Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

venerdì 16 aprile 2021

Per sorridere un po’ sulla vicenda del Parroco «innamorato»

Abbiamo pubblicato ieri il comunicato stampa del Vescovo di Orvieto-Todi sulla vicenda del Parroco «innamorato» il quale ha chiesto la dimissione dallo stato clericale, che si conclude stigmatizzando severamente quanti hanno «parlato di eroismo» riferendosi a tale decisione.
Sul web sono proliferati molti commenti ironici e ne abbiamo selezionato uno particolarmente sagace, per sorridere un po’ sull’intera storia e senza voler con questo scalfirne la gravità.

L.V.

2 commenti:

  1. Non Metuens Verbum17 aprile 2021 06:43

    prete e fidanzata... eroe e eroina. Qualcuno è un po' strafatto.

    A margine, questa storiellaccia è uno dei tanti effetti collaterali dell'invasione di catechiste e di ogni altra categoria di donne che invadono ed espropriano il sacerdozio dei propri compiti e delle proprie responsabilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono le donne in generale o alcune categorie di donne a cui viene data l'autorizzazione? La nonna di sessant'anni che da una mano in chiesa, la madre stanca e sfatta di famiglia che fa la catechista sono tentatrici come la bella, libera, più superficiale e ormonale ventenne? Non sono le donne, sono i preti confusi e furbi. Poi concordo che le donne non dovrebbero proprio esserci a svolgere certe mansioni perché non è prudente ma visti gli scandali di pedofilia molta gente non si fida dei sacerdoti catechisti, purtroppo è così. Al massimo mettessero le suore al posto delle laiche.

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.