Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

lunedì 27 settembre 2021

Orrori architettonici… e dove trovarli #55 a Braga (Portogallo)

Cappella dell’Immacolata Concezione dell’arch. Antonio Jorge de Moura Cerejeira Fontes (anno 2015).

Lorenzo

Descrizione del progetto: «L’Immacolata Concezione è all’interno del Seminario di Nostra Signora della Concezione, situato in Rua de S. Domingos, Comune di Braga.
La proposta si è concentrata sulla riabilitazione e il restauro della cappella, la ricostruzione del coro.
Per questo restauro, l’altezza totale dello spazio è stata recuperata utilizzando le pareti dei limiti preesistenti della cappella.
I muri che circondano la cappella sono stati lasciati spogliati rivelando la pietra esistente che ora sarebbe stata visibile. Per accentuare l’altezza dello spazio una nuova cupola di cemento con uno spessore di 12 cm è stata sospesa su una struttura in acciaio con aperture che manipolano la luce esterna.
Il tetto esistente è stato sostituito con pannelli metallici acustici che hanno aumentato la qualità del suono insieme alla cupola di cemento che permette una migliore performance, salendo e facendo eco ai canti e alle preghiere. Questa performance acustica porta un altro livello di interpretazione spaziale che permette allo spazio di manifestare il suono e di creare un dialogo tra lo spazio e l’utente.
C’è uno strappo nel muro dell’altare coperto da un pannello di marmo traslucido che illumina l’altare di granito sospeso su una piscina d’acqua. L’altare diventa un elemento divino che pende nello spazio sacro.
Il coro è sostituito da una struttura in legno, composta da diverse colonne di legno che creano una foresta all’entrata di questo spazio sacro. Questa foresta crea uno spazio riservato dedicato agli abitanti del Seminario.» (trad. it.)

Foto esterni:





Foto interni:






4 commenti:

  1. Naturalmente quell'orrore al centro della foto sarebbe un altare, pardon, una 'mensa eucaristica' bugniniana. La cosa peggiore è che sia il vescovo locale, che la commissione liturgica diocesana che ha approvato il progetto che il progettista non si rendono nemmeno conto di essere solo ridicoli... Povera santa Chiesa. Che Gesù, la Madonna e San Giuseppe ci aiutino!
    don Andrea Mancinella

    RispondiElimina
  2. Personalmente la collocherei tra le peggiori architetture di Chiesa che ci avete mostrato.
    1)Quella lastra di marmo che dovrebbe fungere da altare in realta' a me sembra piu' appropriato per una autopsia , per la vivisezione di un cadavere;Come ha spiegato piu' volte Mons.Bux , si chiama "altare" perche' deve stare in alto,tanto valeva mettere la lastra al centro visto che viene usato come "cena". Quell'ombra scura alla base cos'e', forse una botola?
    2)Quella specie di impalcatura "ciborio"che protegge il Battistero(forse Battistero)da' l'impressione di un cantiere ancora in corso;
    3)Le seggiole panca dell'ikea poi..!
    4)L'arco a sesto acuto e le finestrelle fanno pensare che l'archistar volesse riproporre l'interno di un monastero gotico, bene, togliete tutte le seggioline , le lampadine,le impalcature e quant'altro ed utilizzate il solo spazio riposizionando un vero altare su gradini e lì dove deve stare:nell'abside.Ci si inginocchi (chi puo')sul pavimento.
    Sintesi: spreco di elementi architettonici.
    Elle

    RispondiElimina
  3. vuole vagamente ricordare l'architettura tradizionale cristiana ma il risultato è freddo e grigio
    l'altare non sembra neanche un altare

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.