Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

lunedì 23 marzo 2020

Vaticano sospende la stampa dell'Osservatore Romano cartaceo


E' l'inizio della fine dell'Osservatore Romano come tutti noi lo conosciamo?


QUI Il Messaggero che scrive "Pensare che non c'era riuscito nemmeno Goebbels a farlo chiudere, visto che durante la Seconda Guerra Mondiale il Terzo Reich chiese al governo Mussolini di intervenire per la soppressione dell'Osservatore Romano poiché il giornale del Papa nel 1938 era uscito con un articolo di fuoco contro il Manifesto della Razza. L'Osservatore sopravvissuto a tanti periodi difficili stavolta - nella versione cartacea - non è riuscito a far fronte ai marosi sollevati da un piccolo virus arrivato dalla Cina, il Covid-19 che ha messo in ginocchio il glorioso giornale del Papa, al punto da costringere le autorità a decidere di non stamparlo più a partire dal 25 marzo"

Vedete, il tentativo, ormai pluriennale, di smantellare l'OR è, in fondo, la stessa modalità di distruggere il Coro della Cappella Sistina. Scarsi magari gli ultimi Maestri, svuotato di quasi tutto, in gran parte decaduto,  ma rimasto - in qualche modo - ancora legato alla Tradizione, mentre i modernisti vogliono togliere TUTTO quanto sa di Tradizione.  

Lo stesso sembra succedere all'Osservatore Romano. Ci possono scrivere Enzo Bianche e co., ma rimane "romano". E per questo va eliminato dalla new wave ecclesiale.
Speriamo di sbagliare a  pensare male.
QUI  Magister.
Luigi

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.