Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

venerdì 16 settembre 2022

Difesa della Messa tradizionale: 50ª manifestazione davanti alla Nunziatura Apostolica sabato 10 settembre a Parigi #traditioniscustodes

Riceviamo e pubblichiamo.
Luigi

DIFESA DELLA MESSA TRADIZIONALE
50° INCONTRO DELLE SENTINELLE
DAVANTI ALLA NUNZIATURA
SABATO 10 SETTEMBRE A PARIGI

Questo sabato 10 settembre, abbiamo manifestato e pregato ancora un'altra volta davanti alla Nunziatura Apostolica di Parigi, da mezzogiorno alle 12.30, Avenue du Président-Wilson, informando il Nunzio Apostolico della nostra presenza come sentinelle.
Abbiamo ribadito la nostra solidarietà ai fedeli parigini danneggiati di Saint Georges de La Villette, di Saint François Xavier, di Notre-Dame du Travail, di Sainte-Clotilde, così come a tutti i fedeli tradizionali della diocesi di Parigi, uniti alla preghiera dei parrocchiani di Notre-Dame-du-Travail, le domeniche alle 18.00 (paristradition@gmail.com), e di Saint-Georges-de-La-Villette, i mercoledì alle 17.00.
Abbiamo parlato nuovamente della dichiarazione rilasciata dal cardinale Aveline a Le Figaro il 28 agosto. Jean-Marie Guénois ha chiesto al nuovo cardinale: "Come vede l'evoluzione del dossier tradizionalista in Francia? E il cardinale ha risposto: "Non so come le cose si evolveranno. A Marsiglia, ho ottimi rapporti con i fedeli che si riuniscono nella parrocchia di San Carlo e celebrano secondo il Vetus Ordo. Vado regolarmente a celebrare con loro e continuerò a farlo. Ho nominato il sacerdote responsabile di questa parrocchia come mio delegato episcopale, per aiutarmi in questa faccenda. Perché, nella liturgia più che in altre materie, troppo spesso la passione prevale sulla ragione!

Il Nunzio Apostolico, invece, difende linea contraria del nuovo Cardinale Roche, Prefetto del Dicastero per il Culto Divino, il quale ha paragonato (L'ostinata opposizione al Vaticano II "non cattolica", dice il cardinale - thetablet.co) i tradizionalisti a protestanti disobbedienti. Si dice che abbia spinto Mons. Ulrich, nuovo arcivescovo di Parigi, ad abolire le messe di Sainte-Odile e Sainte-Jeanne-de-Chantal, concedendo solo due luoghi di culto, Saint-Eugène e Saint-Roch.

Quanto sarà seria questa voce? Comunque sia, la politica repressiva di Roma e di un certo numero di vescovi è assurda, soprattutto in un momento in cui si sta manifestando un frutto paradossale di Traditionis Custodes: quest'anno le iscrizioni nei seminari tradizionali sono più alte che mai (e nella Comunità Saint-Martin). D'altra parte, esse sono molto bassi nei seminari diocesani e interdiocesani. A Parigi, su sei propedeutici di linea molto classica o addirittura tradizionale, come lo sono oggi tutte le vocazioni sacerdotali, solo uno entra quest'anno nel primo ciclo diocesano, essendo gli altri scoraggiati dalla repressione della loro sensibilità a cui si sono dedicati i responsabili diocesani.

Infine, tutti gli osservatori si sono segnati la data del colloquio sul futuro della Messa tradizionale, che si terrà a Parigi, presso la Maison de la Chimie, 28 bis rue Saint-Dominique, sabato 24 settembre dalle 10 alle 18 - iscrizioni su www.renaissancecatholique.fr.