sabato 2 maggio 2020

Fatima oggi. Tragedia e Speranza. Il nuovo sito di informazione

Una nuova iniziativa degli amici della TFP italiana.
Da leggere e da pubblicizzare.
Luigi

Cari amici,
è con immenso piacere che vi invitiamo a visitare il nuovo sito di informazione Fatima Oggi: Tragedia e Speranza: un'iniziativa internazionale dell'Istituto Plinio Corrêa de Oliveira (IPCO) e delle sue organizzazioni consorelle, le Società per la difesa della Tradizione, Famiglia e Proprietà (TFP) ed entità affini presenti in più di trenta paesi.
Con il pretesto della pandemia da coronavirus, molti governi, media, organizzazioni non governative e leader ecclesiastici cercano d’imporre un "nuovo mondo" radicalmente eco-tribalista e anticristiano.

Il nostro obiettivo è quello di opporci a questa distorta interpretazione materialistica della pandemia e di essere un "centro di resistenza" sia contro il pessimismo che scoraggia che contro soluzioni secolari e utopiche che prescindono da Dio e dalla Vergine Maria.

Come mai prima d'ora, è perciò necessario analizzare gli eventi inquietanti dei nostri tempi alla luce del messaggio della Madonna di Fatima che fornisce il giusto quadro teologico e spirituale per comprendere questi accadimenti da una prospettiva soprannaturale.

Si tratta sicuramente di un messaggio di tragedia, ma soprattutto di grande speranza. Sebbene la SS.ma Vergine a Fatima abbia annunciato grandi castighi e persino l’annientamento di intere nazioni, ha anche promesso che, alla fine, il suo Cuore Immacolato trionferà.

Lungi da un ingenuo ottimismo e da un cupo pessimismo, è necessaria una prospettiva cattolica di speranza per vedere gli eventi con quella pace d'anima che può provenire solo dalla Fede e dallo spirito soprannaturale.

Senza speranza, le persone rimangono in balia di agitatori rivoluzionari che le guidano in direzioni sbagliate con analisi allarmistiche e spesso contraddittorie.

Di seguito gli aggiornamenti più importanti caricati sul sito:


Le restrizioni dovute all’epidemia causata dal “virus cinese” stanno producendo gravi conseguenze nella società italiana, non solo nel campo sanitario, economico e politico, ma anche in quello religioso. Il divino comandamento “ricordatevi di santificare le feste” è stato implicitamente sostituito dal laico comandamento “restate chiusi in casa”.


manipolazione ideologica della pandemia di coronavirus – Istituto Plinio Corrêa De Oliveira

C’è in molti Paesi un confronto pubblico sulla strategia appropriata per affrontare l’epidemia di virus SARS-Cov2. Non si tratta solo di un dibattito tecnico tra specialisti ma è sfociato anche nell’ambito del diritto, della filosofia politica e della religione, nonché del ruolo nefasto svolto dal regime comunista cinese e delle richieste da parte di alcune correnti ideologiche di una nuova governance mondiale. Da questo punto di vista, è di interesse particolare la Dichiarazione pubblicata il Venerdì Santo dall’Istituto Plinio Corrêa de Oliveira.


Fede e ragione, come sempre, lavorano insieme per fornire la giusta soluzione a una sfida difficile. Dobbiamo usare la ragione, ispirata dalla fede, per trovare il modo corretto di affrontare una pandemia mortale. In questo modo dobbiamo dare priorità alla preghiera, alla devozione e al culto, all’invocazione della misericordia di Dio sul suo popolo che soffre tanto e che è in pericolo di morte.


A Fatima la Madonna ammonì: “Se gli uomini non si convertono, verrà un castigo come non si è mai visto”. Oggi, la parola “castigo” sembra intimorire molti spiriti, eppure è quella impiegata dalla Madre di Dio in quella che Benedetto XVI definì nel 2007 “la più profetica delle apparizioni moderne”.

Ripensare la Cina – Julio Loredo

Mentre l’arroganza di Pechino raggiunge livelli surreali, l’Occidente inizia a domandarsi se non abbia sbagliato strada. “La Cina ci infetta, ci compra e noi la ringraziamo”, ha sintetizzato la situazione Massimo Cacciari. Eppure era stato tutto previsto già nel 1937...


La profezia di Fatima è il più grande avvertimento soprannaturale contro gli errori del Comunismo. Con la scomparsa dell’Unione Sovietica e la liberazione di molti Paesi suoi satelliti, alcuni hanno pensato che anche l’ideologia comunista fosse venuta meno. Grande illusione! In questo articolo il Cardinale Charles Maung Bo, di Yangong in Myanmar, nazione con una lunga frontiera con la Cina, ci ricorda l’attualità di questo male che ha funestato l’umanità per oltre un secolo. 


Il virus SARS-CoV2 ha suscitato una pandemia che sta colpendo quasi tutto il mondo. Per rimediare alle conseguenze prodotte in campo politico-sociale, bisogna ricorrere a rimedi politico-sociali, perché dopo l’emergenza potrebbero sorgere crisi più pericolose di quella sanitaria. Per scegliere quelli più prudenti ed efficaci, però, bisogna prima delineare alcuni scenari che potrebbero realizzarsi a breve in Italia e altrove. Ne proponiamo quattro.

Cordialmente,
Samuele Maniscalco - Ufficio TFP Roma