Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

sabato 25 dicembre 2021

"Buon Natale" ai nostri cari lettori. Gloria in excelsis Deo! Oggi è nato per noi il Salvatore, Cristo Signore. Gloria!

"Presepio", di autore toscano, fine XVI sec.
Pinacoteca Rambaldi, Sanremo, fraz. Coldirodi 

Buon Natale!

"Et ecce, Angelus Dómini stetit iuxta illos, et cláritas Dei circumfúlsit illos, et timuérunt timóre magno. Et dixit illis Angelus: "Nolíte timére: ecce enim, evangelízo vobis gáudium magnum, quod erit omni pópulo: quia natus est vobis hódie Salvátor, qui est Christus Dóminus, in civitáte David. Et hoc vobis signum: Inveniétis infántem pannis involútum, et pósitum in præsépio". Et súbito facta est cum Angelo multitúdo milítiæ cœléstis, laudántium Deum et dicéntium:

"Glória in altíssimis Deo, et in terra pax hóminibus bonæ voluntátis"

(Lc 2: 12-14)

L’opera, da attribuire ad un pittore toscano attivo nella Firenze di fine Cinquecento, mostra il gusto per una semplicità quasi primitiva. La Vergine, San Giuseppe e tre pastori pregano intorno al Bambino, dormiente su una sorta di ara. In alto un angioletto sorregge un cartiglio con sopra scritto “Gloria in excelsis Deo”.
L'opera di trova nella Pinacoteca Rambaldi di Coldirodi (fraz. di Sanremo), sala 1. Qui il link al sito. 

La Redazione di Messainlatino.it 

3 commenti:

  1. Non so se avete notato ma il papa ha di nuovo sbagliato la benedizione

    RispondiElimina
  2. Non dobbiamo obbedienza a un’autorità ecclesiastica se agisce contro il bene comune della Chiesa.
    In Inghilterra molti cattolici si rifiutarono di partecipare al nuovo rito protestante della Messa dell’arcivescovo Cranmer, anche quando furono incoraggiati a farlo dal clero che preferì la strategia del compromesso con le forze eretiche che arrivarono al potere nel XVI secolo. Anche a costo di disagi e sanzioni, i devoti cattolici inglesi si rifiutarono di partecipare a quello che solo in seguito sarebbe stato chiamato il rito anglicano, e questo ben prima che qualsiasi direttiva da Roma affermasse che il nuovo servizio era “la progenie dello scisma, il segno dell’odio della Chiesa” e che parteciparvi era “gravemente peccaminoso” (v. William Lilly, England Since the Reformation).
    Francisco Suárez, SJ (1548-1617): “Se il papa dà un ordine contrario ai giusti costumi, non si deve obbedirgli; se cerca di fare qualcosa di manifestamente contrario alla giustizia e al bene comune, sarebbe lecito resistergli; se attacca con la forza, potrebbe essere respinto con la forza, con la moderazione caratteristica di una buona difesa” (De Fide, disp. X, sez. VI, n. 16).
    Proprio come i governanti secolari non hanno un’autorità che può prevaricare l’esercizio della ragione da parte di un cittadino e la voce della sua coscienza, così anche nel regno della grazia i governanti ecclesiastici non hanno un’autorità che possa semplicemente spegnere la ragione del credente ed eliminare la sua responsabilità davanti a Dio
    Fonte : https://www.aldomariavalli.it/2021/12/25/obbedienza-si-obbedienza-no-coscienza-e-legge-ingiusta-una-guida-per-cattolici/


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corretto ciò che scrive l'anonimo delle 21:49. Aggiungo, semmai ce ne fosse bisogno, che se un papa afferma x e un altro papa afferma y, è naturale che a uno dei due disobbedisco...

      Elimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione