sabato 17 ottobre 2009

AGGIORNAMENTO ORARIO MESSA SOLENNE IN SAN PIETRO - VATICANO

PER ESIGENZE ORGANIZZATIVE
L'UFFICIO DELLE CELEBRAZIONI LITURGICHE
DELLA BASILICA DI SAN PIETRO AL VATICANO
HA ANTICIPATO
IL SOLENNE PONTIFICALE
CELEBRATO DA MONS. BURKE
PREVISTO PER DOMANI 18 OTTOBRE
CHE INIZIERA' QUINDI
ALLE ORE 09.30
ANZICHE' ALLE ORE 10.00
COME ORIGINARIAMENTE INDICATO

23 commenti:

  1. Ogni modo è buono per sabotare la celebrazione dell'Antico Rito della S. Messa!! Si anticipa sperando che non ci sia gente e quelli che non avranno notizia del cambio dell'orario e si presenteranno alle 10,00, perderanno 1/3 della celebrazione. Bravo cardinale Comastri, arciprete della Basilica Vaticana!!! Anche lei sabota il Motu Proprio? Peter

    RispondiElimina
  2. Sono felice che un presule celebri solenne pontificale in S. Pietro. A quando il Papa?

    RispondiElimina
  3. ho pensato immediatamente la stessa cosa PETER ...

    oramai siamo e ci hanno consumati per stare in malafede ...... bravi !!!!!!!!!

    sono curioso al massimo per sapere come è andata

    RispondiElimina
  4. Caro Vittorio il nostro fiutare il fumo anche questa volta ci ha dato ragione. Infatti, non solo all'ultimo momento è stato cambiato l'orario derlla celebrazione, ma questa si è svolta in una cappella laterale e non all'altare della confessione. Come dire siete,nonstante il volere del papa, ancora cattolici di serie b, prendete questo ed accontentatevi. Ma lo strano è che ,a quanto mi viene detto, l'attuale arciprete di San Pietro, tanti anni fa, quando era vescovo in Toscana, concesse la celebrazione della S. Messa Tridentina, con l'indulto di Giovanni Paolo II. Peter

    RispondiElimina
  5. caro PETER
    però la MESSA in S. GIOVANNI , CATTEDRALE del VESCOVO di ROMA , ai NC è stata concessa a suo tempo , ed io lo interpreto come un privilegio ........

    nonostante il sondaggio ed i segni positivi , non ho fiducia per il futuro , sempre che BENEDETTO XVI non regni quanto LEONE XIII , allora si .......

    il male delle nomine a vescovo ecc sono di primaria importanza e responsabilità ormai ....

    RispondiElimina
  6. Cari amici, valgono ottimamente le Vostre considerazioni.
    Se dai piani alti non si fa nulla per appoggiare il Motu Proprio è ovvio che questi sgambetti continueranno ad essere fatti sia dai parroci che dai Cardinali arcipreti.
    Fateci sapere come è andata !

    RispondiElimina
  7. Sono appena tornato dalla messa in rito antico in San Pietro: io sono arrivato alle 9 e non c'era quasi più posto. All'inizio della celebrazione la cappella era piena zeppa e moltissime persone in piedi (la maggior parte) e credo che molti non sono potuti neanche entrare...Sì la cerimonia è stata molto bella, ma francamente con tutto lo spazio libero esistente in San Pietro mi sono sentito un po' relegato nell'angolo..

    RispondiElimina
  8. ah..a proposito, dimenticavo, era presente fra gli altri anche il Gran Maestro del Sovrano Ordine Militare di Malta che per un po' è dovuto restare in piedi, infatti tutti i posti erano occupati..
    Salvatore

    RispondiElimina
  9. la buona grazia dei preti è proverbiale .........

    RispondiElimina
  10. Sono veramente felice che alla celebrazione abbia partecipato sua altezza eminebtissima il principe e gran maestro dello SMOM. Spero che sia l'inizio per vedere ripristinata nella Capplla dei Cavalieri di Rodi alla Piazzetta del Grillo, l'antica liturgia. Anche se il NO colà viene celebrato in latino. E anche nelle chiese delle varie delegazioni italiane, nei gran priorati ed associazioni nazionali dovrebbe ritornare l'antica Nessa o almeno coesistere i due Riti. Ma qui, oltre che con i cappellani. c'è da cozzare con gli ordinari diocesani ostili al Vetus Ordo.Un cavaliere gerosolomitano.

    RispondiElimina
  11. Scusate ma mi è stato detto dal vicino di banco che era un Maestro dell'Ordine di Malta,quindi sicuramente non il il Gran Maestro,non mi intendo molto delle cariche esistenti nell'Ordine, e comunque spero non mi sia stata data una notizia inesatta per cui... è una cosa da confermare.
    Chiedo scusa di nuovo,sono mortificato

    RispondiElimina
  12. Non so, Comastri sinora mi aveva fatto una buona impressione...

    RispondiElimina
  13. Pontificale per alcuni e non per tutti.
    Pare che il servizio d'ordine della basilica sia stato raddoppiato per cacciare via i fedeli anzichè accoglierli.
    Scene disgustose di donne e bambini rimasti fuori della cappella.
    Anziani che chiedevano dove era si svolgeva il Pontificale che sono stati indirizzati alla messa capitolare!
    Bella politica dell'accoglienza !
    Grazie Cardinale Comastri !
    Quello che dice sempre sorridendo è solo facciata ?

    RispondiElimina
  14. E' stato un evento importante e molto bello, qualcosa che ha anche aggiunto lustro (ad maiorem Dei gloriam)alla già meravilgiosa cornice. Un ringraziamento a tutti quelli che l' hanno reso possibile dal Sano Padre in giù

    RispondiElimina
  15. Beati questi prelati, che iniziano la loro giornata lavorativa con tanta applicazione di fantasia e giochetti vari...

    I comuni mortali devono pensare a portare a casa la pagnotta ed in genere devono lavorare non per sabotare il principale....

    Pena il licenziamento.

    Mi sembrano parassiti degni della peggiore pubblica amministrazione italiana.

    Mettiamoli in prepensionamento.... o in cassaintegrazione..... o a un circo tematico dedicato agli anni 60....

    RispondiElimina
  16. Ero presente, debbo dire che lo spazio riservato della Cappella del SS. Sacramento si è rivelato angusto. L'altare di San Giuseppe era libero...
    Il personale addetto alla Basilica ha allontanato in malo modo,con fare sgarbato e con informazioni fuorvianti,centinaia di fedeli che volevano assistere al rito.
    Le scuse?Era una messa privata,non c'era posto, non era la messa delle dieci...
    Credetemi,una vergogna nel Tempio più sacro della Cristianità!
    Mi chiedo: chi li ha assunti?
    Se ci può consolare:ho notato che hanno risposto in malo modo anche a un gruppo di pellegrini giapponesi che sostavano nell'atrio della Basilica...
    Poi Comastri va in giro a presentare e scrivere libri sull'amore cristiano!
    Dobbiamo comunque portare pazienza,dieci anni fa una messa in rito romano a San Pietro era impensabile...la prossima volta,ne sono certo, sarà il Santo Padre in persona a presiederla all'altare della Confessione!

    RispondiElimina
  17. un toscano doc18 ottobre 2009 16:48

    hehehehe Comastri una buona impressione? Va sempre dalla parte del vento e cavalca sempre il cavallo del vincitore.
    Chiedetevi come abbia fatto un sacerdote mediocre a fare una scalata rapida e fulminea e troverete la risposta alle vostre domande.

    RispondiElimina
  18. Propongo di pubblicare su Internet i nomi di quei cafoni del personale della Basilica di San Pietro che ci hanno trattato in malo modo ed hanno impedito a centinaia di persone di assistere al Santo Sacrificio della Messa nella Capella del SS. Sacramento.
    Vergogna,Vergogna,Vergogna!

    RispondiElimina
  19. un toscano doc18 ottobre 2009 17:59

    Messa privata? E da quando in qua un Rito della Chiesa Cattolica può definirsi "privato". Ma come??? I grandi liturgisti moderni non sanno che la Liturgia è un atto pubblico??.
    Comastri Comastri la porpora ti ha dato alla testa, torna a fare il Parroco a S. Stefano che è meglio!!!!

    RispondiElimina
  20. PARADISO . PARADISO avrebbe detto SAN FILIPPO NERI a CLEMENTE VIII che lo voleva CARDINALE .....

    alla presentazione di una lista di raccomandati , il cestino .....

    quanta gente merita , in santità , sconosciuta , che vive dedicandosi totalmente all' amore per il prossimo .

    chi è stato finora in poltrona invece a sfangare in prima linea ....

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  22. caro ANOMO

    Hai fatto benissimo invece ..... basta con le mezze parole ........ prima di te comunque vengo io e di molto per la censura . tranquilo .

    oramai la CHIESA e ora più che mai , ha bisogno SOLO E SOLTANTO di gente votata alla santità e votata in maniera manifesta .
    questa è gente destinata alla '' CARRIERA,, il resto a sfangare , in prima linea ....
    la CHIESA , per come è ridotta è solo un alcova di burocrati aridi votata solo al denaro .....

    dove è la CROCE ???, DOVE SONO LE PIAGNE DEL SIGNORE in questa gente ???, ce le vedi ????
    .....
    si sono venduti anche la pigna della colla !!!!

    anzi svenduto , e non era roba loro , ma data in custodia , bada bene !!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  23. ...e adesso tocca al Papa!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.