Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

mercoledì 19 ottobre 2022

Lorenzo Fontana, Presidente della Camera: «Ed è cattolico!»

Utili riflessioni sui commenti dei cattolici progressisti alla nomina di Lorenzo Fontana a Presidente della Camera.
MiL QUI.
Luigi


Nella cacofonia di contumelie e reazioni rabbiose che l’elezione di Lorenzo Fontana a presidente della camera dei deputati ha provocato sui media e sui social – reazioni tra cui spicca, per miseria di pensiero e incompetenza grammaticale, questo tweet del segretario del PD Enrico Letta, che mette la virgola tra soggetto e predicato verbale: «Peggio di così nemmeno con l’immaginazione più sfrenata. L’Italia, non merita questo sfregio. #Fontana» – c’è un denominatore comune, talvolta esplicito più spesso implicito ma sempre presente, che merita di essere rilevato: basta grattare un po’ e si vede bene che in cima a tutte le nefandezze di cui è accusato c’è che «è cattolico!». (Come dicono i nazisti dell’Illinois quando identificano i fratelli Blues).
Per ora si dice: “ultracattolico” (che però vuol dire semplicemente che uno crede sul serio a ciò che insegna la chiesa cattolica), ma è una foglia di fico (o di rosmarino) che sta per cadere. Tra poco, “cattolico” sarà nel discorso pubblico un vero e proprio insulto, uno stigma d’infamia, a meno che la denominazione non sia diluita e purificata con l’aggiunta di un qualche solvente: “cattolico democratico”, “cattolico adulto”, “cattolico liberale”, “cattolico laico” … al limite “cattolico noncattolico”.

Non conosco Lorenzo Fontana e quindi non mi azzardo a prevedere se sarà un buon presidente della camera o meno (ma questo non lo sanno neanche i suoi attuali detrattori). Che sia cattolico, però, non mi pare un difetto. Piuttosto una rarità.

4 commenti:

  1. Nel 1979 venne eletta Presidente della Camera la Sig.ra Nilde Jotti, compagna, in tutti i sensi, del defunto Palmiro Togliatti. Non ricordo commenti così ignoranti e astiosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Nilde Jotti diceva che gli omosessuali attentano alla nostra società o chiamava assassine le donne che decidono (per motivi spesso drammatici) di abortire?

      Elimina
  2. Non Metuens Verbum19 ottobre 2022 17:39

    Il cattolicesimo, ossia il cattolicismo, come tutti gli ismi, ideologico e partitico, si è decomposto ed è finito. Resta indefettibile la Santa Madre Chiesa, anche se ormai è ben difficile capire madre di chi. Prendi Joe Biden, "cattolico con timbro pontificio". ha dichiarato che se vincerà le elezioni di mid-term la sua prima legge sarà per il "diritto di aborto". Provvidenzialmente non le vincerà, ma nei piani del diavolo cambia poco.

    RispondiElimina
  3. fa piacere che si cominci a rompere il muro neodem laico - come quello di Berlino bisogna demolirlo del tutto

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione