Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

sabato 8 maggio 2021

All'alba la polizia irlandese irrompe nella casa dell'uomo che aveva registrato l'interruzione di una Messa

Dall'amico Michelangelo.
Vedere video dell'irruzione in fondo al post e l'articolo della Bussola sulla situazione irlandese  QUI.
Luigi

(Infovaticana)Di Carlos Esteban | 04 maggio 2021

Pat Sweeney, che ha registrato la polizia irlandese interrompere una messa ad Althone in un video che ha provocato indignazione diffusa sui social media, denuncia che la polizia è andata a casa sua all'alba e ha preso i suoi due figli.
La scorsa settimana è diventato virale un video in cui si poteva vedere come la polizia irlandese ha interrotto una messa tradizionale nella cittadina di Althone con la scusa dei nuovi regolamenti contro la pandemia. Gli agenti hanno chiesto agli assistenti i parrocchiani scandalizzati sotto minaccia di arresto, un altro caso delle vessazioni discriminatorie che stanno subendo i fedeli di quella che un tempo era l'Irlanda cattolica.

La registrazione ha aperto gli occhi a molti sulla persecuzione a bassa intensità che il culto cattolico sta subendo in Irlanda con la scusa della pandemia, ma per l'uomo che ha registrato la scena, Pat Sweeney, le conseguenze non sono state quelle che ci si poteva aspettare. un cittadino in un paese libero.

Secondo Sweeney, illustrando in parte con i video successivi, la polizia ha fatto irruzione in casa sua alle 3:30 del mattino e ha preso i suoi figli di 5 e 11 anni. Successivamente, invocando la legge sulla salute mentale, hanno arrestato lo stesso Sweeney. L'uomo è stato analizzato da un medico e dichiarato perfettamente sano di mente prima di essere rilasciato.

Secondo lo stesso implicato, non è ancora riuscito a trovare dove si trovino i suoi figli, nonostante non siano state presentate accuse contro di lui, non c'erano funzionari dei servizi sociali al momento del rapimento dei bambini e ce ne sono molti di motivi per considerare la "visita" come una violazione del domicilio senza un ordine del tribunale.