Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

mercoledì 21 aprile 2021

A cosa serve MiL? Risposta ad un nostro amico lettore

Un amico, qualche tempo fa, ci ha fatto delle obiezioni sulla reale utilità di MiL.
Prendiamo atto delle sue riserve e diamo una breve risposta sul tema: siamo orgogliosi di MiL e della sua, pur piccola, funzione all'interno del panorama della Chiesa e della sua crisi, a tutti evidente. 
Pubblichiamo perciò la risposta che abbiamo dato privatamente, con qualche dato in aggiunta aggiornato ad oggi aprile 2021:

"Caro Luca, prendo atto del tuo giudizio, ma: 
  1.  da 4 anni facciamo circa 300\400.000 entrate ogni mese (si vedano i grafici). 
  2. Raggiungiamo parecchie decine di migliaia di lettori\mese in molti paesi del Mondo (si vedano i grafici).
  3. Diamo, anche con l’aiuto dei mostri lettori, un elenco aggiornato di tutte le Messe Tridentine in Italia (e molte nel mondo): http://blog.messainlatino.it/p/elenco-messe-antiche-in-italia.html
  4. Diamo consulenza liturgica privata a chiunque ce la chieda, anche privatamente. 
  5. Facciamo almeno un post "formativo" al giorno. 
  6. Abbiamo un archivio di oltre 12.600 post, di cui un quarto "formativi". 
  7. Diamo pubblicità ad eventi liturgici o dottrinali, nel post delle 17.30, quasi tutti i giorni. E siamo a disposizione a chiunque per questo. 
  8. Diamo notizie delle nomine e avvenimenti vaticani rilevanti,  quasi sempre in tempo reale. 
  9. Gestiamo 3 pagine Facebook di cui una a disposizione dei lettori per i loro post (QUI, QUI e QUI). 
  10. Gestiamo una pagina Twitter (QUI) e una Instagram (QUI) con post nostri, ma non solo. 
  11. Garantiamo circa 4 post al giorno per 365 gg all'anno (alle ore 6.30; 11.30; 15.30; 17.30; talvolta uno extra alle 19.00). 
  12. Diamo informazioni di formazione liturgica ad ogni festa (il 5 gennaio scorso, p.e., il Noveritis) che, di norma, nessuno dà. 
  13. Diamo aiuto a qualunque Gruppo Stabile Summorum Pontificum ce lo chieda. 
  14. Diamo informazioni regolari su tutti gli ordini religiosi Ecclesia Dei
  15. Facciamo una rubrica settimanale (il martedì) su celebrazioni tridentine in Italia e nel Mondo. 
  16. Facciamo una rubrica settimanale (il lunedì) sugli orrori architettonici in Italia e nel Mondo. 
  17. Di seguito alcuni altri dati numerici: http://blog.messainlatino.it/2020/12/xii-anniversario-di-mil-messainlatino.html 
  18. Siamo operativi da 12 anni, caso più unico che raro nella blogosfera, e ad oggi aprile 2021 contiamo più di 32.000.000 (32 milioni) totali di entrate, (dalla data di inizio 14.12.2008, si vedano i grafici). 
  19. Abbiamo un archivio per circa 140 argomenti chiamati "Etichette" per migliaia di post. Tutto ciò per facilitare la ricerca dei nostri lettori.
  20. Inviamo quotidianamente una newsletter completa e poco meno di 460 nostri lettori.
Basta così?
Una piccola aggiunta: noi della Redazione siamo anche amici, ma non solo "virtuali": pre coronavirus la Redazione infatti si trovava regolarmente, almeno una o due volte all'anno,  de visu,  per più giorni di fila, per vedersi e organizzarsi. Inoltre si incontrava a Roma in occasione del Pellegrinaggio Internazionale “ Summorum Pontificum” e le altre iniziative a latere.  Ricominceremo appena possibile.
Cari saluti in Jesu et Maria.
Luigi"






7 commenti:

  1. MIL viene utilizzata soprattutto da molti modernisti, preti 2.0, curiali ecc. per informarsi per fare la loro apologia, per difendere l'indifendibile e per dire che le chiese sono vuote perché non si è ancora applicato bene il CVII, perché non si sono fatte le riforme, perché la colpa è dei tradizionalisti cattivi e intransigenti e tutte le loro storie trite e ritrite. E comunque le chiese sono vuote lo stesso, perché non si annuncia più Gesù Cristo

    RispondiElimina
  2. Caro Mil, è una buona occasione per dirvi: grazie per esistere! GUAI se non ci foste!

    RispondiElimina
  3. Il lettore vi ha chiesto "a cosa serve" Mil, voi avete risposto "cosa fate": sono due cose diverse. Tra parentesi: le pagine facebook, sarebbero utili se fossero opportunità di confronto, invece se qualcuno si permette di fare un commento che esprima una critica alle cose che dite, lo bannate, per la serie "vogliamo cantarcela e suonarcela da soli, noi abbiamo ragione e se ti va bene è così sennò vai da un'altra parte": per tanto così basta il blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me MIL piace per alcune rubriche: i santi Re cattolici, la liturgia antica e gli orrori architettonici delle Chiese. Poi si ha sempre aggiornato dove si svolgono le messe in Vetus Ordo. Però ci sono molti post che non piacciono neanche a me. Che addirittura cancellino i commenti critici è molto grave, questo è disonesto e infantile. Loro possono dire quello che vogliono, offendere, attaccare pure il Papa e gli altri no? È la differenza tra la ricerca della verità e l'accettazione della rivelazione con l'indottrinamento e il cristianesimo ideologico. A me fa sorridere perché se si tornasse al Papa Re i primi a cui verrebbe fatta saltare la testa dietro Castel Sant'Angelo sarebbero proprio loro con tutto quello che scrivono. La modernità per quello che gli fa comodo la abbracciano,a partire dalla tecnologia, che sia poi controrivoluzione è sempre rivoluzione. Mi dispiace perché su alcune tematiche hanno, invece, ragione. Per esempio sul DDL Zan fanno bene ad insistere perché i gay non possono costituirsi come razza dentro la costituzione. Se tutti fossimo gay ci estingueremmo. Ci sono già le leggi a tutela di ogni violenza e discriminazione. Ma se il movimento gay è diventato così violento e aggressivo è perché ha i soldi legati al mondo dell'arte. Gli artisti non devono guadagnare, devono rimanere in povertà perché vivono una vita confusa. Non tutti, ovviamente, ma la maggior parte degli artisti si mette al posto di Dio perché devono creare e impazziscono se non sono religiosi o spirituali. L'arte è molto problematica, troppa fa danni devia la testa. Inoltre, qui su Mil, non emerge che ci sono i transiti epocali ed apocalittici di era con tutto quello che comporta e ci si attacca a difesa di un mondo che non tornerà, con una umanità che oggi viene vaccinata con terapia genica con cambio del DNA. Bisogna stare attenti a saper discernere tra ciò che permette Dio nel mondo materiale ( perché alcune ciclicità sono tipiche della materia) e l'azione distruttiva dei demoni che nei momenti a cavallo tra due epoche sono più attivi perché sono fasi di confusione storica. Nell'epoca che stiamo appena lasciando il momento migliore fu nel mezzo: il Medioevo, appunto e poi da li la parabola ha iniziato a discendere fino ad arrivare agli orrori del primo Novecento. Io mi occuperei più di andare nel regno dei cieli, facendo il meglio su questa Terra ma non si possono fare le nozze con i fichi secchi, in questa dimensione tutto nasce, cresce e muore e la verità viene trasmessa incanalandosi nelle epoche. Anche tutte queste migliorie materiali sono un inganno, illudono. La Chiesa poi dipende da Dio e non penso proprio permetta che venga distrutta, semplicemente la guida a volte in acque calme e a volte in acque agitate. Criticare, se fatto con moderazione, va bene ma attaccare un Papa e un intero concilio è materia grave. L'importante è che si sia ripristinata la vecchia liturgia per le anime che non riescono a gestirsi in questo momento di follia, Dio è stato gentile e misericordioso. Io mi occuperei più di conservare questa antica Messa che indispettire il Papa su ogni cosa che poi dopo va a finire male.

      Elimina
    2. Rispetto a ciò che ho scritto prima vorrei aggiungere che il fatto che vi sia un cambio di era non vuol dire che tutto va bene. Il male va evitato e il bene ricercato anche se in queste fasi vi è confusione.I valori rimangono quelli di sempre. Ma bisogna discernere molto prima di criticare a tutto spiano qualunque cosa. Il Papa fa da garante, per questo attaccarlo continuamente non serve. Alcune cose le fa perché ci sono dei motivi. La Madonna, che di riflesso, è corredentrice non potrà mai ricevere il quinto dogma da un Papa sudamericano. Perché purtroppo in Sudamerica la Madonna da molti viene vista come una Dea e ci mischiano nel suo culto molti riti. La Pachamama è stato un tentativo di correggere la cosa come ai tempi fu fatto con il paganesimo romano. Bergoglio ha voluto accogliere gli indigeni nella loro cultura per cercare di purificarli e questo spiega perché le statuine sono state messe in una Chiesa con un esorcista carmelitano. Poi su questioni non di fede il Papa può sbagliare e bisogna aiutarlo nei suggerimenti. Ma sempre con amore e stima, no andare a demolirlo e insultarlo su qualunque cosa anche quelle corrette che non capiamo. E magari consigliarlo in privato, prima. Urlargli contro pubblicamente non è il massimo.

      Elimina
  4. Sono un lettore occasionale. Non sono un tradizionalista, ma nemmeno un modernista. Cerco di seguire Cristo, attraverso la Chiesa Cattolica. Questo sito, a volte lo trovo ipercritico; ma in generale, ritengo le sue critiche un eccellente strumento di riflessione, per aiutarmi ad epurare le incrostazioni che contaminano la Fede del nostro tempo. Ecco a cosa serve. A fare un po' di luce, fermo restando, che la vera Luce, è data da Cristo e dal Suo Vangelo. La cosa importante è che Cristo trionfi su tutto e su tutti.

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti per i commenti: anche quelli critici perché aiutano a migliorare.
    Detto questo non é vero che cancelliamo i commenti di critica o di contestazione. Censuriamo solo quelli offensivi, con turpiloquio e al limite della rilevanza penale. Ma non quelli contrari a MiL. Se in un commento di contestazione pur costruttiva c’è anche un solo insulto o una parola volgare, non possiamo pubblicarlo. Tutto qui. Ci spiace se qualcuno ha pensato che cancelliamo i commenti solo per il contenuto critico. Evidentemente non era pubblicabile per motivi di volgarità, offesa o rilevanza penale.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.