Post in evidenza

domenica 2 febbraio 2020

Il più antico dipinto di Gesù scoperto in Egitto

Un'équipe di archeologi catalani ha scoperto ciò che ritengono possa essere una delle più antiche raffigurazioni di Nostro Signore Gesù Cristo fatte dai primi cristiani copti in Egitto. 
AC 





Egitto: scoperto il primo dipinto di Gesù  

 di Fabio Amicosante

Recentemente, gli archeologi hanno rinvenuto in Egitto il più antico dipinto di Gesù. 

Si tratta di un reperto inseguito da più di 20 anni di studi. 
Dopo anni di ricerche, un gruppo di archeologi ha portato alla luce il più antico ritratto di Gesù. 
L’immagine è stata rinvenuta in Egitto e sembra risalire all’epoca dei copti, i cristiani indigeni d’Egitto. 
Gli egiptologi hanno ritrovato l’immagine di Gesù all’interno di una struttura sotterranea e gli addetti ai lavori stanno continuando a studiare il caso per offrire una datazione quanto più precisa possibile. 

IL DIPINTO DI GESÙ 
Quello che con ogni probabilità è il primo dipinto di Gesù, è stato realizzato sulla struttura del muro con il semplice utilizzo di piombo bianco. 
L’immagine raffigura un giovane con i capelli lunghi e ricci e una tunica corta. 
Un importante particolare è la mano alzata del soggetto, che sembra essere intento a dare una benedizione. 

LA STRUTTURA DEL RITROVAMENTO 
La scoperta, di cui dobbiamo ringraziare i ricercatori della Societat Catalana d’Egiptologia, si colloca geograficamente nell’antica città di Oxirrinc (Egitto), all’interno di una struttura sotterranea contenente una serie di tombe interrate risalenti al sesto e al settimo secolo. 
Il dipinto di Gesù era collocato all’interno di una serie di dipinti di epoca copta o paleocristiana. 

LE DIFFICOLTÀ DEL LAVORO 
Il lavoro degli studiosi non è stato affatto semplice. 
Infatti, i ricercatori hanno dovuto rimuovere ben 45 tonnellate di pietra per accedere all’area desiderata, un’area che gli archeologi “inseguivano” da ormai più di vent’anni. 
Come per ogni studio che si rispetti, devono essere fatte ancora delle verifiche: gli studiosi stanno infatti traducendo le varie iscrizioni ritrovate nelle immediate vicinanze del dipinto. 

L’ASPETTO FISICO DI GESÙ 
L’aspetto fisico di Gesù è stato discusso da diverse discipline fin dal primo cristianesimo, sebbene nel Nuovo Testamento non vi sia alcuna descrizione dell’aspetto fisico di Gesù prima della sua morte. In ogni modo, se gli studi dovessero essere confermati, allora possiamo dire con certezza che il dipinto rinvenuto a Oxirrinc è una delle più antiche immagini di Gesù ad oggi esistente. 

Il video della scoperta

 


Fonte: La luce di Maria QUI