Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

martedì 25 maggio 2021

Summorum Pontificum nel mondo #36: Parrocchia di Saint John Henry Newman, Melbourne, Australia

Parrocchia di Saint John Henry Newman, Melbourne, 23 maggio 2021: Messa solenne di Pentecoste, Vespri solenni di Pentecoste e Benedizione.
Dalla Pagina facebook (vedi QUI)

Claudio

























1 commento:

  1. commento qui varie perchè sopra non si può commentare. Sulla preoccupazione del ritiro del Motu credo che bisogni mettersi una mano sulla coscienza. Se un rito viene politicizzato e ideologizzato al punto da creare tensioni con il Papa è ovvio che non va bene. Al posto di portare il rito latino in giro, di farlo conoscere senza fare polemica con il Vaticano II è stata fatta una guerra e la Messa antica è stata strumentalizzata. Vi sembra normale che negli ambienti delle Messe Vetus Ordo non ci sia una immagine del Papa? E' normale che sia un continuo criticare la sua opera che è assolutamente cristiana? A volte mi chiedo se i cattolici integralisti siano cristiani. Perchè Cristo è la legge ma è anche la possibilità della eccezione caritatevole ( come del resto anche la natura...ha un ordine ma non un ordine estremo e in dei momenti notte e giorno si incontrono come al crepuscolo...) e invece l'iperrigidità ha come bandiera il senza eccezioni. Prendiamo la Marcia per la vita:bellissima iniziativa ma poi però tutta questa sensibilità viene meno in altre questioni che riguardano proprio la donna e giustamente le femministe lo fiutano e capiscono che nella manifestazione si parla contro l'aborto ma si va a colpire contemporaneamente altro. La Messa in latino è la Messa più bella ma non va usata contro il Papa. Il Papa sta facendo bene, la sua è una spiritualità pratica che capisce che l'uomo è frutto di natura e cultura e la cultura attuale è molto lontana dalla religione e non si può non tener conto di ciò se si vuole salvare la gente. Amoris Laetitia è un'ottima enciclica, guarda le persone, non è la Chiesa della superbia e della ipocrisia, di chi usa Cristo per vantarsi e fare carriera. Questo Papa protegge i più deboli e anche Ratzinger non aveva previsto la distruzione del Vaticano II che è anche un concilio eccessivo per ceti versi ma è magistero della Chiesa e va rispettato. La Chiesa militante non è la Chiesa dell'odio verso la Chiesa cattolica stessa. Odiare un magistero, un'enciclica, un Papa non è Chiesa militante è qualcosa di fuori dalla Chiesa.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.