giovedì 12 marzo 2020

Coronavirus Bologna: alle sette di sera suonano tutte le campane della Città e dell'Arcidiocesi per la Novena alla Madonna di San Luca per la cessazione del morbo

Dopo il nostro accorato post, molto seguito, affinchè in questi terribili giorni di afflizione a causa del coronavirus" siano fatte suonare le campane, che la Chiesa considera come un Sacramentale, QUI  si stanno moltiplicando  le suppliche al Signore, alla Madonna e sai Santi espresse attraverso i sacri bronzi: "...Et cum melodia illius auribus insonuerit populorum, crescat in eis devotio fidei; procul pellantur omnes insidiae inimici, fragor grandinum, procella turbinum, impetus tempestatum; temperentur infesta tonitrua; ventorum flabra fiant salubriter, ac moderate suspensa; prosternat aereas potestates dextera tuae virtutis; ut hoc audientes tintinnabulum contremiscant, et fugiant ante sanctae crucis Filii tui in eo depictum vexillum, cui flectitur omne genu, coelestium, terrestrium, et infernorum, et omnis lingua confitetur, quod ipse Dominus noster Jesus Christus, absorpta morte per patibulum crucis, regnat in gloria Dei Patris, cum eodem Patre, et Spiritu Sancto, per omnia saecula saeculorum. R. Amen."  PONTIFICALE ROMANUM JUSSU EDITUM A BENEDICTO XIV ET LEONE XIII RECOGNITUM ET CASTIGATUM- DE BENEDICTIONE SIGNI VEL CAMPANAE- (link sotto) 
AC 

La prima cosa bella di giovedì 12 marzo 2020

di Gabriele Romagnoli

La prima cosa bella di giovedì 12 marzo 2020 sono le campane alle sette della sera, che suonano a Bologna per chiamare a raccolta contro l'emergenza. 

I rintocchi partono nello stesso istante da tutti i campanili della diocesi e si diffondono nella città deserta, fanno eco nella piazza vuota, rimbalzano contro le serrande abbassate dei bar, vagano per i vicoli del centro e gli stradoni di periferia. 
È un messaggio universale, anche per chi religioso non è. 
Come noto, la campana suona per tutti noi. 
Non importa sapere che è stata battezzata con acqua, cosparsa d'olio e d'incenso. (Accidenti se importa per un credente!!! Leggere il bellissimo, significativo rito della consacrazione delle campane, che sono un Sacramentale, sull'antico Pontificale Romano, restituito al normale uso liturgico grazie al Motu Proprio Summorum Pontificum QUI N.d.R.) Non importa riconoscere il suono, sapere che è il doppio bolognese, una tecnica cinquecentesca nata quando venne issata la seconda campana perché nemmeno uno strumento può vivere da solo. 
Basta ascoltarla e sentire che un'altra risponde. 
Hanno cominciato domenica scorsa e continueranno fino al 17 marzo, per nove sere, una novena voluta dall'arcivescovo Zuppi.( vedi link sotto N.d.R.) 
Esiste anche una preghiera laica, collettiva e muta, fatta di assenso e riconoscimento, di rispetto e fiducia, negli altri come nel destino. 
Curiosamente ieri più persone, da Bologna, mi hanno mandato un sonoro delle campane delle sette di sera, come per propagarlo, per annullare la distanza proprio mentre la stiamo tenendo. 

Fonte: La Repubblica QUI

*** 
L'intervista di oggi del Card. Arcivescovo di Bologna al Quotidiano.net "Coronavirus, il cardinale Zuppi: "La nostra preghiera come nelle catacombe"  - Il cardinale Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, sta guidando ogni giorno la novena per affidare la sua città alla Madonna di San Luca. "La facciamo dalla cattedrale, la chiesa madre delle nostre comunità e della città degli uomini, perché a San Luca non abbiamo la possibilità di trasmettere in streaming in modo efficace". È la preghiera al tempo del Coronavirus. QUI

*** 
Leggere anche sul sito dell'Arcidiocesi di Bologna: " Ogni sera alle 19 in tutta la diocesi L’invito di Zuppi a suonare le campane Un appello alla preghiera e un abbraccio di vicinanza della Chiesa  L’arcivescovo invita tutte le chiese della diocesi a suonare le campane alle ore 19 da domenica 8 marzo fino a martedì 17 marzo in contemporanea alla Novena da lui presieduta alla stessa ora. Il suono delle campane invita alla preghiera per questa emergenza sanitaria legata alla diffusione del Coronavirus e fa sentire vicinanza ai malati, a quanti sono impegnati nel contrastare il virus e quanti si trovano nelle loro case."   



***

Video
Non a caso il giornalista di Repubblica autore dell'articolo ha scelto il celebre concerto campanario della Basilica di San Giacomo Maggiore di Bologna definito " la più bella tonalità minore di Bologna". Festa di Santa Rita da Cascia, 22 maggio.



Campane della Basilica della Madonna di San Luca di Bologna
festa di San Luca Evangelista 18 ottobre
 Doppio di San Luca su quarto e organo alternati, eseguito con tutte e 5 le campane



Le campane* della Basilica Collegiata di San Petronio 
4 campane intonate in sesta




* Nella torre campanaria della Basilica Collegiata di San Petronio è installato un concerto di 4 campane risalente al XV secolo, di diversi anni e fonditori. La "grossa", Mib3, e la "mezzanella", Sib3, sono state fuse nel 1492 da Michele e Giovanni Garelli (Garèl) fonditori provenzali. La "piccola", Do4, è stata fusa da Anchise Censori, bolognese del 1578. Infine la "mezzana", Lab3, è stata fusa nel 1584 da Antonio Censori, figlio di Anchise. Le campane sono suonate manualmente dalle associazioni campanarie cittadine, secondo l'antica tecnica tradizionale bolognese, nata nel campanile stesso alla fine del 1500. Una delle quattro campane (la "mezzanella") è detta "la scolara", perché scandiva l'inizio delle lezioni universitarie all'Archiginnasio.

2 commenti:

  1. Quelle campane stanno suonando a rintocco per il funerale di tutte le deliranti ideologie nate dal CVII: nuova teologia, svolta antropologica,riforma liturgica, dialogo, sincretismo, amazzonismo ultima trovata, etc. etc. che hanno dissociato il genere umano e tutto il creato dal suo Fattore. Il patto stabilito da Dio con l'uomo e tutti gli anomali della terra non può essere tradito senza tragiche conseguenze.

    RispondiElimina
  2. Coronavirus, a Brescello esposto il crocifisso di don Camillo

    https://bologna.repubblica.it/cronaca/2020/03/12/news/coronavirus_a_brescello_esposto_il_crocifisso_di_don_camillo-251051450/

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.