giovedì 14 maggio 2020

Fratellanza Umana? Ma anche no, grazie!

Per oggi 14.5.2020 l’Alto Comitato per la Fratellanza
Umana - brividi! - ha indetto una illuministica giornata di preghiera e di digiuno mondiale, a cui ovviamente il papa e tanti suoi epigoni mitrati hanno aderito entusiastici.
Ma che cosa significa? Che gli uomini sono forse tutti fratelli? No, e sostenere il contrario è eresia.
Possiamo anche usare la metafora poetica della “fratellanza umana” per indicare il fatto che biologicamente appartiamo tutti alla stessa specie umana; biblicamente infatti siamo consapevoli di essere tutti figli di Adamo ma, come insegna la Tradizione, solo i battezzati sono “fratelli” nella fede. È col battesimo che noi diventiamo cristiani, cioè figli adottivi di Dio. E quindi fratelli nell’umanità di Cristo, che si è fatto uomo. Dunque solo i cristiani sono fratelli (nella fede)! 
Ed è sbagliato certo strumentalizzare  le parole di San Francesco sulla fratellanza ( ei cristiani), perché sono de-contestualizzate.

Che altro dire? che San Francesco vi perdoni






17 commenti:

  1. un solo Dio, che è Padre, Figlio e Spirito Santo, una sola religione vera, quella cattolica, apostolica e romana

    RispondiElimina
  2. Lo si vuole capire o no che LORO, quelli che occupano san Pietro e il Vaticano non sono più cattolici?

    RispondiElimina
  3. ritengo che il papa stia facendo di tutto per diventare il papa di tutti. del resto sempre così ha fatto nella Tradizione la Santa Romana Chiesa, si è appropriata prima della religione ebraica, nonostante il cristianesimo fosse in origine solo una setta ebraica, tutti gli apostoli erano ebrei e professano tale religione. con San Paolo anche i non circoncisi poterono diventare della setta ebraica , divenendo a questo punto eretici. poi i cristiani si appropriarono della festa pagana romana del solstizio d'inverno inglobandola nel Natale. Successivamente la Chiesa Cattolica ha sempreché operato in tal maniera. subendo talvolta la stessa sorte pensiamo ad Halloween o al primo maggio. a sua volta la Chiesa in qusta lotta ha ritenuto opportuno trasformare la festa di San Giuseppe Artigiano in Lavoratore sempre per il bene della Chiesa e dei suoi fedeli. oggi vuole mettere nel sacco maomettani e resto del mondo, per domandare sempre lei. certo il mondo qualcuno l'ha creato ed uno era, tanti lo chiamavano trinità altri trimurti e altri alla ma la chiesa adda comanda'. il papa furbo nella alveo della Tradizione questo sta facendo, mi sembra il più cattolico di tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio! "Il papa furbo"! No! E' troppo!

      Elimina
  4. non metuens verbum15 maggio 2020 06:54

    I sacerdoti di Baal gridavano e saltavano a tutta forza per avere il fuoco dal cielo, mentre Elia li beffava per la loro vana idolatria.

    RispondiElimina
  5. a quel tempo sulla terra vi erano tanti "dei" che si facevano lotta tra di loro. era il tempo in cui anche i greci parlavano di tanti dei. baal era uno di quelli. gli elohim = dei greci. Noi pensiamo sempre di essere migliori di chi ci ha preceduto. in passato esisteva un mondo che era imparagonabile al nostro, poi distrutto dal diluvio. Ma Dio sempre Uno è per tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche Cristo, che è Dio, è un per tutti?

      Elimina
  6. Papa di tutti..nella tradizione della Santa Romana Chiesa ?!?!? Contorto ed involuto disquisire. Tutti riconoscono, nemici a lui o favorevoli adeguati che ne fanno un vanto, che è portatore di ideologie relativistiche gesuitico-massoniche che vogliono che l'evangelizzazione sia subordinata all'inculturazione, che la morale sia dipendente non da Dio ma solo dall'uomo, che c'è un Dio, indeterminato,uguale per tutti e quindi che gli idoli pagani siano da mettere sull'altare come il Crocifisso. Lui stesso ha affermato che sarebbe venuto a dividere la Chiesa la quale non deve essere quella della tradizione apostolica soprattutto se romana, etc. etc.. L'odore dei frutti velenosi, da non pochi ingoiati, per la Chiesa di Cristo è percepito facilmente. Ma c'é anche l'olfatto difettoso o il naso volutamente attappato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che la morale dipende dagli uomini e non da Dio. per esempio oggi a causa di una deriva puritana figlia di una cultura mitteleuropea i Tradizionalisti si scandalizzano dell'adulterio, nel 1800 le prostitute per esempio ereano tollerate dalla chiesa. e quanti buoni cristiani hanno avuto figli legittimi, cioè fuori dal matrimonio senza scandalo alcuno. certo che la morale la fa l'uomo e non Dio. È il sabato per l'uomo o l'uomo per il sabato. più papisti del papa siete!

      Elimina
    2. La morale, 15.15, dipende da Dio in quanto ci ha dettato le leggi per la loro osservanza. Quanto alle prostitute che sarebbero state tollerate dalla Chiesa nell'800 e senza scandalo, non falsifichiamo la storia come vuole Lenin. Le prostitute, emarginate dalla società, non avevano diritto di essere sepolte se non lontano dai cimiteri consacrati, se non pentite. Esistevano degli ospizi appositi per quelle che volevano ravvedersi.

      Elimina
  7. Dignitatis Humanae, Nostra Aetate, Incontro Interreligioso Assisi 1986, Assisi 2011.....visite a moschee, tempi luterani, sciamani.....ermeneutica della continuità!

    RispondiElimina
  8. ...falsificare la storia ...Lenin , ma lei dove vive su Marte? da sempre è l'uomo che ha stabilito la morale, si figuri se gli antichi greci molto meglio di noi, avevano una morale molto più larga. del resto solo gli "uomini di chiesa" che forse proprio maschi non sono, hanno potuto pensare ad una morale che si basava sulla lunghezza delle gonne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meglio una morale che si basava sulla lunghezza delle gonne che sulla cortezza dei cervelli.
      E poi la lunghezza delle gonne non era un argomento da poco visto come si conciano molte (non tutte) le donne emancipate, con una spudoratezza che non fa certo loro onore e le rende oggetto di apprezzamenti non proprio signorili.

      Elimina
    2. ma se le mettono le GONNE CORTE, che dobbiamo fare? guardare, e lo fanno per SEDURRE. si giri dalla parte opposta non guardi. io guardo e resisto, altre volte non resisto, una volta ho detto ad una simpatica, scusa, la potevi mettere un po' più corta, e lei di tutta risposta, io sono una ragazza seria, non ho niente sotto. davvero da sballo, poi siamo stati a fare due chiacchiere, le ho offerto un drink e Mi ha fatto TOCCARE SOTTO, le mutandine ce le aveva,
      ti ho fatto uno scherzo,disse. le dissi che andavo alla messa in latino, mi guardò come uno strano e che non potevo. ma su dopo la messa no prima,disse lei. e cosi salvai capra e cavoli. lo spirito è forte ma la CARNE È DEBOLE

      Elimina
  9. È un discorso complesso. Comunque nella storia concetti come "umanità" o "fratellanza" sono sempre stati usati dal potere per ingannare i popoli. Per fortuna esistono le differenze.

    RispondiElimina
  10. No, non hai neanche le basi. Tutti siamo figli di Dio e non adottivi ma bensì frutto di creazione, con il battesimo veniamo semplicemente assolti dal peccato originale.

    Ricordo che San Francesco baciò i piedi al Papa, che spiritualmente non valeva un capello di Giovanni (San Francesco si chiamava Giovanni), infatti l’obbedienza è esercizio di umiltà, virtù indispensabile per un cammino spirituale significativo e ricco di dialogo con Dio, un esempio concreto è che tutti bene o male sanno chi è San Francesco ma in pochissimi sanno chi era il Papa, Dio sa chi portare come esempio....

    Poi se si vuole buttarla in politica tutti è concesso ma non si può vendere la propaganda come esercizio spirituale.

    RispondiElimina
  11. La locuzione "fratellanza umana" la può usare soltanto un sepolcro imbiancato. È chiaro che si tratta di un concetto subdolo volto a cancellare le diversità e le specificità, che invece costituiscono una ricchezza: la varietà è cosa feconda. In verità, con questi concetti si vuole l'omologazione, per comandare meglio gli uomini (gli uomini senza radici e senza identità sono più addomesticabili). Ma la pluralità di razze, di etnie, di culture, è una evidenza fattuale, non si può fingere che non ci sia, come fanno le pericolose utopie anti-reali.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.