Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

sabato 30 luglio 2022

Giugno scorso. Papa Francesco incontra sei uomini trans. Ma i cardinali dei Dubia no...


Riceviamo e pubblichiamo.
Aspettiamo ancora che il S. Padre incontri i cardinali dei Dubia...
Luigi

Articolo di Redazione, Una Vox, giugno 2022

Il 22 giugno 2022, alla fine dell'udienza pubblica in piazza San Pietro, Papa Francesco ha incontrato personalmente sei uomini che sono diventati donne (!!??).


L'incontro è stato organizzato da una certa suor Genevier (foto sopra), una religiosa francese che vive in un lunapark vicino a Roma e si “occupa degli ultimi” (!!??). Questa ha proposto al Papa di incontrare i sei personaggi, dicendo che non si trattava di una persona sola. “Portale tutte”, ha risposto il Papa.
I convenuti si sono ritrovati in Vaticano insieme ad un prete che fa parte del “Gruppo Cristiani lgbt+”.
Papa Francesco ha ricevuto tutti (tutte) personalmente: il primo (la prima) è stato un certo Alessia Nobile, pugliese 43enne di Palo del Colle.
“Quando sono arrivata davanti a lui - spiega Nobile - non mi sembrava vero: mi ha subito sorriso quando mi sono presentata come donna transgender. Francesco mi ha immediatamente replicato che non gli interessava altro e che tutti siamo figli dello stesso Padre, come a dire: sei mia sorella, che senso ha dirmi chi eri o che cosa eri?”



“Volevo inginocchiarmi ma - continua Nobile - ho percepito come lui non ami la venerazione nei suoi confronti. Ho sentito, invece, la fratellanza, un sentimento spirituale che il Papa emana per pura empatia”.



Nobile ha regalato a Papa Francesco il suo libro autobiografico, “La bambina invisibile”, e racconta: “Lo ha preso e mi ha detto, brava hai fatto bene a scrivere la tua storia. Poi mi ha raccomandato di essere sempre me stessa, ma di non farmi avvolgere dal pregiudizio nei confronti della Chiesa. … mi ha anche incoraggiata. Per lui quello che conta è l'unicità della persona" … “mi sono sentita accolta, presa per mano e abbracciata. Nel mese del Pride penso che questo sia un messaggio importante. L'aspetto più bello di aver parlato con Papa Francesco è che è stato semplicemente un confronto tra persone e non sulla nostra diversità".