Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

mercoledì 16 marzo 2022

Messa Tradizionale nell'arte #37 - A. O' Kelly (1833) - National Gallery of Ireland, Dublino (Ireland) - #mtl #messatradizionalenellarte

Domani ricorre la memoria di S. Patrizio, patrono d'Irlanda. 
Ecco allora che vi proponiamo oggi, per la nostra rubrica del mercoledì, dedicata alla Messa Tradizionale nell'arte, un dipinto di un autore irlandese, che ritrae una S. Messa in una capanna di un villaggio irlandese nella regione di Connemara (centro-occidentale).

"Messa in capanna in  Connemara"

Il pittore irlandese Aloysius O'Kelly (1853-1941), realizzò questo dipinto nel 1883. 
Si tratta di un dipinto ad olio su tela che, dopo essere andato perduto per più di un secolo, si trova attualmente alla National Gallery of Ireland, a Dublino (Irlanda), in prestito permanente dalla città di San Patricio, Edimburgo (Regno Unito) -dove il dipinto è apparso nel 2002- e dagli amministratori dell'arcidiocesi di San Andrés ed Edimburgo.


La scena ritrae la benedizione al termine della S. Messa in una capanne semplice ma dignitosissima, apprestata per la celebrazione di una Messa forse clandestina. 
Anche in questa abitazione, come in quella di qualche giorno fa, si vede appesa l'immagine del S. Cuore (come aveva richiesto N.G.S.C. a S. Margherita nella sua 9° promessa). 

(Sono senz'altro ben accette segnalazioni e suggerimenti, da parte dei lettori, di altre opere d'arte raffigurati scene della Messa Tradizinale in Latino o di altri sacramenti o sacramentali in rito tradizionale. Grazie sin da ora).
Roberto




Nessun commento:

Posta un commento

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione