Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

venerdì 6 maggio 2022

TFP newsletter aprile 2022

Riceviamo e pubblichiamo.
Luigi

TFP NEWSLETTER 20 APRILE 2022


TUTTO POTRÀ CAMBIARE SE IL DOLLARO È USATO COME ARMA

di John Horvat
I titoli di giornali si concentrano sulle azioni militari della guerra in Ucraina. Tutto è visto in termini di resistenza ostinata, devastazione orribile e forniture militari. Tuttavia, sullo sfondo infuria un'altra lotta che potrebbe avere un impatto maggiore sulla scena mondiale. Il campo di battaglia è economico ed è in gioco l'ordine finanziario mondiale.


PERCHÉ LA "CATHONOMICS" NON È NÉ CATTOLICA NÉ ECONOMICAMENTE VALIDA

di John Horvat
Negli Stati Uniti stanno suscitando un vivace dibattito le teorie economiche di un nuovo libro, Cathonomics: How Catholic Tradition Can Create a More Just Economy, in cui l’autore cerca di combinare la visione tradizionale cattolica con quella moderna. Il libro è intrigante, poiché mette in evidenzia il fatto che la Chiesa avrebbe molto da offrire in campo economico. Tuttavia, l’opera fonde forzatamente vecchio e nuovo, religioso ed ecologico, San Tommaso d'Aquino e Papa Francesco. In nome della "tradizione" emerge un ibrido “catto-economico” che è uno spettacolare scontro degli opposti, finendo per non essere né una cosa né l'altra.


CAMPEGGIO ESTIVO 2022

Anche quest’anno, dal 2 al 10 luglio, si terrà il campeggio estivo per ragazzi organizzato dalla Fédération pro Europa Christiana, che riunisce le TFP europee.
Luogo: Villa Notre Dame della Clairière (Creutzwald, Francia).
Partecipanti: ragazzi dai 14 ai 18 anni.
Lingua: inglese, con traduzione all’italiano.
Il campeggio comprende riunioni dottrinali, circoli di studio, attività ricreative, preghiere e visite culturali. L’assistenza spirituale è assicurata dalla presenza di sacerdoti. Per informazioni, chiamate il 348-3812471. Oppure inviate una mail a info@atfp.it




LA CROCIATA DEL SECOLO XX

di Plinio Corrêa de Oliveira
Il regno di Cristo, è questa la nostra finalità, il nostro grande ideale. Avanziamo verso la civiltà cattolica che potrà nascere dalle rovine del mondo moderno, come dalle rovine del mondo romano è nata la civiltà medioevale. Avanziamo verso la conquista di questo ideale, con il coraggio, la perseveranza, la decisione di affrontare e di vincere tutti gli ostacoli, con cui i crociati marciavano verso Gerusalemme. Infatti, se i nostri antenati seppero morire per conquistare il sepolcro di Cristo, non vorremo noi - figli della Chiesa come loro - lottare e morire per restaurare qualcosa che vale infinitamente di più del preziosissimo sepolcro del Salvatore, cioè il suo regno sulle anime e sulle società, che Egli ha creato e salvato perché lo amino eternamente?


TFP NEWSLETTER 12 APRILE 2022


UNA MEDITAZIONE POLITICA SULLA PASSIONE E IL TRIONFO DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO

di Plinio Corrêa de Oliveira
Sul pianeta incombe la minaccia di una guerra totale tra due fazioni che sono “del mondo”. Proponiamo a tal proposito una «Meditazione politica sulla Passione e il Trionfo di Nostro Signore Gesù Cristo» di Plinio Corrêa de Oliveira, in cui il pensatore cattolico rivendica la supremazia della Chiesa e richiama i cattolici al loro dovere. Di fronte all’odierna liquefazione morale e culturale del mondo occidentale, e – mutatis mutandi - alla speculare ascesa di supposte reazioni sane dall'Est, le parole di Plinio Corrêa de Oliveira risuonano più che attuali: solo la Chiesa ha parole di vita eterna!


COME POTÉ IL MONDO ODIARE COLUI CHE FECE TANTO BENE?

di Plinio Corrêa de Oliveira
Un aspetto importantissimo della Passione è il contrasto tra la santità infinita e l’amore ineffabile del Redentore, e l’insondabile bassezza e implacabile odio di coloro che Lo suppliziarono ed uccisero. In questo contrasto si evidenzia l’irriducibile opposizione tra la Luce - «erat lux vera» (Gv. I,9) - e i figli delle tenebre, tra la Verità e l’errore, l’Ordine e il disordine, il Bene e il male. «Popule meus, quid feci tibi? Aut in quo contristavi te?», «Popolo mio, che male ti feci? In che cosa ti rattristai?». Queste parole, che la Liturgia del Venerdì Santo pone sulle labbra di Nostro Signore, sono proprio al centro del tema enunciato.


CONTEMPLANDO LA SACRA SINDONE

di Plinio Corrêa de Oliveira
Quale significato riveste per noi la contemplazione della Sacra Sindone di Nostro Signore Gesù Cristo? Il volto è simbolo dell'anima. Purtroppo, negli uomini, è un simbolo tante volte mendace, non solo perché questi assumono spesso una fisionomia artificiale per nascondere i propri difetti, ma anche perché per il peccato originale, per i difetti personali e via dicendo, la fisionomia è, pur senza volerlo, spesso ambigua e non esprime adeguatamente l'anima. Ma non era così per Nostro Signore Gesù Cristo che, in quanto vero Dio e vero Uomo, era perfettissimo. La sua fisionomia era espressione perfetta della sua insondabile santità. Dunque, è interessante fissare lo sguardo sul Sacro Volto della Sindone per ravvivare nella nostra memoria sentimenti di così alta pietà.


TFP NEWSLETTER 7 APRILE 2022

MEMBRO DELLA FEDERAZIONE PRO EUROPA CHRISTIANA PORTA 50.000 MEDAGLIE MIRACOLOSE IN UCRAINA

di Javier Navascués
Miguel Ángel Gutiérrez, membro dell’Associazione Luci sull’Est e in rappresentanza della Federazione Pro Europa Christiana, coalizione di associazioni europee che operano per la difesa dei valori cristiani, ha viaggiato da Roma in Ucraina per portare migliaia di Medaglie Miracolose e con esse la speranza a un paese in guerra: “I vescovi ucraini hanno chiesto di consacrare la Russia al Cuore Immacolato di Maria e hanno domandato al santuario di Fatima una statua della Madonna perché rimanesse nel paese. Questo ci ha dato la certezza che il dramma della guerra si combatte soprattutto nel campo spirituale". Il noto portale di notizie spagnolo InfoCatólica lo ha intervistato la notte del suo rientro in Polonia dopo 6 ore di attesa al confine ucraino.


LA GUERRA DI BIDEN ALL'ENERGIA AMERICANA

di John Horvat
La delicata situazione, frutto dell’invasione russa dell’Ucraina, richiede agilità e improvvisazione per adattarsi a una crisi che potrebbe rapidamente diventare brutta. L'amministrazione Biden, tuttavia, se da un lato si sta spendendo per sanzionare pesantemente l’economia della Russia, dall’altra sta simultaneamente applicando "sanzioni" all'industria energetica americana in ossequio all'ideologia “woke” (sinistrorsa) del cambiamento climatico. Un suicidio di cui il suo governo liberal è totalmente colpevole.


LA COSIDDETTA "DON'T SAY GAY BILL" RIVELA LE PAURE DELLA SINISTRA CHE TEME POSSA DIFFONDERSI IN ALTRI STATI

di Edwin Benson
La Florida ha approvato una nuova legge che protegge i diritti dei genitori dalla promozione dell’omosessualità nelle scuole. Le sinistre “woke” hanno caricaturizzato la legislazione denominandola "Don't Say Gay Bill", con cui vogliono alludere a un presunto divieto di qualsiasi discussione in classe sul tema, anche se tale divieto si applica esclusivamente ai bambini dalla scuola materna alla terza elementare.


DALLA RETE/MARX, «IL CATECHISMO NON È SCOLPITO NELLA PIETRA»

di Tommaso Scandroglio
«Il catechismo non è scolpito nella pietra. Si può anche dubitare di ciò che dice». Il giudizio, scolpito – questo sì – nella pietra, risulta dirompente perché emesso da un alto prelato. Si tratta del cardinal Reinhard Marx, arcivescovo di Monaco, già segretario della Conferenza episcopale tedesca e membro del Consiglio dei cardinali, chiamati a consigliare Papa Francesco nel governo della Chiesa universale.


DALLA RETE/IL PECCATO ORIGINALE DI MARX: SEPARARE FEDE E RAGIONE

di Stefano Fontana
Le dichiarazioni rilasciate dal cardinale Marx sull’omosessualità lo scorso 30 marzo, gli atti di tante persone della gerarchia ecclesiale, e i silenzi di chi potrebbe invece chiarire, lasciano tristemente stupefatti. Negare la legge morale naturale vuol dire corrompere irrimediabilmente il rapporto tra la ragione e la fede. Così facendo, il cardinale Marx diventa un seguace di Marcione e vede nella natura non un bene già orientato alla salvezza, ma un male da cancellare senza correggerlo.


DALLA RETE/ LA BIBBIA SECONDO MARX FATTA DI DISORDINE E MENZOGNA

di Luisella Scrosati
La Bibbia secondo Marx non solo promuove il disordine e la libertà di menzogna nella Chiesa, ma cancella il peccato di sodomia e di adulterio. Gli argomenti portati da quello che resta uno dei membri del C9, i consiglieri più vicini a papa Francesco, nel loro stile qualunquista, sono la capitolazione non solo di un aspetto della morale cattolica, ma del Cristianesimo nei suoi capisaldi decisivi.


MEDITAZIONI DELLA VIA CRUCIS

di Plinio Corrêa de Oliveira
Offriamo ai nostri lettori una meditazione della Via Crucis scritta dal pensatore cattolico brasiliano Plinio Corrêa de Oliveira. In essa la forza poetica e descrittiva delle parole ci porta a rivivere le sofferenze di Nostro Signore, fisiche ma soprattutto spirituali, e ci ricorda che ogni volta che soffriamo per la fede, per il male che abbonda sulla terra, per le empietà che si compiono quotidianamente, dovremmo essere “alter Christus”, un altro Cristo.