Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

sabato 7 novembre 2020

Piacenza: due preti tradizionalisti tra i confessori in Cattedrale: don Konrad zu Löwenstein e Can. Axel Ringeval, ICRSS


Buone nuove dalla Curia di Piacenza: sul giornale diocesano apprendiamo che tra gli 11 sacerdoti chiamati dal parroco mons. Coppellotti  all’ufficio di confessori, accanto al penitenziere maggiore mons. Bargazzi, ci anche don  Konrad zu Löwenstein (già FSSP) e il giovane can. Axel Ringeval ICRSS. 
Il primo sarà in confessionale mercoledì dalle 08:30 alle 10:30 e sabato dalle 10:30 alle 12:00; il secondo confesserà lunedì e martedì, giovedì e venerdì dalle 10:00 alle 12:00, mercoledì dalle 08:30 alle 10:30. 
Plaudiamo per l’iniziativa di integrare - finalmente - i preti dichiaratamente tradizionalisti nella vita spirituale della diocesi e invece di emarginarli come accade in moltissime realtà. 
Speriamo ciò sia di esempio e di dimostrazione che preti tradizionalisti e preti “moderni” possono convivere per il bene supremo della Chiesa: la salus animarum che necessita soprattutto  del sacramento della confessione! 
Roberto 


7 commenti:

  1. Un prete in un confessionale ?
    E con la sua preparazione ?
    Praticamente due sogni..nella mia realta'!

    RispondiElimina
  2. I preti....se sono seri, sono il sommo bene della società. Se sono conciliari, diventano la più seria motivazione per diventare tradizionalisti.una società senza Dio è destinata a morire.....ed il papa parla di tasse e di fratellanza....bergoglio...torna ad essere cattolico

    RispondiElimina
  3. Il giornale della diocesi di Piacenza si rivolge ad Alex Ringeval ICRSS col suo titolo corretto, "padre", dimostrandosi molto più serio di quanti (l'ego di Wach in primis) attribuiscono ai sacerdoti dell'Istituto il titolo di Canonici, che non spetta loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente sono le Costituzioni approvate dalla Santa Sede ad attribuire il titolo di Canonici ai sacerdoti dell'Istituto.
      Ma ogni scusa è buona per criticare chi indossa vesti in pizzo e non si fa il segno della Croce con tre dita.

      Elimina
  4. Dio benedica Don Axel che ho conosciuto da seminarista a Gricigliano. Fortunati i Piacentini!
    Marcella Desalvo

    RispondiElimina
  5. Chissà se poi inviteranno i penitenti a partecipare alle liturgie moderniste? A già, ma per loro la Messa è solo una questione di gusti.

    RispondiElimina
  6. Ma Padre Konrad dove si trova a Piacenza e dove celebra la Santa Messa tridentina?

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.