Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

lunedì 7 dicembre 2020

Orrori architettonici… e dove trovarli #13 a Tenerife (Spagna)

Chiesa della Santa Croce dell’arch. Alejandro Beautell (anno 2019).

Lorenzo

Descrizione del progetto: «L’intervento è consistito nella trasformazione di una struttura esistente di edificio incompiuto, non completata per vari motivi, nel nuovo e tanto necessario tempio per il quartiere Las Mantecas.
Dato lo stato di degrado che presentava la struttura dopo oltre dieci anni di abbandono, la comunità parrocchiale aveva deciso di adeguare e rifinire la struttura esistente in cemento armato ed evitarne così l’ulteriore degrado.
L’intenzione del nuovo progetto della chiesa las Mantecas non era quella di assorbire la struttura preesistente, ma di intervenire rispettosamente abbracciandone la forma originaria. Poiché l’intervento ha evitato modifiche sostanziali alla struttura esistente, la comunità in futuro può decidere di ampliare l’edificio eseguendolo per fasi.
A tal fine, il legno viene utilizzato come unico materiale di recinzione e divisione dello spazio. Questa differenziazione dei materiali permette di stabilire una distinzione formale tra l’opera nuova e quella esistente, in un gesto che rispetta la paternità della struttura parzialmente rialzata.
L’accesso principale al nuovo edificio della Chiesa avviene dal livello inferiore del lotto attraverso un piazzale in cemento, circondato da grandi fioriere. La facciata principale della Chiesa è chiusa con portoni a libro in legno che permettono allo spazio di aprirsi completamente verso l’esterno quando è necessario ampliare la capienza della Chiesa.
A livello formale, la nuova chiesa parrocchiale è una costruzione luminosa e austera, con l’utilizzo esclusivo di due materiali: il legno per le pareti verticali e il cemento per i pavimenti e l’altare.» (trad. it.)

Foto esterni:





Foto interni:






3 commenti:

  1. Farebbero schifo anche come gabinetti. Comunque certe strutture rispecchiano fedelmente una certa Chiesa.

    RispondiElimina
  2. Avrebbe un senso come salone polivalente, ma le chiese sono altra cosa.

    RispondiElimina
  3. Sembra un bar in spiaggia! Con tutte le chiese meravigliose che ci sono in Spagna! Ma i pochi fedeli rimasti non hanno la sensazione di essere presi per il didietro dai "pastori"?

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.