Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

sabato 2 aprile 2022

L'arcivescovo Scicluna guiderà la Congregazione per la Dottrina della Fede?

Vi proponiamo, nella nostra traduzione, un articolo di Edward Pentin sulla possibile nomina di mons. Charles J. Scicluna (QUI) alla guida del Dicastero (ex Congregazione, dopo Praedicate Evangelium) per la Dottrina della Fede. Ancora più interessante in concomitanza con il viaggio del Santo Padre a Malta. 
Stefano


L'arcivescovo Scicluna guiderà la Congregazione per la Dottrina della Fede?

Il prelato maltese è segretario aggiunto della Congregazione per la Dottrina della fede dal 2018.

di Edward Pentin – National Catholic Register, 15 febbraio 2022

Un prelato maltese che ha giocato un ruolo di primo piano nell'affrontare la crisi degli abusi sessuali del clero nella Chiesa negli ultimi due decenni è stato indicato come possibile successore del cardinale Luis Ladaria nel ruolo di prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF).
L'arcivescovo Charles Scicluna, un canonista che ha indagato e perseguito il crimine degli abusi sessuali del clero nella Chiesa universale, è stato contemporaneamente in servizio come arcivescovo di Malta e segretario aggiunto alla CDF dal 2018.
Il cardinale Ladaria, 77 anni, spagnolo, dovrebbe ritirarsi presto, forse a luglio, lasciando l'arcivescovo Scicluna come suo probabile successore nella gestione della più antica e forse più prestigiosa e importante di tutte le congregazioni del Vaticano, responsabile della salvaguardia e della promozione della fede e della morale in tutta la Chiesa cattolica.
Il lavoro della CDF include anche una sezione disciplinare responsabile di indagare i casi di "gravi delitti", i crimini più gravi nella Chiesa, come quelli contro l'Eucaristia e la santità del sacramento della penitenza – e, dal 2001, l'abuso sessuale dei minori.
Il dicastero ha anche una terza sezione, che si è occupata dei casi di matrimonio, ma un decreto papale, Fidem Servare (Preservare la fede), firmato l'11 febbraio, trasferirà questo ufficio alla sezione dottrinale. Il decreto mira ad attribuire alla dottrina una maggiore importanza nel dicastero, dopo che negli ultimi anni le questioni disciplinari avevano avuto la precedenza a causa dei casi di abuso.
Nato a Toronto il 15 maggio 1959, i genitori di Charles Jude Scicluna emigrarono subito dopo a Malta, dove fu educato in scuole cattoliche prima di studiare legge all'Università di Malta, laureandosi nel 1984.
Dopo aver frequentato il seminario sull'isola mediterranea, è stato ordinato sacerdote nel 1986. Ha poi studiato diritto canonico alla Pontificia Università Gregoriana di Roma, ottenendo un dottorato  nel 1991.
Tornato a Malta, ha operato come difensore delle obbligazioni presso il Tribunale Metropolitano locale, ha insegnato teologia pastorale e diritto canonico all'Università di Malta ed è stato parroco. Dopo un breve periodo come vicerettore del seminario maggiore di Malta dal 1994 al 1995, è stato richiamato a Roma per lavorare presso il Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, il più alto tribunale della Chiesa, come sostituto promotore di giustizia.
Durante questo periodo è stato inoltre postulatore della causa di beatificazione e canonizzazione di Dun Ġorġ Preca (1880-1962), fondatore della Società della Dottrina Cristiana, che Papa Giovanni Paolo II ha definito "il secondo padre di Malta nella fede" e che Benedetto XVI ha canonizzato nel 2007.

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.