Pagine

Nuova

sabato 7 luglio 2018

7 Luglio 2007: un Motu Proprio più vivo che mai. Grazie anche ai fedeli (laici).




07 LUGLIO 2007 

la Santità di Nostro Signore
PAPA BENEDETTO XVI 

firmava la
Lettera Apostolica 
Motu Proprio data 

SUMMORUM PONTIFICUM 


che è legge universale e speciale per tutta la Chiesa e permette la celebrazione dei Sacramenti secondo la forma straordinaria del rito romano, (la c.d. "litugia tradizionale", precedente alla riforma liturgica del. 1969). 

qui il testo (latino) 


Ricordiamo anche l'Istruzione della Pontificia Commissione Ecclesia Dei "Universae Ecclesiae" che dà una interpretazione autentica e le relative  istruzioni di applicazione autentiche sul Motu Proprio. 

Oggi quindi è possibile: 
- per ogni sacerdote validamente ordinato e non canonicamente impedito celebrare in ogni chiesa, oratorio e cappella, secondo il rito antico; 
- ogni parroco o rettore deve, ai fedeli che ne fanno richiesta, anche se di passaggio, concedere gli spaci e gli arredi sacri per la celebrazione in rito antico; 
- è diritto dei fedeli che si riuniscono in un gruppo stabile (senza necessità di un numero minimo di aderenti, anche costituito da fedeli di più parrocchie riuniti insieme) ottenere dal parroco o dal rettore di una chiesa o oratorio, la celebrazione periodica delle Ss. Messe in rito antico, e degli altri sacramenti (anche se richiesti singolarmente). 
- se i sacerdoti non vi provvedono, il fedele può rivolgersi al Vescovo, che deve provvedervi.
- in caso di inerzia od omissione più o meno colpevole da parte dei Vescovi, il fedele può rivolgersi alla Pontificia Commissione Ecclesia Dei, che contatterà il Vescovo e, qualora non vi siano effettivi, seri e gravi impedimenti, chiederà all'Ordinario del luogo di dare esecuzione alla legge "Summorum Pontificum". 


La battaglia è stata lunga e difficile (si veda qui anche l'attività di MiL per la promozione e la difesa del Motu Proprio e dell'Istruzione Universae Ecclesiae). 
Con l'aiuto di Dio e grazie al dinamismo e all'attività di pochissimi Vescovi (due tra tutti Mons. Oliveri e Mons. Negri) di alcuni buoni sacerdoti e di moltissimi fedeli laici (che hanno speso non poche energie - in tempo, pazienza e denaro - contro sacerdoti e vescovi riottosi e ostili) alla fine i frutti sono arrivati e oggi si contano numerosi gruppi stabili fiori in tutto l'Orbe, e moltissime sono le Ss. Messe domenicali e molte anche quelle quotidiane. 



Molte anche le associazioni liturgiche e culturali che operano localmente per la difesa e la promozione non solo della liturgia antica ma anche della teologia e della dottrina sociale della Chiesa. 
Insomma: i fedeli "tradizionalisti" ci sono! E si vedono! 



GRAZIE SANTITA'! 

La Redazione MiL 

7 commenti:

  1. Perchè non festeggiate anche il 4 Novembre l'ANGLICANORUM COETIBUS?

    RispondiElimina
  2. Un motu proprio per cercare di togliere fedeli alla FSSPX ma non ci sono riusciti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il motu proprio riconosce e approva la difesa della tradizione liturgica come la FSSPX. Di cosa parla quando dice " togliere fedeli"? Papa Benedetto è stato coerente con le sue idee e ha sentito il dovere di venire incontro ai desideri di tanti fedeli sparsi nel mondo e che hanno sempre celebrato, in modo seminascosto, VO.

      Elimina
    2. "...per cercare di togliere fedeli..."

      La suddetta è un'argomentazione di tipo economicista: i fedeli non vanno considerati alla stregua di clienti, altrimenti dovrei pensare che chi offre il servizio è un venditore? Se la FSSPX si comporta in modo serio non ha nulla da temere da eventuali ed ipotetici *concorrenti*, più si allargano le possibilità di accesso al V.O. e meglio è. Chi usa la locuzione "cercare di togliere" non rende onore alla FSSPX, o più probabilmente è un troll modernista mascherato.

      Elimina
  3. Che ben venga la celebrazione della S.Messa di sempre per dare Gloria a Dio e benefici ai fedeli.

    RispondiElimina
  4. Beh, non è che la situazione sia proprio limpida.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.