Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

domenica 3 ottobre 2021

Francia: le confidenze inattese sulla Chiesa dell'ex primo ministro Edouard Philippe


Tratto da Famille Chretienne del 08.09.2021.
Con un accenno anche a #Traditioniscustodes.
AZ



Edouard Philippe con l'arcivescovo di Parigi Mons. Aupetit e il rettore di Notre-Dame de Paris Mons. Chauvet durante i funerali di Jacques Chirac, 30 settembre 2019

 
Le confidenze inattese di Edouard Philippe sulla Chiesa

Nel nuovo libro "La vérité sur Edouard Philippe" (La verità su Edouard Philippe) di Tugdual Denis, vicedirettore di Valeurs Actuelles, l'ex primo ministro fa alcune osservazioni sulla Chiesa cattolica oggi... alcune delle quali sono piuttosto confuse.


"Edouard Philippe non crede in Dio. Lo ha scritto, lo ha ripetuto", Tugdual Denis demolisce dall'inizio, in uno dei capitoli del suo nuovo libro: "La vérité sur Edouard Philippe", pubblicato questo mercoledì 9 settembre. Tracciando un ritratto dell'ex primo ministro da ogni angolazione attraverso innumerevoli scambi con lui e il suo entourage, il vice direttore di Valeurs Actuelles non trascura la relazione di Edouard Philippe con le "cose di sopra"... e più precisamente con la Chiesa cattolica.


"Mi piace andare nelle chiese"

A partire dalla sua mancanza di fede in Dio, "cosa c'è oltre lui?" si chiede Tugdual Denis a proposito di Edouard Philippe. "Molte cose", risponde quest'ultimo, "Nel cuore dell'umanità, credo che ci sia una nozione di assoluto e di eternità. Ecco perché mi piace andare nelle chiese. Ecco perché amo il sacro. Il mio principio esplicativo non è divino. Non credo in Dio - forse lo farò - ma credo nel sacro. Credo persino nel fatto che sia stato l'uomo a creare Dio, poiché il sacro esiste dall'inizio dell'umanità. Questo non significa assolutamente mancare di rispetto."

E il sindaco di Le Havre con la barba brizzolata continua: "Non sono a disagio a messa. Quando sono lì, alla tradizionale cerimonia del Mare a Le Havre, o ai funerali, o ai matrimoni, cerco di ascoltare quello che dicono. Alcuni parroci sono affascinanti [...] Altre prediche non sono interessanti. In generale, durante le messe penso ai morti. E a volte penso alla mia: l'unica cosa che mi angoscia è che morirò dopo i miei figli."

Edouard Philippe difensore della massa "tradizionale"?

Decidendo di solleticare ulteriormente Edouard Philippe sul suo rapporto con i cattolici, Tugdual Denis racconta: "Inizialmente, avevo notato alcune facili osservazioni sulla nullità della Chiesa cattolica e sul suo rigorismo. In seguito ho capito che nella sua famiglia allargata aveva sperimentato un comportamento deviante da parte dei preti. E che questo era stato gestito male dalla gerarchia ecclesiastica. Senza saperlo, gli ho fatto notare che pensavo fosse anticlericale. Io? Anticlericale? A Le Havre, ho un rapporto molto rispettoso con il vescovo! Non sono affatto anti-clericale, ma non sto ammirando beatamente ciò che il clero ha fatto alla Chiesa cattolica. Il livello del clero francese è globalmente diminuito, credo."

Un'ultima osservazione di Edouard Philippe sorprenderà senza dubbio molti. Lo stesso Tugdual Denis esprime la sua sorpresa nel suo racconto: "Mio fratello, un sacerdote che indossa l'abito talare e celebra le sue messe in latino, sarebbe felice di sentire il seguito inaspettato: 'Trovo che da alcuni anni c'è una forma di casualità liturgica. Il che mi sconvolge. La chitarra a messa non l'ho mai capita. Per me, il sacro è o molto sobrio, come la spoglia che si trova nei monasteri, o molto pomposo." Da lì in poi, si è quasi tentati di leggere la risposta a questa domanda: come ha percepito Edouard Philippe il recente Motu Proprio di Papa Francesco che limita l'uso della Messa tridentina [il grassetto è nostro, ndr], spesso considerata più solenne? Poiché gli scambi dell'autore con l'ex primo ministro hanno avuto luogo tra l'autunno del 2020 e la fine della primavera del 2021, non c'è bisogno di cercare tra le righe un'allusione a questo evento...




Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.