giovedì 16 aprile 2020

I 93 anni di Benedetto XVI, auguri Santità!

Oggi Papa Benedetto XVI, emerito, compie 93 anni.

Auguri Santità!

Ancora una volta, ad multos annos!

Proponiamo ai nostri lettori questa commovente foto, tratta dalla pagina Facebook FSSP Fans (QUI). E' stata scattata dal sacerdote sloveno don Rock, che gli ha recentemente fatto visita.

Santità, ci mancate. Tanto!

AZ


9 commenti:

  1. Con l’incensazione di Benedetto XVI ci andrei un po’ cauto. Non si dimentichi che fu una punta di diamante del concilio vaticano II e che il suo pontificato non è stato esente da parecchie macchie ecumenistico-mondialiste oltre che teologiche. Anche sulla “profezia” del 1969 di cui parla Tosatti, secondo la quale l’allora Ratzinger giovane teologo "profetizzava" tra l’altro: «Per me è certo che si stanno preparando per la Chiesa tempi molto difficili. La sua vera crisi è appena incominciata. Dovremo attenderci grandi sconvolgimenti. Ma sono altrettanto certo di ciò che rimarrà alla fine: una Chiesa, non del culto politico (avendo ridotto i suoi preti al ruolo di semplici “assistenti sociali”), bensì una Chiesa che rimetterà la Fede al centro della propria esperienza», sarebbe bene andarci piano. E’ ben strano, per non dire inquietante, che uno che partecipa a consolidare le basi del modernismo, nemico acerrimo del Chiesa di Cristo, “profetizzi” che «Dovremo attenderci grandi sconvolgimenti». Quanto a «una Chiesa che rimetterà la Fede al centro della propria esperienza» (linguaggio non scevro da psicologismo), bisogna vedere di che fede si tratta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Ratzinger è imbevuto di cultura modernista (a parte i contenuti dottrinali, quelli Ratzinger li ha cambiati mille volte, è modernista proprio nell'approccio, linguistico e metodologico).

      Elimina
    2. Chi sa leggere almeno i tre libri su Gesù di Nazaret e la Dominus Jesus capisce che Ratginger è un convinto antimodernista che difende il Cristo della storia, unico Salvatore, che non è un'invenzione della fede postuma come vuole l'esegesi martiniano- modernista che insorse acemente all'uscita dei tre libri.

      Elimina
    3. Per 14:09. A parte che tre libri e un'enciclica non bastano per "capire che Ratzinger è un antimodernista convinto". Egli ha scritto, ha detto e a fatto molto, molto, molto di più. Inoltre, il sottile, insinuante, strisciante metodo modernista è quello di mescolare verità ed errore, in modo da far cadere in trappola gli sprovveduti, che sono molti. Troppi.

      Elimina
    4. Il problema è allora quello di stabilire che nozione ha qualcuno del modernismo relativista per il quale, per demonizzare Ratingfer non bastando i libri, le encicliche, le omelie, il modo di celebrare e la condanna della teologia della liberazione etc. etc. ,inventa sottili e strscianti intenzioni da processare.

      Elimina
    5. Di che cosa avrebbe ancora necessità per capire il pensiero di Ratzinger ? Porebbe integrare con le altre encicliche ( non una sola!), con le omelie, catechesi, conferenze etc. Non c'é più sordo di chi non vuol sentire !

      Elimina
  2. Ancora con Santità...e basta! l'unico papa è Bergoglio e ce lo meritiamo!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.