Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

venerdì 13 novembre 2020

Anche a Mosca la Messa tridentina

 


Una nuova puntata di MiL alla scoperta delle realtà tradizionali in giro per il mondo.

Questa volta tocca a Mosca
Proponiamo qui di seguito il resoconto del nostro inviato, recatosi in terra russa, qualche settimana prima del lockdown (le foto si riferiscono a domenica 29.12.2019, infra Octavam Nativitatis Domini). 

Per chi si fosse perso i nostri precedenti post, ecco i relativi link:
Vienna
Parigi 
- Londra 

AZ



Mosca è una capitale davvero grande, per lo più abitata da russi, per la stragrande maggior  parte di religione ortodossa.
Nella primissima periferia della città, poco fuori il primo "ring" urbano (quindi di fatto ancora in posizione "centrale"), si erge la Cattedrale cattolica dell'Immacolata Concezione, consacrata nel 1911, sulla cui cattedra ora siede l'italiano S.E Rev.ma Mons. Paolo Pezzi F.S.C.B..

I cattolici in Russia sono pochissimi, stando a Wikipedia si attestano a meno dell'1%.

Ebbene, la cosa sorprendente è che, da diversi anni, nella cripta della cattedrale cattolica, ogni domenica e feste viene celebrata la Messa in rito antico.
Al mattino alle ore 10.30; si entra lateralmente, porta sul lato sinistro.
Sorprendente!


Il celebrante è un anziano salesiano, don Augustine Zenzel SDB e le iniziative sono sostenute da un'organizzazione di fedeli denominata Society of Sacred Heart of Jesus, QUI è possibile visitare il loro sito, con sezione anche in inglese e francese.

Assistendo alla Messa abbiamo potuto constatare che essa è frequentata da molti giovani, maschi e femmine, e famiglie. I fedeli sono sia russi (in prevalenza) sia stranieri residenti, per lo più famiglie francesi.

Certo l'ambiente della cripta è un po' sacrificato, non ci sono banchi (la gente si inginocchia ugualmente per terra usando dei materassini da ginnastica sagomati, ottima idea!) e ormai non c'è più posto per i fedeli che, effettivamente, affluiscono sempre più numerosi.
 

La piccola Mariana from Australia

La Messa domenicale è cantata
, con tanto di Asperges iniziale e il canto è affidato ad una piccola ma devota schola cantorum composta da una manciata di ragazzi, decisamente preparati, nonostante le difficoltà linguistiche (rendiamoci conto che per noi italiani è facile, anzi facilissimo leggere il latino, mentre per un russo, abituato all'alfabeto cirillico, gli sforzi sono notevoli).

Al termine, dopo la Messa, è seguita la benedizione dei bambini (forse per la particolarità della festa liturgica celebrata quel giorno, ossia la domenica nell'Ottava di Natale).

Vorremo concludere citando il magnifico esempio della piccola Mariana, originaria dell'Australia, ora residente con la famiglia a Mosca, qui ritratta su esplicito permesso della con la mamma. Ebbene, salutandola le abbiamo chiesto: "What are you doing here?" (Che cosa ci fai qui?), la bimba candidamente ci ha risposto, senza venir aiutata: "I am going to Latin Mass with mum, I really like it" (Vado alla Messa in latino con la mamma, mi piace molto).
Uno straordinario spaccato di globalizzazione tradi, di quella sana e cattolica!

Per i nostri lettori, altre belle foto della realtà tradizionale moscovita.




Confessionale

I materassini per inginocchiarsi ...














2 commenti:

  1. La FSSPX ha una cappella a San Pietroburgo da molti anni, mentre l'anno scorso è stato ordinato a Zaitzkofen il primo prete russo.

    RispondiElimina
  2. Bellissimo. Grazie.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.