mercoledì 7 ottobre 2009

Una manica di sfigati!



Queste immagini sono tratte dalla Messa solenne di Pentecoste 2009 (proprio così: non nel 1977, bensì nel V anno di pontificato di S.S. Benedetto XVI felicemente regnante...) a Plobsheim che, nonostante il nome teutonico, è in Francia, Alsazia. Il principale concelebrante, e uno dei più sciamannati (quello pingue che si esagita con la gellabà rossa addosso), è il Padre Uberall, nientemeno che vicario episcopale di Strasburgo e coeditore della rivista di animazione liturgica Signes d'Aujourd'hui (Segni di Oggi). Vien voglia di abbonarcisi...

Ora, ci vogliamo rivolgere onestamente a voi, preti e vescovi, suore e frati, sacrestani e animatori. Non facciamo un commento da "soliti tradizionalisti" ("è uno scandalo, una dissacrazione", o simili) né da legalisti (anche se da qualche parte nel messale paolino ci dev'esser pur scritto, o lasciato intendere, che roba simile non si può fare). Nemmeno vogliamo sottolinear troppo il fatto che far concelebrare una banda di una dozzina di presbiteri buontemponi, anziché spedirli a dir messa nelle varie chiese senza prete, è un vero spreco, in una Francia dove un parroco deve gestire 10 parrocchie in media e nei paesi con 2000 abitanti c'è la Messa una volta al mese se va bene, mentre i funerali 'normali' son proibiti ché, non essendovi preti sufficienti per tutti, e per non far discriminazioni, ogni morto si deve accontentare di quel che gli ammanniscono i 'laici impegnati' della locale équipe liturgica - e pace all'anima sua!

No: il nostro commento al filmato sopra presentato è a livello di opportunità; anzi, di pastorale: usiamo anche noi questo odioso termine, cui i vescovi solitamente ricorrono per giustificare le peggio cose.

Cari chierici, vogliate rendervi conto che a voler scimmiottare quel che fanno i laici, fate una figura meschina; peggio, una figura da sfigati, da vorrei-ma-non-posso, da idioti. Scimmiottare all'altare (altare... per modo di dire) mossette da discoteca, e con quei canti balordi, poi, non avvicina affatto chi in discoteca ci va: ché il fatto di andare in discoteca è cosa buona e giusta, a petto di quel che avviene nel filmato; perlomeno in discoteca si rimorchia. In una messa del genere, invece, si perde la fede: se il card. Ratzinger commentava a un concerto, dopo aver ascoltato la Messa in si minore di Bach, che quella musica era una prova dell'esistenza di Dio, stupidaggini liturgiche come quella roba alsaziana suscitano pensieri ateistici: prova teleologica all'incontrario: non può essere vera una religione che ispira un culto così imbecille.

Insomma: capitare a messa e vedere roba come quella, è come se Rita Levi Montalcini (e ci scusiamo con lei dell'esempio), per trovar giovani discepoli per la sua scuola, mettesse in mostra l'ombelico. I 'ggiovani, anziché apprezzare il giovanilismo della signora Premio Nobel, se ne terrebbero tutti alla larga. Se invece facesse lezioni di biologia molecolare, almeno gli interessati arriverebbero.

Questo sta succedendo alla Chiesa. Certo non sempre nel modo caricaturale del filmato; ma quante volte si pensa di seguire la moda, dimenticando che per seguir le mode, qualsiasi moda, occorre avere il physique du rôle, l'età, la credibilità e soprattutto l'ambiente giusto. Ed essere aggiornati e à la page (e certo tale non è la canzoncina ballabile del filmato, dal testo d'inestimabile cretinismo: debout, debout, Peuple de Dieu / debout, debout, tous les vivants / debout, debout, Peuple de Dieu: le monde t'attend = in piedi, in piedi Popol di Dio / in piedi, in piedi, tutti i viventi / in piedi in piedi Popol di Dio: il mondo ti attende).

Altrimenti, meglio essere antiquati e intemporali: e anche il 'modaiolo' apprezzerà molto di più e magari, il giorno dopo la discoteca, verrà a messa. A patto di non vedere scene rivoltanti come quelle...

74 commenti:

  1. Ma perfavore!!

    Se c'è un modo per farmi rivalutare le discoteche, è questo...

    RispondiElimina
  2. James Brown era un'altra cosa...

    http://www.youtube.com/watch?v=P1KZKZs-2YM

    RispondiElimina
  3. C'est abominable! Comment ces gens peuvent-ils se dire et se croire catholiques? C'est vraiment une honte! Ils devraient aller rejoindre plutôt une communauté protestante, ça leur conviendra mieux! C'est vraiment dégoûtant !

    Jérôme

    RispondiElimina
  4. A me fa pena quel Sacerdote anziano che sta vicino al Vicario e che non riesce ad andare a tempo con le mani... Pare anche in imbarazzo.
    So cosa significa la DTTTATURA SPIETATA dei gruppi o gruppetti pseudo liturgici.
    DITTATURA SPIETATA che ha fatto sentire vecchi ed inutili molti Sacerdoti che hanno richiesto al Padreterno di essere liberati dalla vita terrena...
    Che disgusto a prima mattina...
    Meglio andare a scuola
    Ciao a tutti

    Andrea Carradori

    www.missaleromenum.it

    RispondiElimina
  5. Scusate ma è
    www.missaleromanum.it

    la fretta ....

    RispondiElimina
  6. Divertente la canzoncina. Non mi scandalizzano per niente! Di queste situazioni se ne vedono spesso negli ambienti preteschi. Ricordo una volta alla presenza di un Arcivescovo, durante una celebrazione liturgica, delle ragazzine in tutù danzarano, esibirono tutto il loro repertorio da ballerine di fronte al Clero ed al "popolo santo di Dio" .Ricordo i commenti dei ragazzi che mi stavano accanto.... di sicuro non avevano stimolato il loro senso di pietà religiosa ma ben altro.

    RispondiElimina
  7. Qualche anno fa, in una chiesa italiana si misero a cantare una canzone dei Lunapop...

    Nessun paragone con la gregoriana "Missa de Angelis".

    RispondiElimina
  8. codesti preti (?) francesi dovremmo metterli in contatto con quel sacerdote di Linz (se ricordo bene) che alla processione del Corpus Domini usò (mi pare) una focaccia. Fra cretini dovrebbero intendersi. Alessandro

    RispondiElimina
  9. almeno in discoteca si rimorchia .......

    ai lavori forzati e come si conviene .......

    giusto il commento di ANDREA CORRADORI ..... ecco la DITTATURA SPIETATA di una '' NUOVA CHIESA ,, che fa sentire inutili i vecchi sacerdoti ........

    e pensate alle sofferenze di 40 anni fa , di chi ne ha subito le sevizie psicologiche ........

    RispondiElimina
  10. E il problema non è solo che con queste belle trovate non si attirano i giovani discotecari: per sovrappiù si ottiene anche di allontanare, spesso per sempre, chi in chiesa c'era andato per cercare un po' di raccoglimento.

    RispondiElimina
  11. No, non mi scandalizzo. Provo pena per quei confratelli che credono di attrarre giovani a Cristo con il linguaggio, la musica ("Le Freak", "Voulez vous coucher avec moi c'est soir")e i gesti mondani.

    Quello che sta succedendo anche da noi con le unità pastorali non fa sperare niente di buono. Si diminuiscono le messe nelle singole comunità, anche quando ci sarebbero preti anziani disponibili e si costringono a celebrare da soli in casa, mentre si privilegiano le concelebrazioni, facendo spostare la gente.

    Vedo preti che manipolano la liturgia per renderla attraente anche da noi, parlano e scherzano durante il rito con i ministranti.

    Penso che solo l'esperienza della messa tradizionale possa frenare una tale idea di liturgia fai-da-te

    RispondiElimina
  12. Magnifica immondizia!! Propongo questo rito per proclamare santo patrono della chiesa modernista e dei preti imbecilli Amilcare B. di turpe memoria.

    RispondiElimina
  13. Poi ci lamentiamo se prendono in giro la Religione Cattolica... con esempi come questo! :-(

    RispondiElimina
  14. ...per comprendere che tutto il mondo è paese....vi riporto questa testimonianza da un altro blog:

    La mia nuova parrocchia ha provocato subito, manco a farlo apposta, scandalo in me.

    Perchè, ve lo ricordate? Il Parroco, con problemi di vista, ha eletto una specie di Diacona, che legge il Vangelo e amministra il Sacramento dell'Altare, con tanto di "veste sacra".

    *************************

    gli manca la stola e siamo al completo....

    RispondiElimina
  15. Filippo ha detto...
    Divertente la canzoncina. Non mi scandalizzano per niente!

    *******************

    questo atteggiamento va combattuto...dovremo non solo scandalizzarci, ma provare DOLORE E ATROCE SOFFERENZA....non dobbiamo trovare "divertente" nulla, il Calvario non è stato un divertimento...
    se non abbiamo ancora capito questo, non saremo di aiuto ai sacerdoti accecati dalle mode del tempo...

    RispondiElimina
  16. Stanotte alle 2.50 Jérôme, giustamente indignato, consigliava a questi pagliacci di considerarsi fuori dalla Chiesa cattolica e rivolgersi a una comunità protestante. Io credo di sapere perché non lo fanno e non lo faranno mai: perché la grande maggioranza delle comunità protestanti li prenderebbe a calci nel sedere.

    RispondiElimina
  17. I modernisti d’accatto non sono protestanti. Non sono nemmeno, come potrebbe sembrare, neopelagiani di ritorno.
    Per definirli basta un verso di Brassens: “Quand on est con, on est con”: quando uno è stronzo, stronzo è”. Preghiamo per loro, perché anche gli stronzi intolleranti sono – ohinoi! – il nostro prossimo.

    RispondiElimina
  18. REGNO DELL'EMPIETA'

    Alcuni hanno ricordato che appena dopo il Concilio Gesù si rivelò a S. Padre Pio piangendo perchè i sacerdoti avevano trasformato la S. Messa in un teatro: chi potrebbe rimanere insensibile di fronte al lamento del Salvatore causato dall'empietà unama? Ci pensano, qualche volta, i sacerdoti, al dolore che procuriamo
    al Signore con questi oltraggi?
    (o tali gesti e show non si chiamano più così, e all'insegna del "soffio multidirezionale" si deve credere che TUTTO è permesso (perchè Dio è tanto buono e comprensivo...),
    e il sacrilegio è oggi una "diversa via" per onorare Dio? e chi definisce SACRILEGIO questi show deve essere bollato come "fondamentalista" ?....)
    Qualcuno tornerà a meditare sulla cacciata dei mercanti dal Tempio, da parte di un Gesù intransigente (ma che severità inattesa....pagina superata, forse, cari sacerdoti modernisti?!) e sui significati di quell'episodio?
    Eppure, ormai la disinvoltura sempre più sfrenata dei fantasisti-animatori-liturgici
    fa pensare che questi (sacerdoti)profanatori, anche se Gesù Cristo comparisse davanti a loro per rimproverarli (o cacciarli dalle Messe profanate) non farebbero una piega, anzi...manderebbero via Lui in malo modo, ritenendosi ormai i veri padroni della Casa del Signore!
    Lo abbiamo visto chiaramente poco fa in quel muro che fa da schermo sacrilego all'altare, o no?
    Il protagonista assoluto della Liturgia è l'uomo-dio, che vezzeggia e diverte se stesso in un continuo incantesimo narcisista, nel cerchio chiuso auto-idolatra "celebrante-assemblea"...
    laddove per Gesù, Figlio del Dio Vivente che viene nel Mistero Eucaristico,
    in realtà non viene riservato altro che un posto da spettatore muto, tutt'al più in fondo all'"aula", con obbligo di approvazione, per giunta!
    -------------
    Lo scempio continua: così si mostra come Dio abbandona l'uomo, ostinato peccatore, in balìa dei suoi peccati, dei quali sta perdendo anche la più vaga percezione.
    ("Cave obdurationem cordis!")

    Adriana

    RispondiElimina
  19. All'entrata dei luoghi dove si celebrano Messe così dovrebbero apporre la scritta: " Terribilis est locus iste".

    RispondiElimina
  20. ha ragione GIUSEPPE

    '' MA N' DO VANNO QUESTI , A ZAMPATE IN BOCCA ,,

    ma chi se li incolla , neanche i protestanti , neanche gli atei , neanche i massoni .......

    eppure fanno parte e a pieno titolo della CHIESA e di una CHIESA CATTOLICA

    RispondiElimina
  21. In questo caso non si può nemmeno applicare la teoria, da alcuni probi viri nonché dal sottoscritto qui più volte proposta, delle DUE RELIGIONI in forzosa e ineguale coabitazione.

    Di fronte ad accessi da balera come questo, la religione è una sola, di tipo trascendentale: quella che in qualsiasi tempio mai si sognerebbe di proporre oscenità di questo genere. Qui siamo di fronte alla stéresi di ogni sentimento religioso, all'INCOSCIENZA DEL SACRO (alla radice del quale c'è, verosimilmente un "papa" nero... e caprino, con il tridente...).

    Sullo

    RispondiElimina
  22. P.S. Protestanti? Il sacro può, per accidens, insinuarsi persino in una "messa" protestante. Per esempio là dove si eseguano preludi corali di Giovanni Sebastiano Magno.

    RispondiElimina
  23. Et pendant ce temps à Amiens....
    E nel contempo a Amiens....


    http://www.youtube.com/watch?v=Ti-l9K3691o&feature=fvw


    Il vescovo di Amiens, senza dubbio un eccellente vescovo cattolico, molto cattolico, che preferisce vedere e lasciare le sue chiese deserte, piuttosto che ridare un luogo di culto a questi fedeli!

    RispondiElimina
  24. In quel di Plobsheim vengono organizzati dei "pellegrinaggi" per i giovani...li chiamano "pélé"...senza dubbio più attirante che il troppo classico e tradizionale "pèlerinage", ed ecco il programma:


    "Pélé Plobsheim

    Et en 2009, la rencontre "Aventuriers de l'Esprit" a permis de découvrir que "Vivre l'Evangile est une aventure extraordinaire". Le matin, les jeunes ont participé au concert de Hubert Bourel et Marie-Louise Valentin : une fenêtre ouverte sur la tolérance et les religions du monde. L'après-midi, ils ont refait le voyage de Saint-Paul sous la forme d'un grand jeu (style Fort Boyard). Une messe festive a clôturé la journée."

    Il viaggio di San Paolo sotto forma di gioco televisivo...e...bien entendu...la Messa non può che essere che "festiva"...senza dubbio una festa nello stile della messa del video, con sacerdoti cantanti e danzanti!

    RispondiElimina
  25. Avete capito perché le chiese francesi sono deserte?

    Abbiamo capito perché il futuro della chiesa cattolica francese è nella FSSPX?

    RispondiElimina
  26. Io non riesco a vedere il video. E' stato per caso rimosso per qualche motivo? Del resto, capisco che deve essere meglio nasconderlo.

    RispondiElimina
  27. si caro SULLO concordo con te ......
    vi è presente ed adorato un PAPA NERO , caprino ...... il tutto è di una evidenza tale .......
    solo quello che è diaboloco è semplicemnete vuoto ........

    non dico neanche stupido , banale , perfido , dico VUOTO , IL DIABOLICO E' VUOTO ed infatti la LUCE vi
    RIFUGGE in maniera automatica , sono incompatibili ......

    RispondiElimina
  28. ...adesso ricordo!
    Diversi anni fa
    (quando cominciò a soffiare il mitico "vento di primavera"), in età acerba, lessi qualche pagina di un saggio di attualità sul mondo cattolico, di autore francese, dal titolo "La fede ascolta il mondo"...(o simile), senza capirne granchè, solo che era in atto in quegli anni una affascinante "revisione" dell'annuncio del Vangelo all'uomo del 20. secolo.
    Ma ora sì' che capisco: l'esito finale di quell'"ascolto del mondo" doveva essere QUESTO!
    Fedele basito (ma non tanto)

    RispondiElimina
  29. anonimo delle 11,22

    condivido .....

    .....ho già detto in questo BLOG e non mi stanchero' mai di riscriverlo , che se ad un certo punto , se ad un certo punto , ho preso di stare in maniera incondizionata dalla parte della FRATERNITA' SAN PIO X , l' ho fatto SOLO e soltanto per punto preso ......

    tutto il resto anche se SONO PIENAMENTE padrone e cosciente del tutto , non è che una farsa ridicola da baraccone e la CHIESA , circa le scomuniche ne portera' l' onta nel corso della sua storia ..........

    ... per come è la situazione attuale . immonda !!!!!
    .......
    ....... ed ha avuto un origine , 40 anni fa !!!! ........

    RispondiElimina
  30. e a proposito di VUOTO .......

    solo per fare un esempio ....... ma siete convinti che il regime nazista sia stato solo un regime dettato dalla ferocia !?!?!?
    ..... è come dire al pavone che ha delle belle piume o alla giraffa che ha il collo lungo .....
    il regime nazista è stato un regime dettato e voluto dal DEMONIO proprio perchè, VUOTO , PRIVO DI OGNI SPIRAGLIO DI LUCE .......
    ed ai vertici tutto vi era meno che gente priva di spessore .... la dirigenza nazista era composta da persone di primo livello culturale .......
    .... ma , hanno abbracciato il PAGANESIMO !!!!!!! ...

    RispondiElimina
  31. Ma che bravi questi pretonzi!. Mancavano solo le luci stroboscopiche, sennò si sarebbe detta una discoteca piuttosto che una messa. Mi dispiace dirlo, ma a volte rimpiango i metodi dell'Inquisizione, soprattutto quando vedo questi macellai vestiti da prete, i quali, con il loro esempio, scandalizzano e rovinano le anime, portandole alla dannazione eterna.

    RispondiElimina
  32. Beati i perseguitati7 ottobre 2009 12:47

    Però, se metti la talare ti dicono che sei malato!
    Ma andate a farvi...BENEDIRE

    RispondiElimina
  33. Dovrebbe nascere la figura dell’ “Ufficiale ecclesiastico”, andare in giro per controlli e con tanto di multa!
    Forse toccando le tasche, cuore e menti si raddrizzano!

    RispondiElimina
  34. Messa 'solenne'?
    Le altre saranno 'meglio o peggio'?

    RispondiElimina
  35. punti di domanda7 ottobre 2009 13:23

    il futuro della chiesa cattolica francese è nella FSSPX?
    ..........

    ...e il futuro della Chiesa cattolica italiana ?...

    e il futuro della Chiesa cattolica ?
    ? ?...

    RispondiElimina
  36. DANTE PASTORELLI7 ottobre 2009 13:36

    Anonimo ha detto...

    Dovrebbe nascere la figura dell’ “Ufficiale ecclesiastico”, andare in giro per controlli e con tanto di multa!
    Forse toccando le tasche, cuore e menti si raddrizzano!
    ---------------

    Mandiamo Brunetta in talare.

    IACOPO, ma chi va più in chiesa se vuol passare un po' di tempo in raccoglimento?
    Forse solo quando son vuote (se son aperte). In caso contrario, una passeggiata in campagna.

    Io son fortunato: mi apro la chiesa quando voglio e l'apro per chi voglia star qualche minuto in silenzio.

    RispondiElimina
  37. l'ora dell'abominio7 ottobre 2009 13:44

    Siamo già arrivati all'"abominio della desolazione", pedetto dal profeta Daniele e ripreso da Gesù stesso:
    "Quando dunque vedrete l'abominio della desolazione, di cui parlò il profeta Daniele, stare nel luogo santo...." (Matt. 24,15-24)
    o questo è solo il preludio e quello principale deve ancora arrivare?
    Abbiamo segni sufficienti per temere che siamo a "buon punto"!

    (altri segnali di conferma:
    il Santuario di Fatima profanato con la trasformazione in luogo di culto sincretistico, il “Il Santuario delle Differenti Fedi”
    (cioè dei falsi e bugiardi dèi) ! Proprio lì, nel luogo santificato dalla presenza fisica della gloriosa Madre di Dio, dove Ella ha predetto la grande tribolazione di quest'epoca..., dunque son rotti tutti i freni:

    "Quindi è una questione di rivelazione divina il fatto che in un futuro Dio permetterà al diavolo e ai suoi seguaci di profanare un luogo sacro dedicato all’Unico Vero Dio, la Santissima Trinità, il Creatore del Cielo e della terra.

    Dio permetterà questa profanazione per un breve periodo. E non sarà una piccola profanazione, per così dire, ma una molto grave – la peggiore profanazione possibile, la profanazione di Nostro Signore, riferendosi al Profeta Daniele, definita l’“Abominio della Desolazione”.


    Leggere:
    http://www.fatima.org/it/crusader/cr75/cr75pg20.asp

    PS...e il Santuario di Loreto?...

    RispondiElimina
  38. Cfr con:

    http://wdtprs.com/blog/2009/10/brick-by-brick-in-wroclaw/

    RispondiElimina
  39. Dice bene Alessandro...Don Camillo e don Chichì...da quando l'ho letto e comprato a luglio, non faccio che citarlo...si allontanano i vicini, e i vicini non si avvicinano...
    povera Chiesa...

    RispondiElimina
  40. Concordo con Jacopo...e anche con Alessandro...chiedo scusa, sono di ritorno adesso dalla facoltà, e sono un po' stanco...concordo inoltre con la proposta di Alessandro...a proposito, che fine ha fatto il monsignore di Linz autore dello scempio dei pinzoni?

    RispondiElimina
  41. un anno sabatico per questi no!?

    RispondiElimina
  42. Loro preferiscono un sabba tutto l'anno.

    Sullo

    RispondiElimina
  43. Cara Caterina, cerco di prendere le cose con un certo umorismo. Se dovessimo stracciarci le vesti ogniqualvolta un prete qualsiasi fa una cretinata pubblica......allora saremmo sempre nudi! I preti della nuova chiesa sono, per formazione e vocazione, dei pagliacci. Quindi se gli stiamo appresso ,evidentemente, ci piace il Circo.

    RispondiElimina
  44. un ins.di Religione cattolica7 ottobre 2009 16:09

    e'proprio il caso di dirlo:"che sfigati"!! mi fanno davvero pena! conosco comunque anch'io preti,uno in particolare che,in chiesa, danzando e facendo giravolte esce dalla sacrestia,sull'altare saltella,spalanca braccia e gambe,ride e scherza con i presenti e il resto e' immaginabile... a chi oppone qualche obiezione lui dice di far questo x attirare i giovani e i bambini,che questo e'il loro modo di pregare,ma da educatore che quotidianamente ha a che fare con loro posso ,con la massima certezza, affermare che cio' e' completamente falso!!i giovani sono molto piu' maturi e seri di quanto si possa credere su queste cose!..e i bambini? beh,loro poverini vedendo un clown vestito da prete che celebra Messa si divertono di gusto! sono fatti cosi'e non c'e'da stupirsi!..vi immaginate pero' quale idea di liturgia,di preti e piu'in generale di Chiesa e Religione si faranno? la questione e'estremamente seria!!quei poveretti cresceranno convinti che la chiesa sia una specie di sala giochi dove si puo' far di tutto come si fosse a mirabilandia!..e questo grazie a questi pretuncoli che ,nel 99,9% dei casi non attirano ne convertono un solo fedele in piu'!

    RispondiElimina
  45. Ma la Messa deve essere festiva!
    Allegria, allegria, e solo quella, allora come stupirsi che i preti si trasformino in attori in ricerca di applausi?
    Bisogna stupire la gente, al bando la noia, non devono annoiarsi quei poveri fedeli sui loro banchi, allora viva la creatività, la novità, canti allegri, esternazioni diverse, teniamo alto il livello emozionale, al bando il silenzio, che orrore il silenzio, non lasciamoli confrontati al silenzio che è solo vuoto per questi animatori liturgici, riempiamo, riempiamo con parole, gesti, canti, allegria, allegria popolo di Dio venite a servirvi al Self Service domenicale, ancor meglio sarò io presbitero a venire a servirvi al vostro posto...e se poi briciole o goccie di vino cadono per terra nessun problema , allegria, allegria!

    RispondiElimina
  46. - DIO E' LUCE E TENEBRA ALCUNA

    MAI E' IN LUI -

    GIOV.

    RispondiElimina
  47. CARA LUISA ..........
    le briciole le diamo alle galline ...

    RispondiElimina
  48. io non vado piu in chiesa neanche quando è esposto il SANTISSIMO ......
    quando mai posso stare in pace da SOLO con DIO , come questo è possibile , se ogni tanto una suora si intromette ad alta voce e ci DICE QUELLO CHE DOVREMMO FARE ......... MA è PAZZESCO .........

    ma non è meglio recitare il ROSARIO passeggiando in mezzo il CREATO !!!

    quando si deve uscire da una chiesa piu' bestia di come vi siamo entrati !!!!!!!!!! .......

    RispondiElimina
  49. Io la talare , a quarantaquattro anni, (semigiovane) la metto. e quando vado in Curia o mi incontrano altri preti mi squadrano dall'alto in basso. Se andassi in giro in mutande no problem...

    RispondiElimina
  50. La Chiesa aveva trovato il tempo e la voglia per intervenire contro la FSPX. Perche' non trova il te,po e la voglia di stroncare 'ste baggianate? Non intervenendo li incoraggia. E scoraggia i fedeli.

    RispondiElimina
  51. Cari amici, direi che si sta realizzando la tremenda profezia di S. Alfonso de Liguori, il quale disse:
    "L'Anticristo cercherà di abolire e abolirà realmente il Santo Sacrificio dell'Altare, in punizione dei peccati degli uomini".
    Preghiamo il Signore, perchè cacci dallla sua Chiesa, i servi infedeli e malvagi.

    RispondiElimina
  52. caro MAX

    il SIGNORE è sdegnato , ci farà bere e vuotare al calice , il fiele , fino all' ultima goccia ...

    RispondiElimina
  53. Caro Vittorio, hai perfettamente ragione. Stavolta la misura è colma e il castigo non cesserà, finchè la Giustizia Divina non sarà placata.
    Che la S.S. Vergine Maria Madre di Dio, ci illumini e ci protegga!.

    RispondiElimina
  54. DANTE PASTORELLI7 ottobre 2009 19:00

    Perché, perché, perché...

    E se licito m'é, o sommo Giove /
    Che fosti in terra per noi crucifisso,/ son li giusti occhi tuoi rivolti altrove?/
    O è preparazion che ne l'abisso / del tuo consiglio fai per alcun bene / in tutto de l'accorgeer nostro scisso?

    Il mistero d'iniquità per noi è insondabile. La realtà oggettiva ed i responsabili son più facili da individuare.

    RispondiElimina
  55. i responsabili son più facili da individuare.
    -----
    già...! individuare, sì.
    Ma le sanzioni (se sono previste), chi le applica?
    v'è qualche certezza del diritto
    (e della pena) oggi nella Chiesa, come anche nella società civile?
    (scusate se sfondo la solita porta aperta....)

    RispondiElimina
  56. DANTE PASTORELLI7 ottobre 2009 19:25

    NO.

    Ma quando parlo di responsabili guardo non alla pretaglia ancheggiante ma ben più in alto.

    RispondiElimina
  57. E siccome più in alto legittimano, incoraggiano, lodano i vari novatores ancheggianti, chitarra in mano, braccia alzate per svitare non si sa troppo che cosa, si continua come se nulla fosse, si fa finta che tutto vada bene nella migliore delle Chiese che vive una nuova ed eterna primavera!

    RispondiElimina
  58. '' tanto più si è posti in alto tanto più si deve sottostare alle regole ,, - CONFUCIO -

    ed io non vorrei stare nei loro panni ...... neanche per un secondo ...........

    RispondiElimina
  59. un ins.di Religione cattolica7 ottobre 2009 20:17

    x l'anonimo sacerdote quarantaquattrenne che dice di girare con la talare: tenga duro,mi raccomando!..e non faccia caso ai confratelli che la squadrano o la deridono!..sono loro che devono guardarsi!..quindi coraggio e..avanti!

    RispondiElimina
  60. DANTE PASTORELLI7 ottobre 2009 21:04

    Fu per questo che, mentre sollecitava il Papa a promuovere una "riforma universale della Chiesa", si preoccupava della formazione cristiana del popolo e specialmente dei fanciulli, da educare "fin dai primi anni… nella purezza della fede cristiana e nei santi costumi".

    --------------------

    Son parole sacrosante che il Papa ha pronunciaoto in onore di S. Giovanni Leonardi.
    Bene: noi chiediamo a Benedetto
    XVI proprio quel che chiedeva il santo, cioè la riforma della Chiesa, il cui marciume egli individuò e condannò prima della sua elezione in termini pesantissimi, ma che, a livello morale e dottrinale, regna nelle case di Dio, a cominciar dalla Sede Apostolica. Una riforma in capite et in membris che può diventar realtà con poche e inequivocabili parole e molti atti concreti quanto improcrastinabili.
    E poi, visto che la maggioranza dei preti non cura l'educazione cristiana dei piccoli, a questa penseremo noi.
    Atti, Santità, senza cui i Suoi continui discorsi, per quanto mirabili, non hann'alcun effetto positivo.

    RispondiElimina
  61. Senza minimamente voler mancare di rispetto all'augusto Pontefice...forse non può fare più di tanto...forse oggi può solo parlare quando non censurano tutto in segreteria di stato...o forse, da buon uomo quale è, crede di poter invocare un rinnovamento dei cuori prima ancore che delle strutture. Sono espressioni, quest'ultime, che ritornano spesso (intervista viaggio in Africa, catechesi di oggi...)

    Ma i tempi non sono belli ed essere Papa è davvero una grossa responsabilità. Oremus pro eo!

    RispondiElimina
  62. Io la talare , a quarantaquattro anni, (semigiovane) la metto. e quando vado in Curia o mi incontrano altri preti mi squadrano dall'alto in basso. Se andassi in giro in mutande no problem...

    Vale per tutti, caro confratello, anche per chi in curia ci "lavora". Ma Deus lo vult!

    RispondiElimina
  63. DANTE PASTORELLI7 ottobre 2009 22:39

    Il rinnovamento dei cuori non può verificarsi senza il rispetto della Legge di Dio che il Papa è tenuto a custodire, a proporre e, se del caso, imporre, perché il rispetto della Legge dev'esser garantito dal papa per il bene delle anime.
    Altrimenti, a che serve la Legge?
    Anche nella vita civile è la legge che ha un enorme valore educativo.
    Senza la legge non esiste civiltà. Senza la Legge ed il suo rispetto che ne è della Chiesa?
    Da 40 anni sentiamo dire che i Papi vorrebbero ma non possono. E' un altro slogan da sfatare.
    Un Papa legittimamente eletto, se accetta liberamente l'elezione, non può che agire da Papa. La Fede integra, la sacralità della S. Messa, la sana dottrina, la validità dei sacramenti, la formazione dei cattolici dal Papa devon esser garantiti, a qualsiasi costo. Il suo compito è governar la Chiesa per impedire che il Sacro Deposito si sbricioli e che si smembri il Corpo Mistico. L'assistenza divina gli è stata garantita per questo.
    Se non si sente in grado di governare o se si reputa condizionato, si appelli al popolo cristiano affinché appoggi la sua opera restauratrice o si dimetta. I papi cosiddetti prigionieri del post-concilio o han piegato la testa, e non dovevan farlo, o non eran affatto prigionieri. Con quel che ne consegue.

    RispondiElimina
  64. Sfigati sarete voi, manica di dinosauri impagliati.

    RispondiElimina
  65. Siamo sicuri che non sia Mistero Buffo con Dario Fo?

    RispondiElimina
  66. DANTE PASTORELLI8 ottobre 2009 20:14

    Anonimo delle 17,16

    Non si gettan le perle ai porci. E neppure agli anonimi guardiani dei porci. Almeno i dinosauri stanno in qualche museo ben curato. Tu dove razzoli?

    RispondiElimina
  67. mi accodo alla nutrita serie di indignazioni. Penso che sia una splendida immagine del Calvario: quale migliore rappresentazione della flagellazione, della ridicolizzazione, delle sevizie subite da Cristo di questa macarena? sotto la croce c'erano Maria e Giovanni, ma anche i giudei che lo portavano in giro........

    RispondiElimina
  68. Stò ragazzo qui delle 17.16 è un po' acidello... Colpito nervo scoperto?

    RispondiElimina
  69. Perfino Enzo Bianchi nota che c'è qualcosa che non va in queste liturgie... Guardate qui:

    http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/religiosi/2789-gli-applausi-durante-la-messa-pura-follia-una-manifestazione-pagana-la-chitarra-incompatibile-con-il-senso-del-sacro-bisogna-restituire-dignita-allars-celebrandievitando-banalizzazioni

    RispondiElimina
  70. Sister Act 2 : la vendetta !
    Che ridere !

    RispondiElimina
  71. Cari chierici, vogliate rendervi conto che a voler scimmiottare quel che fanno i laici, fate una figura meschina; peggio, una figura da sfigati, da vorrei-ma-non-posso, da idioti. Scimmiottare all'altare (altare... per modo di dire) mossette da discoteca, e con quei canti balordi, poi, non avvicina affatto chi in discoteca ci va: ché il fatto di andare in discoteca è cosa buona e giusta, a petto di quel che avviene nel filmato; perlomeno in discoteca si rimorchia. In una messa del genere, invece, si perde la fede: se il card. Ratzinger commentava a un concerto, dopo aver ascoltato la Messa in si minore di Bach, che quella musica era una prova dell'esistenza di Dio, stupidaggini liturgiche come quella roba alsaziana suscitano pensieri ateistici: prova teleologica all'incontrario: non può essere vera una religione che ispira un culto così imbecille.
    Insomma: capitare a messa e vedere roba come quella, è come se Rita Levi Montalcini (e ci scusiamo con lei dell'esempio), per trovar giovani discepoli per la sua scuola, mettesse in mostra l'ombelico. I 'ggiovani, anziché apprezzare il giovanilismo della signora Premio Nobel, se ne terrebbero tutti alla larga. Se invece facesse lezioni di biologia molecolare, almeno gli interessati arriverebbero.

    VI GIURO, NON HO ABBASTANZA SPAZIO SUL PETTO, ALTRIMENTI QUESTO TESTO ME LO FAREI TATUARE.
    CARA REDAZIONE, DOPO QUESTA LETTURA PROVO PER VOI QUASI DELL'AMORE FISICO :) :) :) :) :) :)

    RispondiElimina
  72. मुंबई8 giugno 2010 00:59

    Non ho ho parole... Manca solo il "trenino" e poi sembra uno stralcio di "Buona Domenica" (quell'orrenda trasmissione di Maurizio Costanzo che hanno fortunatamente eliminato... Se facessero altrettanto con la D'Urso...). Vorrei fosse un incubo, ma non lo è.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.