Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

lunedì 2 novembre 2020

Chiusi tutti i cimiteri in Trentino per le festività dei Santi e dei Defunti. Dittatura sanitaria?

Senza parole. 
Non dicevano che all'aperto il pericolo coronavirus diminuisce drasticamente?
Vedere QUI il comunicato ufficiale e anche QUI, e QUI .
Dittatura sanitaria?
Luigi


A partire da questa mattina sono diverse le persone che si stanno recando al cimitero. Ieri il presidente della Provincia, Fugatti, ha deciso di chiudere i campisanti l'1 e il 2 novembre.

 31 ottobre 2020 

TRENTO. Se la chiusura dei cimiteri decisa dal presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, aveva come obiettivo quello di evitare assembramenti in occasione delle solennità della festa di Ognisanti di quella dedicata al culto dei Defunti, qualcosa non è andata per il verso giusto.

“Abbiamo preso una decisione triste, difficile, che sappiamo non risulterà gradita, ma che va nella direzione di aumentare la prevenzione dal contagio da Covid 19. L’ordinanza che stiamo per emanare prevede che nei giorni 1 e 2 novembre i cimiteri del Trentino restino chiusi. Lo dico con amarezza e dispiacere. Si tratta di una festa religiosa importante, a cui le persone sono molto legate, soprattutto gli anziani, ma è nostro compito prendere anche decisioni scomode, per il bene della comunità” aveva spiegato ieri pomeriggio un cupo Fugatti.

Forse, però, la decisione non ha considerato tutte le variabili possibili. Quella, per esempio, che non pochi cittadini si sarebbero portati a far visita ai propri cari, lo stesso, prima dell'uno e due novembre.

Per capirlo basta andare a farsi un giro oggi in qualche cimitero. In tarda mattinata oppure nelle prime ore del pomeriggio. 

[...]

2 commenti:

  1. Di fatto è avvenuta la stessa cosa almeno nei centri più importanti della Diocesi di Iglesias. A Carbonia (citta' capoluogo) nessuna Santa Messa nei cimiteri cittadini.

    RispondiElimina
  2. Basterebbe aprire una tabaccheria tra i loculi e il problema sarebbe risolto. Che pena! Povera Italia, in che mani!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.