Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

venerdì 7 ottobre 2022

Lettera / Comunione sulla lingua. Diritto negato, anche a Lanciano

Un'altra, dolorosa, lettera, pubblicata da Aldo Maria Valli.
Se lo meritano l'8xmille?
Luigi

Caro dottor Valli,
nelle mie peregrinazioni per l’Italia recentemente ho sentito Messa a Lanciano, nel Santuario del miracolo eucaristico. Celebrante molto attento alla liturgia, preparato, bella predica, cosicché al momento della distribuzione dell’Eucarestia mi aspettavo di trovare rispetto per i diritti di Nostro Signore (e pure dei fedeli), secondo le disposizioni della Cei.
Purtroppo mi sbagliavo: prima della distribuzione, con annuncio esplicito, è stato specificato dal sacerdote che in quel santuario la Comunione è distribuita solo sulle mani. A malincuore, ho dunque rinunciato a riceverla.

Impressione ancora peggiore, se possibile, ho ricevuto dopo la Messa: al fondo del santuario, l’altare maggiore presenta l’ostensorio con il Corpo e il Sangue di Cristo dello straordinario miracolo, osservabile perfettamente anche dal retro, ma sul posto non si trovano che dei cubi di legno, a mo’ di sgabelli, senza alcuna possibilità di inginocchiarsi se non sul pavimento. E dire che di spazio ce n’è in abbondanza!

Sconsigliata e disincentivata l’adorazione, se non proibita. Rispetto per la Presenza Reale? In via di rottamazione. E tutto ciò nella diocesi retta da uno dei teologi più ascoltati e celebrati, persino nel luogo stesso di uno straordinario miracolo eucaristico.

Aurelio Brenna