Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

mercoledì 20 maggio 2020

In Francia riaprono le chiese, grazie al ricorso degli istituti tradi

Mentre in Italia, in riferimento alla riapertura delle chiese, assistiamo ad un accordo Governo - CEI dai contorni decisamente poco lungimiranti (si vedano i nostri recenti post di questi giorni QUI1, QUI2 e QUI3), è di ieri la notizia che in Francia le cose sono andate diversamente: il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso presentato da alcune associazioni di fedeli, ordinando al Governo la riapertura dei luoghi di culto.

Ne avevamo inizialmente accennato noi QUI, poi ne ha dato notizia ufficiale anche il sito amico la NBQ (si veda QUI) dove leggiamo: Secondo il più alto tribunale amministrativo - che ha esaminato il ricorso presentato da movimenti cattolici tradizionali -, lo stop alle cerimonie prolungato nel decreto dell'11 maggio 2020 "viola in modo grave e manifestamente illegale" la libertà di culto e necessità e va sostituito con una misura meno restrittiva da adottare "entro otto giorni". Per il giudice che ha emesso la sentenza, il divieto governativo sarebbe "sproporzionato rispetto all'obiettivo di preservare la salute pubblica" e pregiudicherebbe una libertà fondamentale come quella di culto che "tra le sue componenti essenziali include anche il diritto di partecipare collettivamente alle cerimonie".

Aggiungiamo noi un dato molto importante sul quale gli amici della NBQ forse non si sono molto soffermati.
Sapete chi è stato il promotore del ricorso al Consiglio di Stato francese?

In realtà i ricorsi depositati in tal senso sembra siano stati diversi ma quello poi definitivamente accolto è quello promosso (non dalla Conferenza Episcopale Francese (CEF) che nulla ha fatto) da una coalizione che ha visto il riunirsi congiunto delle province di Francia della Fraternità Sacerdotale San Pietro (FSSP), dell'Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote (ICRSS), dell'Istituto del Buon Pastore (IBP) e della Fraternità San Vincenzo Ferrer (FSSVF)

QUI. il comunicato ufficiale.

Insomma, un altro bel frutto del "Summorum Pontificum" !
Ovviamente AMDG.

AZ




Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.