Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

venerdì 24 luglio 2020

A proposito della ritualità e del protagonismo del celebrante

“L’abitudine moderna di spogliare le cerimonie di ogni solennità non è una prova di umiltà; piuttosto, mostra l’incapacità del trasgressore di dimenticarsi di sé nel rito, e la sua prontezza nel rovinare agli altri il giusto piacere del rituale”.


[Clive Staples Lewis (1898- 1963), A Preface to Paradise Lost, Oxford University Press, Londra 1941, p. 17]


(fonte: Romualdica)

6 commenti:

  1. Mi sembra un sofismo. Gli attuali preti preconciliari sono spesso egocentrici e dalle forti personalità. La via è quella riformata da San Francesco, la Messa vetus ordo svolta in modo semplice e sobrio rimanda all' essenziale oltre la materia. L'ostentazione è qualcosa di pagano. La vera bellezza sta nella semplicità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I preti "preconciliari" (?) che conosco io vivono santamente e celebrano con ordine e semplicità il rito cattolico di sempre. Che ambienti frequenti tu?!

      Elimina
    2. Un conto è la semplicità e un conto è lo squallore incosciente della regalità di Cristo che deve rifulgere nella Liturgia.

      Elimina
    3. Lei è ignorantone! Il rito tridentino non è stato "inventato" per il barocco! E' la forma più antica di Messa mai riconosciuta, derivante dagli Apostoli e molto prima dei riti ortodossi che San Pio V volle obbligare a tutta la Chiesa Latina!
      Si informi per bene! I preti "egocentrici e dalle forti personalità" li trova nel Novus Ordo, non certo nella Messa Antica dove il protagonista è il tabernacolo e non il prete!

      Elimina
    4. il rito promulgato da San Pio V non è in sè il più antico, in quanto comunque è figlio del rito romano dei primi secoli che si è evoluto nel tempo acquisendo elementi fino al XV secolo. e il Santo Pontefice non obbligò tutta la Chiesa a questo rito, ma ne rese possibile a tutti i sacerdoti la celebrazione. alcuni riti non romani sopravvivono tutt'ora

      Elimina
    5. gsimy26 luglio 2020 11:19

      Il rito era obbligatorio per tutta la Chiesa latina ed era il più antico e perfetto (molti riti allora avevano degli errori), ad eccezione di quello Ambrosiano dove fu dato un permesso speciale.

      Legga la bolla di Promulgazione del Messale! E chi osava abrogarlo, cambiarlo, manometterlo era perseguibile di scomunica dei Santi Pietro e Paolo e dalla Chiesa!

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.