Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

sabato 13 novembre 2021

Echi tridentini nel cinema - Catholics (di J. Gold,1973): un film per vedere come (non) finiremo #traditioniscustodes

Catholics (The Conflict) è un film del 1973 basato sull'omonimo romanzo di Brian Moore, diretto da Jack Gold, con Martin Sheen e Trevor Howard. Su Youtube è visibile in inglese con sottotitoli in italiano.
All'epoca di un immaginario Concilio Vaticano IV la liturgia tradizionale sopravvive in un monastero sperduto su un'isola irlandese attirando pellegrini persino dall'estero e le gerarchie dell'ordine non possono più tollerarlo. Inviano pertanto un visitatore a convincere i monaci ad "aggiornarsi". Una storia che negli anni '70 deve essersi verificata fin troppe volte, ma che sembra descrivere, ahinoi, quanto sta avvenendo nel 2021, all'indomani di
Traditionis Custodes.
Alla fine la santa ostinazione dell'abate cede alle pressioni e si adegua al nuovo modo di pregare. Finirà così anche per noi?
Stefano




6 commenti:

  1. No, non finirà così anche per noi. Quel film fu prodotto, a mio avviso, per scoraggiare la resistenza Cattolica che qua e là esisteva ancora, dopo l'imposizione arbitraria e illegittima (perchè non si può imporre un rito filo-protestante) della 'nuova Messa' di Paolo VI.
    Il finale del film, dove il priore (o abate, non ricordo) fa una specie di predicozzo melenso e assurdo sull' "obbedienza" alle nuove disposizioni liturgiche filo-anglicane, era diretto, a mio avviso, ad influenzare in tal senso i cattolici resistenti.
    Ma non sortì il suo effetto, grazie a Dio.
    Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, salvateci!
    don Andrea Mancinella, eremita della Diocesi di Albano

    RispondiElimina
  2. Non avverrà. Perchè come pre-disse Ratzinger un resto terra' in piedi la fede cattolica e la santa Tradizione. Siamo gia' in questa fase, è evidente. Soprattutto dopo l'elezione di un qualcuno che papa non è e che sta operando alacremente per portare a compimento l'opera di autodemolizione della Chiesa. Ma la la Chiesa è di Cristo. Non di altri. E' questa la garanzia perenne.

    RispondiElimina
  3. lì almeno l'acqua santa l'avevano mantenuta....

    RispondiElimina
  4. Io francamente mi sento perso….

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli uomini passano e le mode pure.Staremo a vedere ,senza mai dimenticare che Gesù è morto in croce per fondare la Chiesa.

      Elimina
    2. Caro Hierro1973, non si senta 'perso'. Non ce n'è motivo, la Chiesa Cattolica Romana è indistruttibile, ce l'ha promesso nostro Signore Gesù Cristo, e non saranno i papi 'conciliari', e neppure un pessimo Papa come Bergoglio, a cambiare la realtà.
      Stia tranquillo, piuttosto si cerchi urgentemente una chiesa in cui si celebra in Rito antico e inizi a fequentarla. Anche se dovrà fare qualche sacrificio a motivo dela distanza da casa, lo faccia.
      Vedrà che l'assistenza a quella S. Messa, di per sè, l'aiuterà a ritrovare la serenità e a mantenere la Fede.
      Per trovarne una può vedere, ad esempio qui su 'Messa in Latino': http://blog.messainlatino.it/p/elenco-messe-antiche-in-italia.html
      Oppure andando sul sito web 'Una vox'.
      Cari saluti in Gesù, Maria SS.ma e San Giuseppe! E sursum corda, in alto i cuori!
      don Andrea Mancinella, eremita della Diocesi di Albano

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.