Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

giovedì 16 aprile 2020

Il presidente del Paraguay di fronte al Coronavirus: «Con la Grazia di Dio ne usciremo vittoriosi»

Preghiamo e lottiamo.
Un bell'esempio del presidente del Paraguay Benitez.
Da vedere il brevissimo filmato sotto
Luigi


C’è un presidente, in Paraguay. E un presidente capace di parlare alla propria nazione non facendosi remora alcuna nel citare Dio, roccia sicura e unica vera fonte di salvezza cui affidarsi nel pieno della pandemia da Coronavirus.


Il suo nome è Mario Abdo Benítez, imprenditore classe 1971, ufficialmente alla guida del Paraguay dal 15 agosto 2018, dopo aver ricevuto oltre il 46% delle preferenze durante le elezioni generali del 2018. Candidato del Partito Colorado, fin dalla campagna elettorale Benítez ha portato avanti una linea molto conservatrice in materia di diritti civili, dichiarandosi contrario all’aborto e alla legalizzazione del “matrimonio omosessuale”.

LE PAROLE ALLA NAZIONE

Secondo i dati aggiornati al 26 marzo, su una popolazione complessiva di circa 7 milioni di abitanti, in Paraguay si registrano 52 persone positive al Covid-19 e tre decessi. Dati interni dunque abbastanza confortanti, quantomeno per ora, ma che comunque hanno indotto il presidente a rivolgersi alla sua nazione con parole cariche di fede e di speranza.

«Molte famiglie sentono incertezza», ha affermato Benítez. «E c’è paura. Tutti l’abbiamo sentita qualche volta. Non pensate di essere soli solamente perché questa è una cosa completamente nuova e sconosciuta. Non solo in Paraguay, ma nel mondo intero». Parole semplici, ma che hanno in animo una cura al singolo (e alle famiglie!) e un’unità oggi non scontate. E ancora meno scontata è la piega che prende di qui in avanti il discorso del presidente: «Però ho fede in Dio, nel Suo potere e nella Sua misericordia. Ed è in questo momento che bramiamo di più la Sua presenta nella nostra vita. La Parola dice, in Isaia capitolo 41, versetto 10: Tu, non temere, perché io sono con te; non ti smarrire, perché io sono il tuo Dio; io ti fortifico, io ti soccorro, io ti sostengo con il mio braccio vittorioso”. Così dice Dio. E io ci credo. Perché credo che con la Sua grazia ne usciremo vittoriosi».

Di fronte alle prove, alle difficoltà della vita, il Signore non abbandona il Suo popolo: in questi ultimo periodo che ci separa dalla Santa Pasqua, rivolgiamoci a Lui con cuori colmi di fiducia nel fatto che tutto «che tutto concorre al bene di coloro che amano Dio» (Rm 8,28) e che, se si rimane in Lui, ogni battaglia è già vinta.