Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

domenica 7 marzo 2021

Museo in Terra Santa. Alcune foto sui bei paramenti coi simboli della Passione esposti

 

Abbiamo scoperto navi vado su Facebook, una pagina interessante. Quella del Museo del Convento di San Salvatore a Gerusalemme (Terra Santa Museum). 
Vi proponiamo alcune foto dei paramenti, per conoscere l’attenzione ai dettagli e la dedizione di un tempo che testimoniano, anch’esse, la fede dei nostri padri. Ognuno di essi, destinato all’uso in Gerusalemme presenta i simboli della Passione. 
Presto sarà aperta una sezione storica che raccoglierà il “Tesoro” al Museo del Convento di San Salvatore a Gerusalemme ove sara’ esposto il “Tesoro" della Custodia di Terra Santa: preziosi oggetti liturgici donati ai francescani dalle corti reali e dai benefattori di tutta Europa, dal medioevo fino alla contemporaneitá
E Oggi?
Roberto


ombrellino liturgico con i simboli della Passione, dono dal Commissariato di Terra Santa di Palermo nel 1773.





Chiamato a volte "sole" a causa dei raggi che decorano la sua parte superiore, l'ostensorio è destinato a contenere un'ostia consacrata presentata per l'adorazione dei fedeli. La sua comparsa risale al XIII secolo, quando la #CorpusChristi fu istituita in seguito al miracolo di Bolsena (Italia, 1263) dove l'ostia apparve, visibilmente, vera carne e macchiata di sangue.
Gli orafi hanno dato una forma a torre a questo prezioso oggetto liturgico per simboleggiare la #Gerusalemme celeste. Sull'altare, l'ostensorio è posto di profilo quando è vuoto e di fronte quando contiene il #SantissimoSacramento. Si appoggia poi su un panno quadrato di lino bianco, il corporale, posto a sua volta su un piccolo piedistallo, talvolta chiamato monte Tabor, che ricorda la trasfigurazione di Cristo davanti ai suoi apostoli!
Ammiriamo l'ostensorio in oro e pietre preziose offerto dai benefattori del Regno di Napoli nel 1747! 
ph: Guillaume Benoît/TSM




Notare la colonna a cui venne legato NSGC e il gatto a 7 cose usato per flagellalo. 

Fin dai tempi più antichi e in tutte le culture, il luogo di residenza del sovrano si indica con l'innalzamento della sua bandiera personale, cioè il suo stendardo. 
La presenza reale di Cristo nell'Eucaristia è indicata allo stesso modo quando le ostie consacrate sono contenute in una coppa. Il #Conopeo, un telo liturgico circolare di seta bianca - come una tenda romana - è forato con una piccola apertura centrale che permette di coprire completamente il ciborio. Per estensione, il termine Conopeo è talvolta dato al telo che copre il tabernacolo e il cui colore varia secondo il tempo liturgico, indicando la presenza di ostie consacrate all'interno.





Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.