Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

venerdì 14 gennaio 2022

Novus Horror Missae - S. Luigi Gonzaga a Milano, durante l'omelia nella Notte di Natale: via gli angeli, ecco "messaggeri" alternativi...


Un lettore, che ringraziamo, ci segnala questo video con imbarazzanti (per noi) novità omiletiche di don Mattia Bernasconi, parroco di S. Luigi Gonzaga a Milano durante la Messa della notte di Natale 2021 (il video è caricato sul suo canale YouTube).
Già dalle prime parole sembrava di sentire Jerry Calà... nel merito non entriamo per non guastarci la giornata (anche se alcuni spunti possono essere interessanti). Ma dal minuto 3:42 poi..., mani nei capelli... 
Roberto 

   

4 commenti:

  1. Poveri stratagemmi per attirare l' attenzione, che sembrano anche funzionare. Peccato che poi l' attenzione si fermi sullo stratagemma anziché arrivare dove serve...

    RispondiElimina
  2. Cane a parte, non trovo niente di riprovevole nelle parole del sacerdote, soprattutto considerando che ho visto diversi adolescenti allevati a latino, incenso e gregoriano lasciare la pratica appena diventati maggiorenni se non scappare letteralmente di casa da famiglie asfissianti intrise di bigottaggine degna delle peggiori sette. Questo prete parlava di Dio e di incarnazione, mentre ormai in tanti ambienti della tradizione si fanno le prediche contro i vaccini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei rispondere con argomenti e tesi valide perché provate da fede e discernimento dell'anima...ma lo trovo inutile dinanzi a tale ignoranza e (spero) incoscienza.. Dio è giusto e farà giustizia di tutto questo scempio che tende solo a rendere vano il sacrificio di Gesù venuto in punta di piedi per liberarci dalle catene del maligno. Aggiungo: povero fratelli, poveri e con il solo destino della pena eterna. Perdonaci Gesù, perdonaci.

      Elimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione