di Aids non parla di preservativi si comporta in modo non etico,   
     ! ! !  
    ...ed ecco che fine ha fatto l'etica : ora come possono spiegare ai fedeli i contenuti integrali dei 10 comandamenti, i pastori che si sono messi a giustificare come legittime e DOVEROSE rivendicazioni e/o aspirazioni tutte le inclinazioni e tutti i peccati possibili ? come possono dare un significato credibile e convincente alla parola "peccato", come offesa a Dio (con tutto quello che una volta la Chiesa insegnava con la teologia morale e le catechesi a piccoli e grandi) ?  
    così, osserviamo  l'ennesima riconferma del noto detto:  
    "Se non si vive come si pensa, si finisce col pensare come si vive",  
     che, applicato alle dottrine e pastorali aberranti qui  sbandierate  trionfalmente davanti al mondo intero, dimostra la veracità di quel principio:  
        Lex orandi  lex credendi  lex vivendi  
    nonchè suscita la solita amara constatazione, (poichè tali maestri sono ben convinti di rendere ai fedeli un servizio ETICO, secondo il loro compito di pastori e guide di anime alla vita morale cristiana e alla salvezza eterna (?),  
    della realtà in fieri manifestata da simili pastori:  
        Deus dementat quos perdere vult !  
    :( </span>

    RispondiElimina
  15. Exsurge Domine27 ottobre 2010 09:06

    certo, caro don....
       sarebbe anche ora che i parroci si mobilitassero un tantino per informarsi, informare il papa e <span>ribellarsi</span> con sacrosanto sdegno a questo TSUNAMI di fang<span>o proveniente direttamente dall'INFERNO,</span> denunciando simili iniziative che infangano l'idea stessa di missione, il papato, gli enti caritativi collegati alla missionarietà (così come vengono immaginati dal fedele comune....) e tutta la Chiesa, la credibilità (cristiana) di ogni richiesta che essi ci rivolgono, di offerte a favore delle missioni in generale, prima che si sollevi da tutto l'ORBE una planetaria sghignazzata di scherno atta a  seppellire l'intera Santa Chiesa così profanata dai suoi stessi ministri che continuano a ricoprirla del (loro) fango mentale, verbale e operativo....
    ....esarebbe ora  che i pastori, <span>piccoli e grandi</span>, ricominciassero a chiamare il PECCATO col suo vero nome, non con melliflue definizioni (tipo : problema esistenziale, errata visione ecc.) atte solo a mascherare l'apostasia inarrestabile che come un fiume in piena, sta travolgendo tutti verso la perdizione, noi pecore ignare e impotenti (spesso zittite con arroganza dai potenti e loro servi utili idioti, anche sul web....) insieme con loro (moltissimi se non tutti) diventati  ciechi e guide di ciechi !
    oppure aspettiamo che il Signore stesso intervenga, quando il calice della sua ira sarà colmo, e noi diciamo intanto: "che c'è di male? oh, non ce  la prendiamo troppo, tiriamo a cmapre.....,
    ci dobbiamo abituare,.... non scomodiamo la parola abominio per così poco!..." ?
    ?

    RispondiElimina
  16. Exsurge Domine27 ottobre 2010 09:09

    <span>certo, caro don....  
       sarebbe anche ora che i parroci si mobilitassero un tantino per informarsi, informare il papa e <span>ribellarsi</span> con sacrosanto sdegno a questo TSUNAMI di fang<span>o proveniente direttamente dall'INFERNO,</span> denunciando simili iniziative che infangano l'idea stessa di missione, il papato, gli enti caritativi collegati alla missionarietà (così come vengono immaginati dal fedele comune....) e tutta la Chiesa, la credibilità (cristiana e <span>apostolica</span>) di ogni richiesta che essi ci rivolgono, di offerte a favore delle missioni in generale, prima che si sollevi da tutto l'ORBE una planetaria sghignazzata di scherno atta a  seppellire l'intera Santa Chiesa così profanata dai suoi stessi ministri che continuano a ricoprirla del (loro) fango mentale, verbale e operativo....  
    ....esarebbe ora  che i pastori, <span>piccoli e grandi</span>, ricominciassero a chiamare il PECCATO col suo vero nome, non con melliflue definizioni (tipo :"problema esistenziale, errata visione" ecc.) atte solo a mascherare l'apostasia inarrestabile che come un fiume in piena, sta travolgendo tutti verso la perdizione,<span> noi </span>pecore ignare e impotenti (spesso zittite con arroganza dai potenti e loro servi utili idioti, anche sul web....)<span> insieme con loro</span> (moltissimi se non tutti) diventati  ciechi e guide di ciechi !  
    oppure aspettiamo che il Signore stesso intervenga, quando il calice della sua ira sarà colmo, e noi annoiati di tutto ciò che accade, diciamo intanto: "che c'è di male? oh, non ce  la prendiamo troppo, tiriamo a cmapre.....,  
    ci dobbiamo abituare,.... non scomodiamo la parola abominio per così poco!..." ?  
    ?</span>

    RispondiElimina
  17. Exsurge Domine27 ottobre 2010 09:12

    <span>certo, caro don....    
       sarebbe anche ora che i parroci si mobilitassero un tantino per informarsi, informare il papa e <span>ribellarsi</span> con sacrosanto sdegno a questo TSUNAMI di fang<span>o proveniente direttamente dall'INFERNO,</span> denunciando simili iniziative che infangano l'idea stessa di missione, il papato, gli enti caritativi collegati alla missionarietà (così come vengono immaginati dal fedele comune....) e tutta la Chiesa, la credibilità (cristiana e <span>apostolica</span>) di ogni richiesta che essi ci rivolgono, di offerte a favore delle missioni in generale, prima che si sollevi da tutto l'ORBE una planetaria sghignazzata di scherno atta a  seppellire l'intera Santa Chiesa così profanata dai suoi stessi ministri che continuano a ricoprirla del (loro) fango mentale, verbale e operativo....    
    ....esarebbe ora  che i pastori, <span>piccoli e grandi</span>, ricominciassero a chiamare il PECCATO col suo vero nome, non con melliflue definizioni (tipo :"problema esistenziale, errata visione" ecc.) atte solo a mascherare l'apostasia inarrestabile che come un fiume in piena, sta travolgendo tutti verso la perdizione,<span> noi </span>pecore ignare e impotenti (spesso zittite con arroganza dai potenti e loro servi utili idioti, anche sul web....)<span> insieme con loro</span> (moltissimi se non tutti) diventati  ciechi e guide di ciechi !    
    oppure aspettiamo che il Signore stesso intervenga, quando il calice della sua ira sarà colmo, e noi annoiati di tutto ciò che accade, diciamo intanto: "che c'è di male? oh, non ce  la prendiamo troppo, tiriamo a campare.....,    
    ci dobbiamo abituare.... non scomodiamo la parola abominio per così poco!..." ?    
    ?</span>

    RispondiElimina
  18. Cari amici della redazione grazie per aver denunciato l'ennesimo scandalo....... spero che servirà ad aprire gli occhi di qualcuno che ancora si ostina ad elogiare le magnifiche sorti e progressive della Chiesa del Vat. II......

    Certo tutto mi sarei aspettato che vedere su una confezione di preservativi la scritta "Chiesa Cattolica"......
    invece di indicare il Cielo ad un'umanità assetata di Dio...... si sono ridotti ai ..... "preservativi"........

    Questi sono ormai nell'apostasia e nel ridicolo...... che figurone che hanno fatto......
    Bisogna capire bene poi a chi fa capo l'ente "Missio" perchè se fosse da un dicastero vaticano sarebbe un disastro nel disastro.....

    RispondiElimina
  19. Redazione di Messainlatino.it27 ottobre 2010 09:21

    Sono attestate entrambe le dizioni.
    Ma il termine (per utilizzare il quale abbiamo dovuto vincere una certa pruderie: ma la gravità del fatto ci pare lo giustificasse: né condom o preservativo sono termini più eleganti) ha un doppio senso, almeno in alcuni dialetti, e significa grosso modo "stupido", detto di persona. Il titolo vuole avere, dunque, questo doppio significato.
    Enrico

    RispondiElimina
  20. ...ed è molto probabile, visto che al peggio non c'è più limite !
       (prepariamoci a scoprirlo....)

    RispondiElimina
  21. dalla mia esperienza ho scoperto che, dalle Alpi in su, i parroci o "missionari" cattolici tollerano pacificamente che i fidanzati - o comunque i giovani - abbiano una regolare vita sessuale al di fuori del matrimonio, pertanto leggo questa iniziativa come una sua ovvia conseguenza... Nelle Missioni "Cattoliche" in terra protestante ci si è assolutamente adeguati (il criterio conciliare dell'"adattamento"?) al costume dominante e, vi assicuro, che lì la dottrina sulla morale sessuale predicata è molto diversa da quella delle nostre latitudini (quante Chiese Cattoliche esistono?). Una volta sono stato costretto a litigare con una coppia di emigrati residenti in Germania, venuti a fare da "padrini" in Italia, perché non riconoscevano come peccato la loro convivenza, e dunque non comprendevano il rifiuto da me opposto alla loro iniziativa... Si sono profondamente "offesi" quando li ho "informati" che versavano in stato di peccato mortale! =-X

    RispondiElimina
  22. risiedo in una città del centro-Italia, e confermo la sua constatazione sul lassismo e indifferentismo morale dilagante tra i parroci (compresa l'esperienza di vari conoscenti e parenti abitanti a Roma....)

    RispondiElimina
  23. ...ma Roma tace....
        e se Roma tace, CHI mai dovrà ribellarsi al fango e invocare il Signore, come quella vedova insistente, finchè non abbia ottenuto giustizia ?
        CHI dovrà alzare la voce A NOME  di questa Chiesa offuscata,  smarrita   e VILIPESA   giorno e notte dai suoi NEMICI  INTERNI   ?
       QUALI PIETRE  dovranno gridare,   se  i ministri di Dio tacciono,  e i piccoli fedeli vengono bastonati, zittiti e dispersi  ?
    :'(

    RispondiElimina
  24. <span>...ma Roma tace....  
        e se Roma tace, CHI mai dovrà ribellarsi al fango e invocare il Signore, come quella vedova insistente, finchè non abbia ottenuto giustizia ?  
        CHI dovrà alzare la voce A NOME  di questa Chiesa offuscata,  smarrita   e VILIPESA   giorno e notte dai suoi NEMICI  INTERNI   ?  
       QUALI PIETRE  dovranno gridare,   se  i ministri di Dio tacciono,  e i piccoli fedeli vengono bastonati, zittiti e dispersi...ma anche così spesso <span>traviati </span> ?  
    :'( </span>

    RispondiElimina
  25. PS:  a,"rispetto" e  chi non ha capito che taluni fra di noi, come me, non abbiano apprezzato ieri la foto del Papa,  vorrei dire che  se la consapevolezza della gravità della crisi della Chiesa è forte e dolorosa, se la consapevolezza della responsabilità delle nostre autorità che hanno tollerato e anche legittimato certi scempi pure, se molti di noi auspicano un risveglio, è vero, della somma autorità della Chiesa che fra i suoi strumenti possiede anche un bastone, ce lo ha ricordato il Papa stesso rivolgendosi ai sacerdoti in San Pietro alla chiusura dell`Anno sacerdotale, non  c`è bisogno, non è rispettoso, delicato e da figlio, servirsi di un momento di stanchezza di Benedetto XVI a sostegno dei propri argomenti, per altro condivisi.

    RispondiElimina
  26. Signore ,difendi la tua Chiesa dai servi del tuo e nostro nemico !! Manda San Michele Arcangelo a cacciare il demonio che si e' insinuato nel tuo Santo Tempio a combattere la Fede e la Verita' che tu ci hai insegnato e ordinato di diffondere in tutto il mondo !! Confondi e disperdi i tuoi falsi ministri indegni e traditori !!   

    RispondiElimina
  27. <span>PS:  a "rispetto" e  a chi non ha capito che taluni fra di noi, come me, non abbiano apprezzato ieri la foto del Papa,  vorrei dire che  se la consapevolezza della gravità della crisi della Chiesa è forte e dolorosa, se la consapevolezza della responsabilità delle nostre autorità che hanno tollerato e anche legittimato certi scempi pure, se molti di noi auspicano un risveglio, è vero, della somma autorità della Chiesa che fra i suoi strumenti possiede anche un bastone, ce lo ha ricordato il Papa stesso rivolgendosi ai sacerdoti in San Pietro alla chiusura dell`Anno sacerdotale, non  c`è bisogno, non è rispettoso, delicato e da figlio, servirsi di un momento di stanchezza di Benedetto XVI a sostegno dei propri argomenti, per altro condivisi.</span>

    RispondiElimina
  28. concordo sul fatto che il commento verbale era indelicato verso il Santo Padre, anche se l'immagine (di per sè commovente) attestava la sua quotidiana e crescente fatica nel governo di una Chiesa disastrata.
    (Sarebbe stato bello, a mio avviso, scrivere, ad es.: "Santo Padre, ci aiuti: siamo perduti! ...le onde di travolgono...ma il suo sonno del giusto è vegliato dal Signore, che a tempo debito si/lo sveglierà a sedare le tempeste,...ecco la nostra speranza...."; come accadde quella volta nella barca coi discepoli spaventati mentre il Maestro dormiva...o qualcosa di simile)

    RispondiElimina
  29. <span>concordo sul fatto che il commento verbale era indelicato verso il Santo Padre, anche se l'immagine (di per sè commovente) attestava la sua quotidiana e crescente fatica nel governo di una Chiesa disastrata.  
    (Sarebbe stato bello, a mio avviso, scrivere, ad es.: "Santo Padre, ci aiuti: siamo perduti! ...le onde ci travolgono...ma il suo sonno del giusto è vegliato dal Signore, che a tempo debito si/lo sveglierà a sedare le tempeste,...ecco la nostra speranza...."; come accadde quella volta nella barca coi discepoli spaventati mentre il Maestro dormiva...o qualcosa di simile)</span>

    RispondiElimina
  30. Questo non appartiene alla Dottrina Cattolica!
    Qui ci vuole una Missio che converta questi vescovi!

    RispondiElimina
  31. Credo sbagliato pubblicare quelle schifosissime immagini....

    RispondiElimina
  32. Alla fine ci sarà... il giudizio del giusto Giudice!

    RispondiElimina
  33. E' chiaro che ormai siamo come Babele! Nel bel tempo andato, la voce del Papa, del Magistero, della Chiesa era una sola, da tutti accolta, diffusa e venerata...Oggi, si può insegnare di essere contro l'eutanasia ma tanto salta subito il solito vescovo "libero pensatore" pronto ad affermare che è un atto di pietà. Si dice ai fedeli che i matrimoni omosessuali sono inaccettabili sul piano morale , ma tanto i sacerdoti " trendy" che si dicono favorevoli ci sono sempre! Un ragazzo credente può anche cercare di convincere i coetanei che i rapporti prematrimoniali non sono cosa buona, salvo poi essere smentito dai fatti di quanti si dicono cattolici e si comportano come la Redazione ci illustra. Altro che Pentecoste, questa è Babele! E se si obietta che il Papa insegna qualcos'altro, ci si sente rispondere che bisogna "pensare con la propria testa"...Ma dove è andata a finire la Santa Umiltà del lasciarsi ammaestrare nel discernere ciò che è giusto e ciò che è sbagliato?

    RispondiElimina
  34. Oltre ad essere parroco sono anche direttore diocesano del Centro Missionario. Noi direttori siamo stati invitati (in verità: obbligati) ad usare sulla carta intestata dell'ufficio, sui manifesti, ecc... e su quant'altro viene pubblicato dall'ufficio stesso il logo di MISSIO.
    MISSIO, diciamo così, è un ente che dipende dalla Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli.
    A noi piccoli direttori diocesani impegnati nell'animazione missionaria delle nostre diocesi ed anche - lo devo dire - nella raccolta delle OFFERTE non è stata comunicata questa ASSURDA (per usare un'eufemismo) iniziativa... in terra di missione. Qualora questa "iniziativa" fosse vera - e spero di no! - sarebbe una cosa gravissima.
    Oltre al giusto sdegno di N. Signore riderebbero di noi quei "signori" che attaccarono ferocemente il Santo Padre quando rilasciò quell'intervista sull'aereo che lo stava portando in Africa... ricordate?

    RispondiElimina
  35. ognuno ha i gondoni che si merita
    ;)

    RispondiElimina
  36. vogliamo renderci conto che viviamo un postcristianesimo e che siamo in una persecuzione moderna con tanto di martiri???
    ....dobbiamo restare uniti, pregare e ribattere con le parole del vangelo.....non demoralizziamoci!!!

    RispondiElimina
  37. mi intrometto...seconda parte27 ottobre 2010 10:33

    ..quando parlavo di unità è perchè non esiste vi faccio un esempio  nella scuola dove insegno il prof di religione ( divorziato) in sala docenti ha affermnato che il Papa è omofobo ecc ecc ..........capite la gravità ?? questo è il caos totale.....vedo lì il diavolo che se la ride perchè sta ottenendo quello che ha preparato da tempo!!!! vi risparmio quello che ho ribattuto ....

    RispondiElimina
  38. <span>Apprendiamo non senza stupore che gli inviti della reverenda Diocesi di Lucerna  ad usare sistemi contraccettivi non siano stati preventivamente seguiti dai genitori di chi ha partorito questa provocatoria trovata: avrebbero risparmiato ai fedeli elvetici lo scandalo di esser governati da Pastori indegni che, lungi dal confermali nella Fede, li inducono in peccato.</span>
    <span>Attendiamo altresì che - con la tempestività che già ha dimostrato in altre recenti occasioni - la Segreteria di Stato intervenga per la rimozione dei preservativi, così come ha saputo intervenire per la rimozione delle tiare.</span>
    http://opportuneimportune.blogspot.com/2010/10/sollicitatio-ad-turpia.html

    RispondiElimina
  39. Macché persecuzione! Sono i preti, i vescovi e i cardinali a perseguitare il cristianesimo, senza un briciolo di pudore, sono sfacciati e spesso porchi, pensano solo al sesso, sessuomani...

    RispondiElimina
  40. Il portavoce e responsabile della comunicazione della Chiesa di Lucerna, Florian Flohr, le unità pastorali che effettuano la distribuzione gratuita e il portavoce della Conferenza episcopale elvetica Walter Muller, non hanno finora pensato, peccato, che adottando come copricapo gli oggetti volanti raffigurati nel manifesto,  prenderebbero due piccioni con una fava: renderebbero più efficace la campagna e nel contempo renderebbero noto, senza bisogno di dirlo, chi sono. Andrebbe loro suggerito.

    RispondiElimina
  41. Un altra via ci sarebbe..."Promuovere" i vescovi in questione e mandarli a dispiegare tutto il loro zelo pastorale come nunzi apostolici in Groenlandia o in Micronesia...

    RispondiElimina
  42. Suvvia... la HATÙ italia era a Bologna e era operante anche durante il "ventennio" :-)))

    RispondiElimina
  43. In tanta desolazione pensiamo al lato comico della vicenda: se per ogni cosa che abbiamo donato, nella vita eterna ne riceveremo il centuplo, pensate quanti profilattici riceveranno in premio gli ideatori di questa boiata... da seppellircisi sotto!

    RispondiElimina
  44. Luis Moscardò27 ottobre 2010 10:57

    Per considerare  -come detto nel titolo dell'articolo- "di Santa Romana Chiesa" quegli oggetti bisogna specificarne le particolari ISTRUZIONI PER L'USO:
    1. otturarvi le orecchie dei poveri cattolici svizzeri costretti a sentire cose inaudite.
    2. otturarvi la bocca (e in casi estremi al contempo anche le nari) del clero diocesano svizzero affinché non proclami cose inaudite.
    Il tutto può esser fatto senza togliere detto materiale dal bell'imballaggio di cartone....

    RispondiElimina
  45. La disobbedienza di questi e la loro irriverenza, non servono nè bastano a giustificare quella degli altri.
    Netta condanna sia per gli uni che per gli altri.
    Se poi a certuni piace sguazzare nel "mal comune mezzo gaudio", sguazzino pure.
    Disobbedire perchè gli altri disobbediscono, essere irriverenti perchè altri lo sono, non sarà mai giustificato nè giustificabile da nessuna morale.

    Quanto alla "delicata e commovente immagine del Papa addormentato ", è da considerarsi tale solo quando si omette il sarcastico commento "<span>Sveglia! E' notte fonda da 40 anni...è ora!"</span>

    RispondiElimina
  46. ho visitato il sito della Chiesa Cattolica di Lucerna (non si tratta di una diocesi ma di una foranìa che ingloba diverse parrocchie), e la cosa agghiacciante è che nel programma di questa diabolica iniziativa "pastorale" (annunciare il Vangelo no? eh?), mentre l'allegro camioncino sosterà in diversi quartieri della città, sono previste conferenze sull'AIDS e i suoi "rimedi" (con dimostrazioni pratiche?), seguite dalla celebrazione della Messa... siamo alla frutta, anzi all'ammazzacaffé!

    RispondiElimina
  47. Sono annichilito.
    Non voglio essere profeta di sventura ma temo che, a breve, anche la nostra Italia verrà anNICHIlita da campagne del genere che partiranno da Roma, "di quella Roma onde Cristo è romano" e che, per ora, tace.

    RispondiElimina
  48. Per quanto al peggio non sembri esserci mai fine, non mi pare che ciò sia stato prescritto dal Concilio.
    Di più: il Pontefice Paolo VI affrontò una dura contestazione alla Humanae Vitae, pur di tener fermo su alcuni principi. Dire che questo schifo scaturisce dal 1965, significa dare ragione proprio a chi questo schifo realizza. 
    Per essere seri e rimanere ai testi ci vuole più sforzo e sangue freddo, ma non ci sono altre vie d'uscita.

    RispondiElimina
  49. Infatti: Humane Vitae data del 1968! Quindi propiro tutto cio dimostra che non c'è mai stato di necessità nè permanente nè universale.

    RispondiElimina
  50. Non ho parole, temo che la Babele parta da Roma. Troppe sono le correnti all'interno dei vertici della nostra Chiesa. Evidentemente il post concilio ha spalancato le porte a tutte quelle posizioni contestatrici sessanttottine che già erano nell'aria ed ha avallato una nuova visione"liberatrice" dall'ortodossia abitualmente seguita dal clero e dai fedeli. Anche nella Chiesa la globalizzazione ha aperto una breccia, peggio di Porta Pia.Penso che scandalizzarci e strapparci le vesti non serva a nulla, piuttosto dobbiamo imparare,come ci è stato insegnato, a guardare il cielo e l'orizzonte per conoscere quello che ci aspetta e comportarci di conseguenza. Sono convinta: meglio pochi, ma buoni, perchè meno scandali diamo meglio è. Se crediamo che Lui sarà con noi fino alla fine dei secoli, non dobbiamo temere. I compagni di viaggio si possono anche perdere per strada, ognuno risponderà delle proprie scelte. Se si verificheranno scismi o defezioni vedremo di affrontarli e pregheremo per coloro che si autoescludono  dalla Verità, ma è importantissimo che la voce della Chiesa (sottinteso Cattolica) sia una, forte e indiscussa. Christus vincit! 

    RispondiElimina
  51. Caro Tripparolo, il suo commento è talmente evidente, che piange il cuore vedere come da più di vent'anni sia necessario tornarci in continuazione... 

    RispondiElimina
  52. Quella "delicata e commovente immagine del Papa addormentato" mostra solo la verità sul veritiero rispetto che hanno cel Sant Padre su questo blog, amministratori compresi che lo lasciano e lo giustificano!.


    Per il resto hai ancora ragione; non è perché altri disobbediscono che si ha il diritto di disobbedire.

    RispondiElimina
  53. Mille e non più mille......
    e verrà un giorno.......
    e verrà un uomo.......
    e si udrà un grido:
    vatte a coricàààààààààààààà!!!

    RispondiElimina
  54. <span>Quella "delicata e commovente immagine del Papa addormentato" mostra solo la verità sul veritiero rispetto che i participanti di questo blog hanno del Sant Padre , amministratori compresi che  lasciano l'immagine ed il commento, non solo, ma lo giustificano!
     
    Per il resto hai ancora ragione; non è perché altri disobbediscono che si ha il diritto di disobbedire.</span>

    RispondiElimina
  55. I Papi postConciliari hanno demolito la Chiesa non con le parole ma a colpi di silenzi! E questo ne è uno dei numerosi esempi. Lo stato di necessità invocato da Monsignore utilizzato per Ordinare Vescovi e sacerdoti CATTOLICI serviva ed ora ancor di più ad arginare con la sana Dottrina e la Messa di Sempre il MALE che è dilagato per mezzo della Chiesa Ufficiale (non più cattolica) dal 1965. Un male che non è solo assenza di bene, ma un male che porta MIGLIAIA di anime all'inferno! Lo Stato di Necessità non è un moto egoistico, nostalgico, reazionario MA l'ultima barriera contro l'INFERNO.

    RispondiElimina
  56. <span>I Papi postConciliari hanno demolito la Chiesa non con le parole ma a colpi di silenzi! E questo ne è uno dei numerosi esempi. Lo stato di necessità invocato da Monsignore utilizzato per Ordinare Vescovi e sacerdoti CATTOLICI serviva ed ora ancor di più ad arginare con la sana Dottrina e la Messa di Sempre il MALE che è dilagato per mezzo della Chiesa Ufficiale Cattolica (ma non più cattolica) dal 1965. Un male che non è solo assenza di bene, ma un male che porta MIGLIAIA di anime all'inferno! Lo Stato di Necessità non è un moto egoistico, nostalgico, reazionario MA l'ultima barriera contro l'INFERNO.</span>

    RispondiElimina
  57. :'(  in attesa di chiarimenti, dalla Diocesi, che tanto non verranno mai dati, approfitto per rileggermi Ezechiele cap.3

     18 Se io dico al malvagio: Tu morirai! e tu non lo avverti e non parli perché il malvagio desista dalla sua condotta perversa e viva, egli, il malvagio, morirà per la sua iniquità, ma della sua morte io domanderò conto a te.
     19 Ma se tu ammonisci il malvagio ed egli non si allontana dalla sua malvagità e dalla sua perversa condotta, egli morirà per il suo peccato, ma tu ti sarai salvato.
    20 Così, se il giusto si allontana dalla sua giustizia e commette l'iniquità, io porrò un ostacolo davanti a lui ed egli morirà; poiché tu non l'avrai avvertito, morirà per il suo peccato e le opere giuste da lui compiute non saranno più ricordate; ma della morte di lui domanderò conto a te.
    21 Se tu invece avrai avvertito il giusto di non peccare ed egli non peccherà, egli vivrà, perché è stato avvertito e tu ti sarai salvato».

    RispondiElimina
  58. accidenti come sei erudito in materia ..... non si finisce mai d' imparare !!!! .......

    RispondiElimina
  59. Se la Chiesa non è più cattolica, allora abbiamo un problema più grande di qualche goldone distribuito...
    Per fortuna mi hanno insegnato che il munus petrino ce l'ha il Papa, non i vescovi (né quelli che diffondo preservativi, né quelli che diffondono anatemi). 

    RispondiElimina
  60. Non credo affatto che parta da Roma....ma senza dubbio abbiamo bisogno che Roma parli perchè "chi tace acconsente"...

    RispondiElimina
  61. L`Humanae Vitae è anche stata contestata sul terreno da chi doveva in primis difenderla, c`è  stata tanta codardia, paura, compromissione e compromessi firmati dai diversi "se", "ma", c`è anche chi l`invoca in modo strumentale e incompleto per aumentare i suoi numeri, il che è un`altra forma di irrispetto.
    Ma se ci sono i problemi legati all`etica in cui molti chierici hanno sposato il relativismo mondano o sono stati zitti, ci sono anche tutti gli altri terreni sconvolti, calpestati, senza che nessuna sanzione intervenga, in primis lo scempio liturgico e dottrinale, la crisi morale e etica deriva dalla crisi della Fede e, purtroppo, fa male dirlo, ma come non dirlo, chi doveva vigilare è stato zitto, o se ha parlato le sue parole non sono state seguite dai fatti.
    Senza dimenticare chi ha direttamente legittimato e anche partecipato a tali scempi, creando una divisione e una confusione che sembrano non prendere fine.

    RispondiElimina
  62. ....ed anche un tale titolo.

    RispondiElimina
  63. All'interno della Chiesa Cattolica c'è uno stato di desertificazione spirituale spaventoso! Distribuire preservativi gratuiti ai fedeli è come incoraggiarli alla pratica sessuale, all'edonismo, alla ricerca del piacere carnale e non spirituale, è come aprirgli le porte nel girone infernale dei dannati, dei viziosi, dei pervertiti, dei sodomiti, è come invitarli a partecipare ad un grande rito orgiastico dionisiaco!

    Come giustamente ha indicato il Santo Padre, la Chiesa dovrebbe combattere la diffuzione dell'HIV proponendo l'astinenza assoluta o la responsabilità sessuale, nel rispetto della dignità umana! Ma io dico, ma questi responsabili diocesani di Lucerna non hanno mai letto le lettere di San Paolo?
    Qui il problema si fa serio, perchè si mina la fede nei suoi fondamenti! Non bisogna attacarsi alle cose del mondo, ma alle cose del cielo, non bisogna essere schiavi del proprio corpo, ma governare le proprie pulsioni, non bisogna strisciare sulla terra come vermi o rotolarsi nel fango come porci, ma trovare il giusto equilibrio tra anima e corpo imitando gli Angeli, i Santi, <span>MARIA</span> <span>VERGINE E IL SUO CASTISSIMO SPOSO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!</span>
    I cristiani devono essere incoraggiati ad essere Figli della Luce, esseri che perseguono la crescita dell'anima per arrivare il più purificati possibile al cospetto di Dio e non cadere nelle trappole del demonio che vuole fare perdere l'innocenza. Ma io dico, ma come è possibile che possano accadere tali perversioni all'interno della Chiesa, poi ci stupiamo dei preti pedofili? Se i preti cattolici di Lucerna incoragiano all'uso del preservativo bisogna arrivare alla triste conclusione che anche essi ne facciamo un uso quotidiano...
    L'unico modo per fermare l'HIV non è distribuire preservativi, ma educare alla castità, alla verginità o per le coppie di sposi ad una sessualità responsabile, adulta, cristiana, volta solo ed esclusivamente alla provreazione e non al piacere istantaneo ed egoistico! VERGOGNA!
    <span></span>

    RispondiElimina
  64. Questa roba è da denunzia.

    Bisogna che la gli stati maggiori della Chiesa cattolica, vale a dire la congregazione della dottrina della fede, in tal caso, col concorso della segreteria di stato e della nunziatura apostolica, richiamino duramente il vescovo e, appurato che è responsabilità completamente sua, lo sospendano a divinis, se non lo ridurranno allo stato laicale. Non cito il papa perché ormai è chiaro a tutti che, se anche il papa mandasse una missiva al sedicente vescovo, questa verrebbe intercettata e o corretta o cestinata.

    RispondiElimina
  65. Un plauso alla Diocesi di Basilea per l'iniziativa!
    Molto meglio il preservativo che l'AIDS o, peggio, l'omicidio a mezzo aborto per l'eventuale gravidanza involontaria.
    Omicidio di cui è CORRESPONSABILE la chiesa cattolica.
    Capitto mi hai?

    RispondiElimina
  66. L`allora cardinale Ratzinger si era detto convinto (non mi ricordo più in quale suo libro) che diventeeremo una piccola minioranza.
    Ciò che io invece vedo è il famoso "c`è posto per tutti" et "tant pis" se alcuni di quei "tutti" portano con sè le loro prassi distorte, osservo il principio dell`inclusione, la priorità data all`unità, forse a tutti i costi, la gloria e l`orgoglio dei numeri et "tant pis" se quei numeri si fanno ai danni della retta Dottrina e della Liturgia calpestate, vedo i frutti della famosa "unità nella diversità" nella quale io vedo molta diversità, di sostanza e non solo di forma, e molta poca unità.

    RispondiElimina
  67. <span>L`allora cardinale Ratzinger si era detto convinto (non mi ricordo più in quale suo libro) che diventeremo una piccola minoranza.  
    Ciò che io invece vedo è il famoso "c`è posto per tutti" et "tant pis" se alcuni di quei "tutti" portano con sè le loro prassi distorte, osservo il principio dell`inclusione, la priorità data all`unità, forse a tutti i costi, la gloria e l`orgoglio dei numeri et "tant pis" se quei numeri si fanno ai danni della retta Dottrina e della Liturgia calpestate, vedo i frutti della famosa "unità nella diversità" nella quale io vedo molta diversità, di sostanza e non solo di forma, e molta poca unità.</span>

    RispondiElimina
  68. Che bello parlare a vanvera, non ci ho mai provato...Tu che hai esperienza: dà tanta soddisfazione?

    RispondiElimina
  69. Capitto ti abbiamo Buenos Aires, adesso vai a fare giornata nella pampa a raccogliere carciofi.

    RispondiElimina
  70. Se ci tenete alle coronarie, non andate alla sezione "foto" del sito.

    http://www.kathluzern.ch/de/images/420b92a4b0cdb.jpg

    http://www.kathluzern.ch/de/images/4b7827f8a1808.jpg

    http://www.kathluzern.ch/de/images/4b78275a392df.jpg

    http://www.kathluzern.ch/de/images/4bf54db7f2212.jpg

    http://www.kathluzern.ch/de/images/493feb1433115.jpg

    http://www.kathluzern.ch/de/images/48244e6058a54.jpg

    http://www.kathluzern.ch/de/images/43be7d4d59730.jpg

    Signore mio, misericordia

    RispondiElimina
  71. Capitto ti abbiamo Buenos Aires, adesso vai a fare giornata nella pampa a raccogliere carciofi con il lazo.

    RispondiElimina
  72. La Chiesa Cattolica NON sarebbe corresponsbile di un bel nulla, la responsabilità è personale per ciascuna azione che compiamo.

    RispondiElimina
  73. PREMESSO che l'H.V,  non è esente da ombre, lo stato di necessità è >/"<span>*</span><span>LAMPANT</span><span>E*</span>"/<. Per quale motivo, ai documenti ufficiali, non seguono atti coerenti?

    RispondiElimina
  74. http://www.kathluzern.ch/de/images/42c83c27b6812.jpg

    RispondiElimina
  75. nella pampa del gennargentu credo.

    RispondiElimina
  76. Cofermo quanto dice Enrico.

    Nel dialetto di Genova "gondone" è anche un termine benevolo per indicare un "furbacchine" o "furbetto"....
    Da bambino molte volte sono stato così chiamato da mio nonno e perciò, per molti anni, ho conosciuto quest'unica accezione del termine. Ricordo ancora la mia sorpresa un po' di anni dopo (forse alle scuole medie) quando ne appresi la prima accezione...rimasi un po' male!

    RispondiElimina
  77. <p><span>@ Diocesi di Basilea</span>
    </p><p><span>Cosa va insegnando questa diocesi?</span>
    </p><p><span>Quando mai la Chiesa Cattolica ha dichiarato che ciò non è peccato? ... </span>
    </p><p><span>Sotto il volere di chi avete fatto un nuovo elenco?</span>
    </p><p><span>---------------------</span>
    </p><p><span></span>
    </p><p><span></span>
    </p><p><span>No, non siamo contro i<span>  </span>vescovi<span>  </span>locali, contro i sacerdoti<span>  </span>non è vero, noi contiamo ciò che la chiesa ha fatto durante xx secoli, e non ha potuto sbagliarsi,<span>  </span>impossibile! Durante xx sec la chiesa non ha potuto sbagliarsi o allora non era Cristiana, non era Cattolica, non era Divina!<span>  </span>Ma noi siamo sicuri che continuando ciò che la Chiesa ha fatto durante xx sec noi siamo<span>  </span>nella Verità, nella Santità. </span>
    </p><p><span><span>  </span></span>
    </p><p><span>Vi ho trasmesso ciò che ho ricevuto.</span>
    </p><p><span></span>
    </p><p><span>Mons. Lefebvre, un VESCOVO CATTOLICO.</span></p>

    RispondiElimina
  78. Propongo un quiz (senza premi, non si vince nulla, ma la soddisfazione di aver indovinato sarà gratificante assai):
    Quale diocesi italiana seguirà per prima il modello elvetico?

    RispondiElimina
  79. mi intrometto...27 ottobre 2010 12:50

    mi dica che quelle foto sono uno scherzo per favore...........

    RispondiElimina
  80. pepito sbazzeguti27 ottobre 2010 12:50

    Egregio provocatore,molto meglio sarebbe osservare la Dottrina Cattolica di sempre ! Il plauso ,poi,dovrebbe rivolgerlo ai suoi genitori e a tutti quelli che non hanno tenuto conto della " iniziativa " da lei tanto apprezzata !!

    RispondiElimina
  81. Bhè, il Puffo Quattrocchi che fa la linguaccia e ascolta la musica con le cuffie, messo sull'altare fa proprio tendenza!...Questi sono capaci di dire che lo mettono lì per attirare i giovani!...Sicuro che dicono così!

    RispondiElimina
  82. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:03

    Allora, caro Bessarione, al Papa ignaro di tutto quel che accade nella Chiesa, manda un po' di questi doni che il blog pubblica, affinché metta in atto il suo munus petrino.

    RispondiElimina
  83. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:04

    Forca in senso spirituale, spero.

    RispondiElimina
  84. ....se non volete che si dica che le immagini sono volgari, almeno cancellate anche l'altro commento, se no non si comprende.

    RispondiElimina
  85. Ma perchè da ROMA non prendono provvedimenti concreti?. Chi ha il munus petrino, perchè non lo usa?!?
    Vedete che la tentazione di pensare che NON VOGLIA USARLO, viene. 

    RispondiElimina
  86. sono abbastanza vecchio da ricordare gli anni '60 e '70 e che male e' stato fatto nel nome della lotta agli"opposti estremismi".

    RispondiElimina
  87. faccio bene io che l'8 per mille non lo ho mai dato ala CEI.

    RispondiElimina
  88. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:12

    Tripparò, è l'unione tra foto e commento che io per primo, credo, ho chiesto di togliere , anche se, per motivi di vista, avevo raffigurato nella foto GP II, perché è triste, la speculazione sulla malattia e sull'età e sulla stanchezza. Io son preoccupato non  della stanchezza fisica dei papi, ma della loro incapacità d'intervenire col bisturi sul male atroce che devasta la Chiesa. S'io dico il ver l'effetto nol nasconde.

    RispondiElimina
  89. notiamo un particolare, sulla scatola dei profilattici la scritta "chiesa cattolica di lucerna" è sormontata da... un crocefisso? una semplice croce? no, da un CERCHIO, anzi da una specie di vortice. Lasciatemi credere la ragione è che non hanno avuto il coraggio di mettere un'immagine del Cristo sofferente sulla scatola del piacere. 

    RispondiElimina
  90. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:13

    Meno male che abbiamo degli esperti.

    RispondiElimina
  91. Redazione di Messainlatino.it27 ottobre 2010 13:13

    Tra liguri c'intendiamo
    Enrico

    RispondiElimina
  92. Redazione di Messainlatino.it27 ottobre 2010 13:14

    No, fai male.
    Enrico

    RispondiElimina
  93. Nobis quoque peccatoribus27 ottobre 2010 13:15

    Ho un caro ricordo di Lucerna, in particolare per le grandiose Musikfestwochen, le bellissime chiese e il lungolago.
    Ricordo la Jesuitenkirche, vicino al famoso Kappelbruecke (andato a fuoco la notte del giorno dell'Assunta del 1993...per mano di ignoti...). Non oso immaginare che liturgia propongano li' oggi. 20 anni or sono mi ricordo che c'era una Messa NO degnamente celebrata in italiano in una bella chiesetta vicino al ponte.

    Mi rattrista tantissimo che siano precipitati cosi' in basso.
    La cosa piu' raccapricciante e' che gli ideatori dell'iniziativa sono convinti di agire per il bene dell'umanita'.
    E' l'abisso della perversione, il male che si crede bene e condanna la verita', la perdita di ogni principo di riferimento.
    A Lucerna c'e' anche il monumento alle guardie svizzere che difesero Luigi XVI. E' un enorme leone scolpito nella pietra, altrimenti non so che fine avrebbe fatto una memoria cosi' politicamente scorretta.

    FdS

    RispondiElimina
  94. Perfino divertente. Al famigerato maxiraduno dei giovani a Tor Vergata, con GPII che faceva ondeggiare le braccia come un cantante, la mattina dopo ne vennero trovati parecchi sull'erba...

    RispondiElimina
  95. La sede vescovile è vacante....Monsignor Koch è a Roma, di scempi in Svizzera ne vediamo molti e che attaccano molto in profondità la Fede cattolica e il Magistero petrino, la schifezza di Lucerna è solo sintomatica e rivelatrice dello stato di coma in cui giace la Chiesa dalle mie parti, è solo la punta di un iceberg, l`autorità del Papa esiste solo per essere contestata , nel Magistero si prende ciò che fa comodo e ancora è messo alla salsa piùcheprogressista, quelle persone dovrebbero avere il coraggio di dire che non sono più cattoliche, dovrebbero ammettere che sono diventate protestanti, invece no, sempre gli stessi pretendono che è la Chiesa, che è il Papa a dover piegarsi alle loro idee, che loro sono la vera Chiesa, quella che non è impolverita, e se possono farlo è perchè l`autorità religiosa ha brillato con la sua assenza, con i suoi silenzi, con i suoi compromessi, facendo il letto alle schifezze svizzere e a tutti gli scempi ovunque nel mondo.

    RispondiElimina
  96. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:17

    Vedo che son diventato persino fariseo perché quella foto m'ha lasciato perplesso.

    RispondiElimina
  97. Siamo sicuri che queste foto siano di una Chiesa Cattolica? Ma dove vogliono arrivare? Cosa pensano di ottenere?
    Guardando queste immagini mi chiedo: perchè?

    RispondiElimina
  98. Redazione di Messainlatino.it27 ottobre 2010 13:20

    Quale commento?

    RispondiElimina
  99. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:22

    Tripparò, io non son seguace di veggenti e profeti, e talvolta mi lascian dubbioso anche certe apparizioni e rivelazioni approvate dalla Chiesa, che comunque, essendo private, non mi impegnan più di tanto all'obbedienza. Però esercitare il sarcasmo in continuazioene come fai tu e fa qualche altro è fuori luogo.
    Leone XIII deve anche lui andass'a coricààààààààààààà?

    RispondiElimina
  100. e n' se pija piu' na lira ......... !!!!!!! ......

    RispondiElimina
  101. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:24

    Stiamo a veder quali provvedimenti prenderà il papa.

    RispondiElimina
  102. cCESARE !!!!!!!!!!! QUESTA ME LA SRIVO IN LAPIDE ......... STO MORENDO DAL RIDERE ........


      accidenti quando scrivi cose del ganere almeno avverti ....... non posso frenarmi dal ridere . con le lacrime !!!!!!! ........

    RispondiElimina
  103. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:25

    Non c'è bisogno di andar così lontano. Esperienza personale.

    RispondiElimina
  104. <span>No, fai male. </span>

    ???

    State scherzando, spero!...

    RispondiElimina
  105. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:27

    Appunto: eran le parole che davano un amaro sapore alla foto.

    RispondiElimina
  106. Speravo anch'io che fosse uno scherzo, o meglio che la barriera linguistica avesse giocato un brutto tiro alla redazione, facendoli finire sul sito di qualche conventicola luterana o veterocattolica.
    Se la può consolare, anche in alcune parrocchie della diocesi di Torino si è molto vicini a questo modello di "chiesa".

    RispondiElimina
  107. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:29

    Ma se s'invoca l'aiuto di Roma, per non esser anche noi travolti dalla sfiducia, siamo dichiarati disobbedienti. Ebbene, io me ne infischio altamente, continuo a invocar il Papa e mi dican pure che son irriverente ed eretico.

    RispondiElimina
  108. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:31

    Mah, io ne fabbricherei di più ampi e farei andar in giro i vescovi in questione con quella mitria a loro più idonea.

    RispondiElimina
  109. Quelle immagini sono schifose è vero, ma non è di certo facendo gli struzzi, girando gli occhi da un`altra parte, aggiungendo silenzio al silenzio, menefreghismo al menefreghismo, che quelle porcherie spariranno, è la voce dei piccoli che esprimiamo, nella speranza fievole che chi di dovere ci ascolti.

    RispondiElimina
  110. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:33

    E non è una persecuzione questa? Più tremenda di quella dei nemici, perché fuorvìa le anime.

    RispondiElimina
  111. Notate le donne concelebranti nella quarta foto?
    Comunque a quanto si desume dalle gallerie fotografiche, a Lucerna l'attività parrocchiale consiste nel 95% nell'organizzare gran magnate e bevute tra arzilli vecchietti, tornei di calcetto, gite in montagna e ricreazioni varie, e al 5% in pagliacciate di questo tipo, a fotocopia esatta di quel che fanno i protestanti locali.
    I fini intenditori avranno notato che da nessuna parte nel sito si parla di "Heilige Messe", ma ovunque si usa il termine protestante "Gottesdienst".

    RispondiElimina
  112. ...e poi vogliono evangelizzare...!!!!!!!!!....ma Chi????

    RispondiElimina
  113. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:36

    Ma ci penseranno le Urì a liberarli.

    RispondiElimina
  114. la foto del papa dormiente esprime semplicemente la realtà della chiesa negli ultimi anni: stravaganze varie...e roma dorme; eresie e disubbidienze........e roma sonnecchia; preservativi distribuiti a mo' di comunione eucaristica....e roma sogna.
    ALMENO PARLASSE CHIARO!!!

    si voleva dire: SIAMO IN STATO DI NECESSITà PERMANENTE E LAMPANTE!!!...e il post di oggi conferma.

    Nessuna offesa al pover'uomo di J. Ratzinger che, poveretto, fa quel che gli lasciano fare, preghiamo per lui! Anche se il retroterra del suo pensiero e la sua formazione meriterebbero qualche approfondimento.
    Non è una revoca di scomunica inesistente, né un motu proprio.....a fare primavera!

    RispondiElimina
  115. AIUUTOOOOO! Non è possibile! Come questi uomini 'sono finiti' nella Chiesa UNA SANTA CATTOLICA APOSTOLICA ROMANA? Non è possibile ! Io semplice fedele è chiaro che ciò è diavolico, come mai sono finiti dentro la CHiesa? è assurdo! Cosa insegnano? Penso a quelle creature che crescono guidate da questi uomini, un DANNO enorme per le loro anime! Santo Padre, La prego, dia più forza alla Tradizione aaffinchè possano sorgere delle lucerne qua e la sparse per combattere questi scempi, e le anime trovare vera guida. Prego ogni giorno per questa Sua difficile missione che ha messo Nostro Signore nelle Sue mani, ma quanto vediamo non se ne può più e solo Lei può avere la fermezza di allontanargli, con l'aiuto e la mano potente del buon Dio, non sia che alla Sua venuta non trovi nemmeno il piccolo gregge. 

    RispondiElimina
  116. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:37

    L'invito è stato esteso alla S. Sede?

    RispondiElimina
  117. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:38

    E l'azione pure.

    RispondiElimina
  118. Beh, per come la Chiesa è strutturata, esistono specifiche responsabilità della gerarchia, cui Nostro Signore Gesù Cristo in persona ordinò "pasci le mie pecorelle".

    RispondiElimina
  119. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:40

    Perfettamente d'accordo. Non s'è vista, tuttavia, la condanna di Martini e compagni che hann'assunto posizioni contrarie a quelle del Papa.

    RispondiElimina
  120. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:42

    La solita facezia del papa prigioniero. Il Papa ha d'intorno chi lo tradisce, ma ha anche chi lo informa rettamente. Ed ha dalla sua il popolo fedele.

    RispondiElimina
  121. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:44

    Al cuore ci tengo: ho già fissato per l'8 novembre visita ed ecocardiogramma. Quel che di buono mi resta lo voglio conservare il meglio possibile.

    RispondiElimina
  122. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 13:47

    Eh, no: i vescovi rappresentano la gerarchia, il Papa nelle loro diocesi. Chi non espelle dalle sue fila questi ribaldi è complice. E' ladro non solo chi ruba, ma anche chi tiene il sacco, chi fa da palo, il mandante e il ricettatore. E chi finge di non vedere.

    RispondiElimina
  123. ed è vero  , perche' ho scritto  pieno di errori .......

    RispondiElimina
  124. Di questi scempi Koch è direttamente responsabile; l'ultima visita pastorale a Lucerna l'ha fatta nel 2009 (vedi foto).

    RispondiElimina
  125. per questo padre santo,
    è vero che la croce è pesante e la stanchezza si fa sentire sulla sua fragile persona e le notti insonni e di preghiera per i bisogni urgenti della Chiesa rischiano di crearle qualche appisolamento nelle lunghe, riformate liturgie...
    ma la preghiamo, faccia qualcosa, non ci lasci senza il conforto della sua parola; non ne possiamo più! I cattivi tranquilli a seminare ancora errore e i buoni (buoni perché fedeli) osteggiati e condannati. Signore fino a quando?

    «Guai a coloro che chiamano bene il male e male il bene, che cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre, che cambiano l’amaro in dolce e il,dolce in amaro» (Isaia 5,20).

    RispondiElimina
  126. Professore, chiamiamola come vogliamo, ma qui è l'impero delle tenebre, altroché... La chiesa, intesa come la "catholica" è quasi esaurita, coloro che sono fedeli al magistero sono tacciati di fascismo e scomunicati dalla stessa s. Sede. Forse manca poco e saremo tutti a Giosafat.

    RispondiElimina
  127. Io son preoccupato non  della stanchezza fisica dei papi, ma <span>della loro incapacità d'intervenire</span> col bisturi sul male atroce che devasta la Chiesa.

    E' esattamente l'intento della foto e del commento di ieri.

    RispondiElimina
  128. Sor Dante.
    Di fronte a certi così plateali millenaristi non si può reagire con la ragionevolezza ma, solo con la "stoltezza" (cfr. Proverbi 26,5).

    RispondiElimina
  129. no no ,  ci rinuncio anch'io  , ci tengo alla salute ......... lo spiedo di Linz mi è bastato e avanza a sufficIenza ........

    RispondiElimina
  130. Invocare l'aiuto da Roma (e sporattutto dall'Alto) è cosa lecita e giusta.
    Dettarne tempi e modi, credo sia invece poco apprezzabile. Lasciamo ad ognuno il suo.

    RispondiElimina
  131. Avevo postato una risposta di tenore simile alla sua prof. Pastorelli, ricordando il motto "Pasci le mie pecorelle" e tutto quel che ne consegue, ma ho cancellato il commento perchè credo che Ospite stesse rispondendo al poveraccio che accusava la Chiesa di corresponsabilità negli aborti perchè condanna la contraccezione.

    RispondiElimina
  132. che logo usa? Ma il "cerchio magico" dell'eterno ritorno, ovviamente! Altro che il vecchio e "offensivo" simbolo della redenzione!

    RispondiElimina
  133. <span>Quale diocesi italiana seguirà per prima il modello elvetico?</span>

    Il verbo coniugato al futuro è una svista o una pia illusione?

    RispondiElimina
  134. <span>Non cito il papa perché ormai è chiaro a tutti che, se anche il papa mandasse una missiva al sedicente vescovo, questa verrebbe intercettata e o corretta o cestinata.</span>

    Cestinata dal destinatario, non c'è dubbio.
    E quando la sede non sarà più vacante, il (sempre) sedicente vescovo provvederà per sicurezza a impostare nel suo computer un filtraggio che sposti in  /dev/null, considerandole 'spam', tutte le mail aventi come mittente, o nelle quali sia anche solo nominato, il Papa.

    RispondiElimina
  135. Professore ancora?
    Il Papa rappresenta Cristo (sarebbe ancor più corretto l'Autorità di Cristo), così come ogni battezzato è immagine di Cristo stesso.
    Così diamo del ladro anche a Lui, e non mi sembra il caso.
    Non è il calcio questo dove un fallo grave comporta l'espulsione immediata, qui parliamo di cristianesimo.
    Verranno fatti i passi del caso con ponderatezza, badando a condannare l'errore e cercando di recuperare l'errante.
    Cristo è venuto per guarire i malati.

    Oltre tutto, certuni commentatori (non lei) sembrano esagerare, fino quasi come dei Novaziani.....

    RispondiElimina
  136. a onor del vero27 ottobre 2010 14:21

    ...si è giunti dunque a negare la realtà (penale o peccaminosa) della corresponsabilità o correità, come della connivenza col male:
    tale negazione è uno dei tanti effetti dell'eresia e della menzogna dilagante.

    RispondiElimina
  137. basta vedere quelle foto per rendersi conto che tutto ciò è stato reso possibile, e perfino legittimo, dall'intenzionale ambiguità dei testi conciliari. Dal punto di vista strettamente rubricistico quelle liturgie non fanno una piega! C'è tutto: l'aula liturgica, la mensa, le candele, i fiori, i paramenti, la croce, i lini, e perfino una statua dell'Addolorata... quante volte abbiamo visto queste immagini in riviste e sussidi pastorali senza scandalizzarci? Ma se l'ortoprassi della Chiesa di Lucerna dipende dall'ortodossia di quelle liturgie, o viceversa, allora non c'è da stupirsi...

    RispondiElimina
  138. http://www.kathluzern.ch/de/images/4b7827f8a1808.jpg

    Quello in primo piano è il portavoce e responsabile della comunicazione o il vescovo?

    RispondiElimina
  139. "Non ho forse scelto io voi, i dodici? ......."

    State propri alli livelli scarsi......

    RispondiElimina
  140. <span><span>però! quelli colorati in rosso e viola sono per alti prelati o per gli aspiranti tali?</span></span>
    <span><span>sembra riflettano i colori liturgici...</span></span>

    RispondiElimina
  141. io non sto con i talebani nè con le talebane27 ottobre 2010 15:08

    Ultime statistiche: in un anno i cattolici crescono di 19 milioni.

    In <span>Aumento numero credenti, cristiani, cattolici</span>, <span>Numeri credenti e cattolici nel mondo</span> on <span>26 ottobre 2010</span> at <span>10:34</span>
    <p>Come è abitudine in occasione della Giornata Missionaria Mondiale, che quest’anno si è celebrata domenica 24 ottobre, l’Agenzia Fides presenta alcune statistiche, aggiornate al 31/12/08, per offrire un quadro panoramico della Chiesa missionaria nel mondo. Al 31 dicembre 2008 la popolazione mondiale era pari a 6.698.353.000 persone e, in quella data, il numero dei cattolici era pari a 1.165.714.000 unità con un aumento complessivo di 19.058.000 unità rispetto all’anno precedente. L’aumento interessa tutti i continenti: Africa (+ 8.025.000); America (+ 7.579.000); Asia (+ 3.152.000); Europa (+ 193.000); Oceania (+ 109.000). La percentuale dei cattolici è cresciuta globalmente dello 0,07%, attestandosi al 17,40%. E’ possibile visionare statistiche e tabelle complete da <span>Agenzia Fides</span> (in formato Microsoft Word). Diamo uno sguardo ad alcune voci.
    Missioni.
    In aumento anche le stazioni missionarie con sacerdote residente, che sono complessivamente 1.665 (649 in più rispetto all’anno precedente) e registrano aumenti in tutti i continenti ad eccezione dell’Oceania (- 1). Le stazioni missionarie senza sacerdote residente, aumentano complessivamente di 847 unità, raggiungendo così il numero di 125.489. Gli aumenti interessano Africa (+ 747), Asia (+ 539), Europa (+ 45), mentre diminuiscono in America (- 463) ed Oceania (- 21).
    Sacerdoti e seminaristi.
    Il numero totale dei sacerdoti nel mondo è aumentato di 1.142 unità rispetto all’anno precedente, raggiungendo quota 409.166. A segnare una diminuzione è l’Europa (- 1.664), mentre gli aumenti sono in Africa (+ 953), America (+ 659), Asia (+ 1.120) e Oceania (+ 74). Il numero dei seminaristi maggiori, diocesani e religiosi, anche quest’anno è aumentato: globalmente sono 1.105 in più i candidati al sacerdozio, che hanno così raggiunto il numero di 117.024. Gli aumenti, come già avvenuto l’anno precedente, si registrano in Africa (+ 878), Asia (+ 1.380) e Oceania (+ 64), mentre diminuiscono anche quest’anno America (- 267) ed Europa (- 950).
    Catechisti.
    I Catechisti nel mondo sono aumentati complessivamente di 89.208 unità raggiungendo quota 3.082.562. Gli aumenti si registrano in Africa (+ 7.318), America (+ 82.846) ed Europa (+ 10.617), mentre registrano diminuzioni l’Asia (- 11.011) e l’Oceania (- 562).</p>

    RispondiElimina
  142. Alla faccia dei millenaristi e dei profeti di sventura.
    Grazie, un poco di balsamo ci voleva.

    RispondiElimina
  143. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 15:17

    E' quel che nessuno sa spiegare, ma che tutti a capo chino dobbiamo accettare.

    RispondiElimina
  144. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 15:20

    Lì s'è colto un momento di umana stanchezza, io mi rivolgo con le mie parole al papa quand'è in forze ed attivo. La differenza è tutta qui.

    RispondiElimina
  145. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 15:22

    E non ti basta quella che di solito dimostri (ahahahah...)?

    RispondiElimina
  146. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 15:25

    Ma se il Papa, come ci si ostina a ripetere, non sa, non dobbiamo farglielo sapere? E se il blog è letto là dove si puote ciò che si vuole è peccato dimandare chwe si faccaia pulizia nella Chiesa? E il compito attivo dei laici tranto strombazzato dal Vaticano II è solo tacere?

    RispondiElimina
  147. quale cattolicesimo27 ottobre 2010 15:26

    quantità = qualità  ? 
      ....  e di QUALE natura sono le conversioni ?
    affini a questo cattolicesimo qui sopra raffigurato e<span> pastoralmente guidato </span>alla sequela di Gesù Cristo  ?

    RispondiElimina
  148. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 15:27

    Oportet ut scandala eveniant.

    RispondiElimina
  149. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 15:31

    Assolutamente no. Le tenebre infernali cercan di abbatter la Chiesa e fan prigionieri parecchi suoi alti rappresentanti, ma la Chiesa "catholica" non l'abbatte nessuno. Così è stato tante volte nella storia e così è adesso.
    Non so chi taccia i cattolici di fascismo, e, per ora, nessuno ci ha scomunicati. E nessuno ci scomunicherà. Anche se tiriamo il Papa per la bianca veste perché ci ascolti.

    RispondiElimina
  150. Ma c'è qualcuno che raccoglie queste immagini in un dossier e le manda alla Congregazione per il Culto Divino, a quella della Dottrina della Fede e a quella per il Clero?

    Questi disgraziati rimangono impuniti perché tutti deplorano, ma nessuno prende carta e penna e manda un resoconto a Roma!
    E ben inteso ai giornali, altrimenti se in Vaticano non si sentono osservati nessuno fa nulla...

    RispondiElimina
  151. si parla per immagini...e paragoni... sembra che governi la chiesa come in quella foto...realtà altro che sarcasmo!

    Chi non espelle dalle sue fila questi ribaldi è complice. E' ladro non solo chi ruba, ma anche chi tiene il sacco, chi fa da palo, il mandante e il ricettatore. E chi finge di non vedere.

    di chi sono queste parole?

    RispondiElimina
  152. Chi non espelle dalle sue fila questi ribaldi è complice. E' ladro non solo chi ruba, ma anche chi tiene il sacco, chi fa da palo, il mandante e il ricettatore. E chi finge di non vedere.

    allora lo pensa anche lei! sgamato!

    complice...ladro...mi pare più preciso di un innocente: si svegli. non trova?

    RispondiElimina
  153. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 15:40

    Tripparò, ma il Papa sa o non sa certe cose? Il dilemma è tutto qui. Se non le sa perché è prigioniero come si ama ripetere, abbia un sussulto di divina dignità e rompa i vincoli e i cattolici saran con lui. Se sa e non interviene ce ne spieghi i motivi in modo che si possa comprendere o meno: in questa situazione di sfiducia generale non si può restare a lungo. La mia fede non vacilla, ma vedo, purtroppo intorno a me che vacilla in tanti: le mie parole d'incoraggiamento ed assicurazione servono a ben poco e guarda che mi sforzo d'esser il più convincente possibile.

    RispondiElimina
  154. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 15:42

    Il fatto è che anche l'uno s'è moltiplicato.

    RispondiElimina
  155.    Ma quale balsamo? qui c'è una gran tristezza. Sono più di 20anni che la santa Chiesa è in questo stato. Davvero ha bisogno di essere purificata dai mali che l'hanno colpita. Sta vivendo i momenti dell'agonia e della passione. Dilaga l'apostasia. Gli errori sono ormai diffusi in chiesa e a scuola, e sono accolti dalla maggior parte, senza più alcuna REAZIONE. LA FEDE DI MOLTI SI E' SPENTA. Il peccato è giustificato e quindi non più confessato. Satana la fa da padrone. Allora? Scoraggiarci? Mai sia! Però il santo Rosario lo dobbiam pregare tutti, non escluso il ..simpatico Tripparol. Adios.  

    RispondiElimina
  156. Andrea Carradori27 ottobre 2010 15:47

    Tutto questo abominio ha un nome ed un cognome : Eresia, Scisma.
    Roma cosa fa oltre ad occuparsi, con la massima urgenza, di uno stemma berniniano da togliere dal drappo dell'Angelus perchè aveva una piccola tiara?

    RispondiElimina
  157. Chi finanzia la spesa? La chiesa? Ma questo è ASSURDO! Come è possibile che la chiesa vada contro sè stessa? invece di salvare le anime dal peccato, spende i soldi per far dei doni all'uomo per farlo indurre al peccato? Ma questo è PAZZEZCO! ASSURDO!

    Anche da sapere chi è il fornitore ... *DONT_KNOW*

    RispondiElimina
  158. Ma quelli delle varie congregazioni hanno proprio bisogno dei nostri dossier? Non sono mai stati ospiti in una qualunque parrocchia negli  ultimi 40 anni? O per converso si pensa che possano girarle una per una a raddrizzare le gambe ai cani, come si dice dalle mie parti?
    I giornali cosa volete che pubblichino? Al limite, i bollettini parrocchiali, che già rigurgitano di meraviglie simili e anche peggiori.

    RispondiElimina
  159. Ci posta cortesemente anche le statistiche di musulmani, induisti e confuciani? Se son tanto meglio di quelle dei cattolici ci faccio un pensierino e mi converto, almeno tra le loro fila non si annovera un numero percentualmente così alto di masochisti, ignoranti (della loro stessa fede) e quinte colonne.

    RispondiElimina
  160. Andrea Carradori27 ottobre 2010 15:55

    Quando il Papa parlava del candelabro rimosso...
    Mio Dio che orrore le foto che sono state postate !
    Non c'è più rimedio, umanamente, a questo scisma !

    RispondiElimina
  161. f. Marie des anges27 ottobre 2010 16:00

    ma miraccmando che nessuno si azzardi a celebrare una Messa v.o.
    questo ormai è l'unico peccato che inficia la comunione ecclesiale...

    RispondiElimina
  162. Queste cose monsignor Canalini, il Nunzio Apostolico a Berna le  SA,  le VEDE, come conosce tutte le altre porcherie alla salsa svizzera.  Agisce? Comunica al Vaticano? Il Vaticano SA, e chi scrive riceve, se è fortunato, una risposta che lo ringrazia per il suo interesse.  Azioni concrete? Comunicati? Zero.

    RispondiElimina
  163. <span>Alla faccia dei millenaristi e dei profeti di sventura</span>

    dai quali sicuramente non otterrai risposta... non giocano a scacchi.
    Tripparolo, dai retta, impiega più utilmente il tempo e mettiti avanti col lavoro per sabato!

    RispondiElimina
  164. la messa tridentina è ormai l'unico vero peccato mortale da combattere come la peste!

    RispondiElimina
  165. Luis Moscardò27 ottobre 2010 16:07

    Ohi! Multi... questa sarebbe una bella battuta... purtroppo son molto rattristato da 'sta robbaccia!

    RispondiElimina
  166. Il Concilio Vaticano II e la riforma liturgica non c'entrano nulla, non spettegoliamo sui successori degli apostoli.

    [/MODE CATTOLICIROMANI=OFF]

    RispondiElimina
  167. ma...anche lei Carradori usa la parola "abominio" ?
     ancora moniti  e richiami  ?
    ....oh, ma allora anche lei è uno sciagurato profeta di sventura, nemico del magnifico e adulto popolo di Dio! ....povero millenarista, vada a coricarsi ! !
    e domani corra a confessarsi di aver peccato contro la  "fede-nel-concilio" e nella civiltà dell'amore universale che avanza tra noi: quella civiltà lieta, spensierata, AMOROSA ed amorevole a cui c'invitano gli allegri pastori di Lucerna, ....e veramente ETICA ed evangelica, tra l'altro ! (basta leggere lo slogan....)
    basta ammonimenti, il <span>peccato è un'invenzione dei preti antichi....</span>quelli di prima del mega-Concilio<span>, quando la Chiesa era ammuffita e piena di polvere</span> e non sapeva parlare al cuore dell'uomo moderno, che vuole solo AMORE  E LIBERTA' senza limiti !<span>
    </span>
    amici cantiamo, brindiamo, siamo lieti, del doman non v'è certezza  !
    Dio ci ama e ci vuole tutti allegri e spensierati, ....perchè ha fatto tutto e pensa Lui a tutto  !
    allegria !

    RispondiElimina
  168. bravo Guy ! e deve aggiungere:
    "Non giudicate ! rispettate i sacri pastori e ministri di Dio, baciate le loro mani consacrate che spargono tanto bene sulle anime!   e voi non spargete zizzania e divisione !
    UNITA', uniti restiamo ! dovete parlare bene di TUTTO CIO' CHE ACCADE, altrimenti VOI, giudicando e discernenedo il BENE E IL MALE, e additandoli per scegliere la strada GIUSTA,
    favorite la divisione nella Chiesa, e quindi siete col demonio che vuole la divisione !
    Unità...salvate l'unità : NON dite che il peccato esiste e OFFENDE IL CUORE DI Dio, non  lo dovete dire, altrimenti la Chiesa si spacca, e voi ne siete colpevoli, perchè Dio vuole l'unità, anche nella falsità....e tutto va bene COME VA !

    RispondiElimina
  169. come madre mi rattrista il pensiero dell'insegnamento che riceveranno quelle 14 classi delle superiori che hanno prenotato la visita al camion di Missio....

    RispondiElimina
  170. già più un anno fa, qui un blogger, forse da oltre Atlantico, disse con parole poche e schiette (così come si alza più volte un cartello di HELP in una piazza caotica, nella folla vociante e travolgente, con forte invocazione d'affetto gemente e reclamante ascolto....):
        "Papa,  .....awake   and go action ! "
    (...e non riteneva di mancar di rispetto....)

    RispondiElimina
  171. Spirituale....però il pensierino a quando Santa Madre Chiesa andava per le spicce...

    RispondiElimina
  172. <span>[/MODE CATTOLICIROMANI=OFF]</span>

    :)

    RispondiElimina
  173. Lo slogan di questa campagna eresiogenica non avrebbe dovuto essere "PROTEGGI IL TUO PROSSIMO COME TE STESSO" ma " Proteggi il tuo prossimo da me stesso".

    RispondiElimina
  174. Professore, mi consenta di chiarire quanto Ella - forse nella fretta - ha scritto nel Suo intervento sopra. I vescovi non rappresentano la gerarchia bensì sono la gerarchia o ancora meglio sono una parte (importante) della gerarchia. Inoltre i vescovi nelle loro Diocesi non sono vicari del Papa; nelle loro Diocesi sono vicari di Cristo.

    RispondiElimina
  175. Andrea Carradori27 ottobre 2010 17:37

    per la verità " che diventeremo una piccola minoranza" l'aveva già pianto Paolo VI.  

    RispondiElimina
  176. Andrea Carradori27 ottobre 2010 17:47

    <span>@ Volemose bene ù</span>
    <span>Caro fratello in Cristo, quello che abbiamo visto pubblicato, con tanto di foto, è espressione scismatica di una comunità ormai allo sfascio dottrinale e </span>

    RispondiElimina
  177. Andrea Carradori27 ottobre 2010 18:03

    <span>@ <span>Volemose bene</span> </span>
    <span>Caro fratello in Cristo, quello che abbiamo visto pubblicato, con tanto di foto, è espressione scismatica di una comunità ormai allo sfascio dottrinale e schiava dei ragionamenti del mondo , che ha dimenticato i precetti evangelici.</span>
    <span>A questo punto, visto lo stato di permanente necessità, dovremmo mettere da parte la carità usata nei confronti degli aguzzini della Fede, abbandonando le nostre chiese, le nostre terre e le nostre inutili attività per kasciarle definitavamente ai distruttori della Fede dei nostri Padri?</span>
    <span>Tutto abbiamo sopportato, tutto abbiamo sofferto, tutto abbiamo ingoiato per l'amore che portiamo nei confronti della Fede e delle nostre già devote contrade benedette da Dio e percorse da Santi !</span>
    <span>Non si confonda il nostro amore estremo per le nostre devote e già sante terre con un'arrendevolezza nei confronti dei nemici della fede!</span>
    <span>Ci risiamo con l'angosciante domanda : lasciare tutto , per fare occupare i nostri posti ai negatori della Regalità di Cristo, oppure resistere in loco ?</span>
    <span></span>
    <span></span>

    RispondiElimina
  178. Potevi dire: anticoncezionali maschili  in  lattice.... ;)  Nessuno si sarebbe stracciato le vesti.
    Io, però, penso che si tratti di un grosso malinteso. Secondo me questa non è una campagna a favore dei profilattici, ma è un modo per prepapare i fedeli cattolici ad accettare senza timore l'arrivo degli extraterresti....E' solo una forma di metalinguaggio. I Condoms che sorvolano le guglie ed i campanili sono in realtà una trasfigurazione dei dischi volanti alieni. Vorrei aggiungere che amo molto questo accostamento di colori.

    RispondiElimina
  179. Mi sa che tuo nonno era un gran burlone :)

    RispondiElimina
  180. ITER PARA TUTUM27 ottobre 2010 19:12

    Quando esce l'omino che dice "sorridete, siete su Scherzi a parte!!"?
    Se non esce c'è davvero da preoccuparsi!!!

    RispondiElimina
  181. Per cosa non ha pianto Montini ??? Ha pianto anche per l'estinzione dei dinosauri???

    RispondiElimina
  182. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 19:24

    Non credo sia l'aspetto migliore della struttura terrena della Chiesa.

    RispondiElimina
  183. vorresti che fosse un brutto sogno, eh ?
        lo vorrei anch'io...e invece ci siamo già svegliati, da 3 anni, col MP: e ormai, ad occhi aperti, con gran dolopre, sappiamo che tutto quel che vediamo (e vedremo) E' terribilmente REALE, e supera di gran lunga ogni più orrida fantasia di autore di thriller.... e peggiorerà, finchè Dio vorrà prolungare il castigo alla Chiesa, che si è fatta sedurre mezzo secolo fa dallo spirito del mondo !
    :'(

    RispondiElimina
  184. Credo che la preoccupazione...27 ottobre 2010 19:43

    ..del Papa, alla base della sua "prudenza" nel correggere le derive post conciliari non sia quella di evitare lo scisma di questi pseudo-cattolici, di fatto già fuori dalla Chiesa, ma di evitare uno scisma al quadrato, con una parte rappresentata da questi pagliacci, una parte dai cattolici conciliaristi ma sostanzialmente corretti e la terza da quelli tradizionalisti arroccati in splendido isolamento da qualche altra parte (magari a Roma). Cerca, forse, di tenere assieme questi ultimi due gruppi, per non dissipare un patrimonio unitario che poi sarebbe difficile ricomporre e senza il quale la Chiesa in campo sociale e politico (anche di politica vive l'uomo) sarebbe inconsistente. Ma che questi siano fuori (non solo di testa ma anche dalla Chiesa) credo che sia fuori discussione.

    RispondiElimina
  185. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 19:49

    Si, fa male: la Chiesa fa anche tanto bene. Non mancan i ladroni, intendiamoci, ma quante istituzioni benefiche e non solo sul nostro aiuto si sostengono? E quanti buoni sacerdoti, giovani o vecchi e malati hanno di che vivere e curarsi?

    RispondiElimina
  186. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 19:52

    Ne ho sentite di peggio.

    RispondiElimina
  187. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 20:06

    Ma io non so quanto il Papa sappia, quanto e per quali motivi dicono sia prigioniero, quando e in che misura voglia intervenire ecc. ecc. Mi mancano i dati essenziali per esprimere un giudizio sulle sue responsabilità personali. Quindi non posso far altro che constatare lo sfacelo dottrinale, morale, liturgico, disciplinare. Anche oggi, per due ore nella mia chiesetta sono stato a pregare davanti al SS.mo, all'Immacolata e al nostro Crocifisso miracoloso (lauretano, 1360-70) custoditi nelle nicchie ai lati dell'altare affinché lo Spirito Santo illumini il Papa e lo aiuti a vincer la battaglia sul male.

    RispondiElimina
  188. Bisognerebbe accertarsi che le donazioni fatte in chiesa domenica scorsa (giornata missionaria), non siano andate anche a finanziare i preservativi agli svizzeri. Sarebbe un oltraggio a tutti i fedeli benefattori.

    RispondiElimina
  189. Avete notato, nella terza e quinta foto, durante quelle "Celebrazioni" (sì, della "comunità", e della fantasia al potere di certi sacerdoti, non certo del Sacro Convivio o del Sacrificio di Nostro Signore), il Crocifisso? Messo a lato, in disparte, quasi qualcosa di estraneo...penso che più che le (pessime) foto dei profilattici con tanto di imprimatur, siano quelle foto le prime testimoni della crisi della Chiesa svizzera (e solo svizzera?)...
    Ovviamente, i veri e unici pericoli della Chiesa svizzera (e, anche qui, solo svizzera?), tanto da fare petizioni, articoli, marce di protesta guidate persino da nunzi e abati, sono solo i cattivissimi cattolici tradizionali...

    RispondiElimina
  190. Sono sicuro che un bel "birichini" stavolta non glielo leva nessuno!

    RispondiElimina
  191. Più vado avanti più mi convinco che Lefebvre aveva ragione in tutto e per tutto. Dispiace dirlo, ma è così... Non è possibile che fatto così vergognosi possano essere pubblicizzati e sostenuti sul sito di una diocesi e...nessuno intervenga. Una spiegazione ci deve essere, non può accadere tutto questo senza un piano diabolico reso possibile da uomini di Chiesa...Come dice bene il proverbio: chi tace acconsente. 

    RispondiElimina
  192. Anche i Dodici contando Mattia...

    RispondiElimina
  193. Luciano Rambaldi27 ottobre 2010 20:39

    Il preservativo, un affare mondiale, miliardi di pezzi prodotti e spacciati con la complicita' di istituzioni internazionali, stati, ministeri, gonzi. La sua utilita' e' tutta da dimostrare contro le infezioni virali, la sua efficacia relativa come anticoncezionale e' l'unica ragione che lo fa amare da coloro che vogliono una vita deresponsabilizzata (cosa significa "gravidanza indesiderata"?). E' indubbio che esso porta molto beneficio... ai suoi produttori.

    RispondiElimina
  194. Poi scusate, non riesco a capire perchè i preti cattolici si debbano improvvisare anche infermieri...accolarsi il peso di sconfiggere l'HIV dalla faccia della terra! Non ci sono gli ospedali per questo? Non c'è la Croce Rossa? Non ci pensano già le associazioni omosessuali, le associazioni secolariste, gli atei ed i laicisti a distribuire preservativi? A cosa serve l'ulteriore contributo della Chiesa Cattolica?

    Il clero di Lucerna pensi a salvare anime, ad inseganre a pregare, ad ONORARE IL SANTISSIMO SACRAMENTO attraverso modalità opportune, insegni ad essere fedli al Papa e alla tradizione, al posto di rubare il lavoro ad altri soggetti sociali! Qui mi sembra che la Chiesa sia investita da una profonda crisi d'identità...e che cosa è l'identità? La tradizione...quindi il problema è sempre quello, senza la bimillenaria tradizione non si può costruire un futuro solido e duraturo, si può solo improvvisare, imitare, tirare a campare, ma senza successo! Ora tutto il mondo sta parlando della diocesi di Lucerna, ma purtroppo non vi è traccia dell'annuncio di Cristo che dovrebbe scaturire da essa, rimangono solo degli stupidi, colorati, buffi, pezzi di lattice colorati...

    RispondiElimina
  195. <span>Da notare tra le altre cose il colore dei preservativi sulla scatola: ARCOBALENO! Il colore distintivo dell'omosessualismo lobbista che sta traviando il mondo...non mi stupirei se ci fossero degli infiltrati tra le file del clero di Lucerna! Chi più ne ha, più ne metta! Siamo di fronte ad un caso patologico.</span>

    RispondiElimina
  196. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2010 20:54

    Hai ragione e ti ringrazio. E non chiamarmi professore e non darmi, addirittura, l' Ella: avevo fretta perché dovevo correr ad aprir la chiesa, e così in qualche modo le parole han tradito il pensiero.
    Volevo dire che i vescovi non sono soltanto il vertice della gerarchia locale, ma, essendo in comunione col papa e col collegio apostolico, rappresentano - cioè incarnano - l'intera gerarchia la cui voce in essi si concentra ed esprime o si dovrebbe concentrare ed esprimere.
    Naturalmente i singoli  vescovi  insegnan validamente solo se in comunione con il Papa e sono infallibili solo se il loro insegnamento è in armonia con la Tradizione Apostolica ed il Magistero perenne della Chiesa

    RispondiElimina
  197. "seguite dalla celebrazione della Messa..."
    consoliamoci... ho il vago sentore che la messa non sarà la Tridentina.
    Almeno non viene insozzata da questi animali!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.