Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

mercoledì 22 luglio 2020

Nuove nomine in Cattedrale a Cremona. La fastosa sobrietà di S. E. Mons. Napolioni


Sua Eccellenza Reverendissima

Antonio Napolioni 
per grazia di Dio e Volontà della S. Sede 
vescovo della diocesi di Cremona


seduto in cattedra
donde esercita il proprio munus gubernandi,  

rivestito dell'abito corale, berretta, fascia coi fiocchi 
cappa magna e mozzetta di seta paonazzi 
(dall'inquadratura non si vede se l'Antistite nostro indossi le pantofole pontificali)
assistito dal virtual sig. Segretario del Rev.do Capitolo dei Canonici
e dal Sig.  Cancellierie vescovile (nel taschino), 
prima di assistere pontificalmente al Divino Sacrifizio,

dà solenne lettura al molto popolo convenuto
 del decreto di nomina

del nuovo rettore della Basilica Cattedrale, nella persona 
del molto rev.do Mons. Attilio Cibolini, già pro rettore
del nuovo parroco della parrocchia di S. Maria Assunta nella persona 
del rev.do don Antonio Bandirali. 

In Cremona, dalla Basilica cattedrale, il 19 del mese di luglio, 2020 a.D. 

I nostri migliori auguri ai reverendi. 
Qui la notizia. 
Roberto



9 commenti:

  1. Per essere sobri sono fin troppo sobri, ma come mai accettano sempre le cattedre episcopali più richhe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché gli stracci e le brocche di terracotta vanno bene per il servizio all'altare...pardon, al tavolo, ma questi signori non si fan mancare niente!
      Chiesa povera...ma canonica ricca.

      Elimina
  2. Urka!! "Vescovo" scamiciato, in maniche corte, con la penna nel taschino...perfino i controllori del treno sono vestiti in modo più decoroso. Che pena!

    RispondiElimina
  3. Intanto che voi state qui a disquisire su abiti prelatizi,il Vaticano distribuisce generi alimentari a senza tetto e poveri del post Covid19

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché, ber distribuire generi alimentari è obbligatorio agghindarsi da barboni?

      Elimina
    2. Fatti un brodo. Da quel di, in tempo di covid19, in tantissime parrocchie hanno distribuito generi alimentari e sussidi in danaro ai poveri, mentre il Vaticano distruggeva opere d'arte sotto la pioggia grazie alla solerzia del misericordiosissimo pauperista in capo.

      Elimina
    3. Lo faceva pure PIO XII durante la guerra...che cavolo c'entra?

      Elimina
  4. Il pauperismo spicciolo....nella nostra diocesi il vescovo che va vestito come il signore sopra lo chiamano ancora "don"....

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.