Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

mercoledì 3 febbraio 2021

Dal Catechismo secondo padre Spadaro… o una zingarata?

Padre Antonio Spadaro S.I., direttore della rivista La Civiltà Cattolica e teologo influente presso il Vaticano, ha twittato: «“In questo momento vedo Amazon al massimo della sua capacità di #inventiva e ciò rende questo momento quello ideale per questa #transizione”. Lo ha detto Jeff Besos [in realtà: Bezos]. Dovrebbe farci pensare a come i momenti migliori per le transizioni siano quelli di maggiore inventiva. Sempre».
Sinceramente non riusciamo a capire se si tratti di una illuminante e profonda (e per noi inarrivabile) riflessione teologica o la reminiscenza di una celebre «zingarata» del cinematografico conte Raffaello Mascetti.

L.V.

5 commenti:

  1. Ma da quando fedeli si interessano di cose della chiesa. dal concilio Vaticano II. Prima il Papa era il Papa il Re era Re e voi non siete un caz...
    Protestanti siete altro che sempre a dire ma questo non si fa ecc... La trave nell'occhio non vi dice nulla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno, vi è una fondamentale differenza tra giudicare il peccatore e giudicare il peccato. Giudicare il peccatore e arrogarsi il diritto di condannarlo richiama le parole evangeliche della trave della pagliuzza.
      Al contrario, esprimere una critica o un fraterno ammonimento, senza spirito di condanna per l'anima del fratello errante è esercizio di carità cristiana, perché mira a contrastare il peccato.
      I laici si interessavano alle cose di Chiesa anche da prima del Concilio Vaticano II; da quest'ultimo Concilio il ruolo dei laici è stato ulteriormente valorizzato.
      Si dovrebbe poi essere piuttosto cauti, prima di attribuire patenti di protestantesimo: sia per la gravità dell'accusa, sia perché tali temerari giudizi potrebbero rivelarsi come boomerang.
      Il protestante si caratterizza per il disprezzo della Tradizione della Chiesa, dal negare la reale presenza di Nostro Signore nella S. Eucarestia, dal rifiutare l'autorità del Papato (cosa ben diversa dal dissentire da certi comportamenti papali), dal rifiutare la comunione dei Santi, etc.
      L'avvicendamento con il Protestantesimo non avviene certo in questo blog...

      Elimina
  2. Volete avere sempre l'ultima parola e sempre aver ragione voi. Va bene! Allora non protestanti, ma superbi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, abbiamo a che fare con un undicenne vedo.

      Elimina
  3. Non sapete mai come difendervi e allora insultate

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.