Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

martedì 16 giugno 2020

Divieto di inginocchiarsi nella chiesa di S. Paolo di Ravone a Bologna


Alcuni disorientati fedeli ci segnalano che, anche a Bologna, nella Chiesa di San Paolo di Ravone, sono stati affissi cartelli, che in spregio al buonsenso e nonostante il protocollo del 7 maggio 2020 nulla dica al riguardo, proibiscono ai fedeli di inginocchiarsi. 
Si vede che il coronavirus è più contagioso in ginocchio.....
MiL (QUI) ha già segnalato altre follie moderniste di questo genere. 
Ci si chiede, ormai solo dal punto di vista retorico, se l'emergenza da Covid19 sia utilizzata come pretesto per demolire quello che resta del cattolicesimo.
Luigi
sotto altre foto 





18 commenti:

  1. Ieri all'interno della Santa Casa di Loreto, dalla quale purtroppo ero assente da mesi, per ovvi motivi, un frate cappuccino mi ha intimato di rialzarmi mi ero inginocchiato come normale adducendo che il pavimento non era stato trattato con dei prodotti igienizzanti.
    Trascorsi i 3 minuti consentiti pet la visita alla Santa Casa siamo stati fatti uscire.
    PS Il cappuccino non portava la mascherina ma solo un fazzoletto appoggiato sul naso... ah già : loro possono tutto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È risaputo che il virus si trasmette prevalentemente dalla pelle delle ginocchia...

      Elimina
    2. Davvero Emanuele? Ognitanto si apprende una nuova "verità" sul terribile virus!

      Elimina
    3. non metuens verbum17 giugno 2020 05:45

      ma attraverso i pantaloni

      Elimina
  2. Dalle foto postate il divieto riguarda solamente appoggiare i piedi sulle panche. Non l'impossibilità di genuflettere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardi le foto e vedrà che si vede l omino inginocchiato. Si sbaglia percio

      Elimina
    2. Seconda e terza foto. Se non sbaglio. Forse guardare prima di scrivere è meglio

      Elimina
  3. non metuens verbum16 giugno 2020 09:59

    l'impossibilità di inginocchiarsi è tipica del diavolo, che nelle zampe caprine non ha ginocchia.

    RispondiElimina
  4. A pensare bene il divieto potrebbe essere perché da inginocchiati, se sul sedile davanti c'è qualcuno seduto si è troppo vicini, ma forse qualcuno è andato oltre a quello.

    RispondiElimina
  5. Forti con i deboli, e deboli con i forti. Uno spettacolo indecente.

    RispondiElimina
  6. Vietato inginocchiarsi chi non lo vede ha problemi seri di ipermetropia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che significa ipermetropia? Fra i troppi vocaboli inglesi ne spunta uno grecheggiante...

      Elimina
  7. dovete anna' solo alla messa tridentina! come fate a non capi'? fraternita' sacerdotale San Pio X gli unici che hanno tenuto vivo il ruscello vitale della tradizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Eh, ma la messa tridentina è lontana"...allora teneteveli e non lamentatevi!

      Elimina
  8. Hanno ragione. La setta di cui fanno parte intima da decenni di confessarsi in piedi, comunicarsi in piedi, recitare le litanie in piedi, assistere alla "consacrazione" in piedi...hanno solo preso la palla al balzo per spingere ad abolire anche la genuflessione privata. Del resto, il rifiuto ad inginocchiarsi è tipico dei demoni, che, evidentemente, ispirano i modernisti. Speriamo che chi ancora si reca in questi luoghi di perdizione magari in buona fede apra gli occhi e faccia dietro front definitivamente.

    RispondiElimina
  9. Buonasera io sono proprio di questa parrocchia, conosco perfettamente il parroco e, fra le altre cose ho conseguito il Baccalaureato in teologia lo scorso ottobre.
    Il divieto di inginocchiarsi nasce dal fatto che se uno si inginocchiasse e quello davanti no (bisogna prevedere anche questo) non ci sarebbe più il distanziamento.
    Il nostro parroco seppur di relativa recente (1993) certamente non è modernista o di quei preti che denigrano la liturgia o la fede, anzi. Facciamo annualmente le Quarantore, settimanalmente l'Adorazione Eucaristica, i primi venerdì del mese e, se non bastasse, il 2 novembre utilizza la pianeta nera.
    Tuttavia credo che certe precauzioni magari esagerate servano per mantenere la sicurezza in una chiesa frequentata in maggioranza da anziani. Prima di giudicare informatevi.
    Dimenticavo: usa la talare ogni domenica.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.