mercoledì 4 dicembre 2019

Nuovi aggiornamenti sul Sinodo sull'Amazzonia

Nuovi articoli di aggiornamento di Synod Watch.
Facciamo i complimenti agli amici della TFP per questo egregio lavoro di raccolta ed informazione che darà certamente dei frutti.
Luigi

Gli episodi intorno al culto della Pachamama hanno marchiato a fuoco il Sinodo Speciale per la Regione Panamazzonica e già c’è chi vorrebbe rinominarlo come Sinodo Pachamamico o addirittura Sinodo Idolatrico. E l’argomento continua ad alimentare i commenti da parte di molte voci autorevoli.

Il presidente della TFP italiana, Julio Loredo, intervistato da Il Giornale: “Il Papa ha sdoganato la Teologia della liberazione. Ma i fedeli cercano la tradizione”. 

L’arcivescovo Carlo Maria Viganò spiega perché ha deciso di aderire, firmandolo, al documento preparato da cento studiosi, teologi e sacerdoti per protestare contro i recenti sacrilegi compiuti durante il Sinodo per l’Amazzonia. 

“Vivo in un paese in cui il Vaticano II non è stato visto come un tentativo di trovare nuovi modi di evangelizzare il mondo, ma di secolarizzare la Chiesa. Ha funzionato bene. Il risultato? La Chiesa nei Paesi Bassi è morente. I Paesi Bassi sono ora il paese più secolarizzato al mondo. Perbacco, cosa porta i padri sinodali a voler seguire questo esempio?”

“Ho bruciato la Pachamama per metterla al suo posto, nel fuoco dell’inferno”. Per la prima volta in Europa parla padre Hugo Valdemar, il sacerdote messicano diventato famoso per aver dato fuoco a tre riproduzioni della Madre Terra.

La Pontificia Accademia delle Scienze, alcuni governatori della regione panamazzonica e funzionari delle Nazioni Unite hanno firmato il 28 ottobre una dichiarazione d’intenti che, scarsamente pubblicizzata, consiste in 14 impegni per “costruire insieme soluzioni efficaci per lo sviluppo sostenibile dell’Amazzonia”.

Biografo di Giovanni Paolo II, scrittore e studioso americano, George Weigel fa un’analisi e una valutazione del recente Sinodo sull’Amazzonia mettendone a nudo la retorica e i meccanismi di manipolazione.

Mons Felipe Arizmendi Esquivel, vescovo emerito di San Cristóbal de las Casas, difende i rituali pagani eseguiti durante il Sinodo...su L'Osservatore Romano!

La Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi ha nominato il Consiglio Speciale post-sinodale del Sinodo dell’Amazzonia con l’obiettivo di valutare le conclusioni dell’assemblea. Il Consiglio è composto da 16 membri, tre dei quali di nomina papale.

“Abbiamo poco tempo”, “Serve una politica più radicale per ridurre le emissioni”: quante volte sentiamo questi slogan? Per il professor Pedrocchi, professore emerito del Politecnico di Milano, l’uomo è ben poco responsabile del cambiamento climatico. La nostra vera sfida è semmai adattarci in un mondo che cambia naturalmente.


Il cardinale Müller avverte che in “centinaia di migliaia” lasceranno la Chiesa a causa dell’idolatria della Pachamama – Dorothy Cummings McLean
Il cardinale Müller avverte che “centinaia di migliaia” di cattolici della regione amazzonica lasceranno la Chiesa a causa dello scandalo provocato dalla visione dei video in cui l’idolo pagano della “Pachamama” è oggetto di culto.

Viganò: il Papa minaccia la sopravvivenza della Chiesa cattolica – Carlo Maria Viganò
L’arcivescovo Carlo Maria Viganò spiega perché ha deciso di aderire, firmandolo, al documento preparato da cento studiosi, teologi e sacerdoti per protestare contro i recenti sacrilegi compiuti durante il Sinodo per l’Amazzonia.

Vescovo tedesco: le proposte del Sinodo dell’Amazzonia hanno una “grande importanza” per noi – Edward Pentin
Mons. Franz-Josef Bode ha detto al Register che la recente spinta del Sinodo per i sacerdoti sposati e le donne diacono “è conforme alle nostre riflessioni” per il prossimo “Cammino Snodale” della Chiesa tedesca.

L’ex presidente dello Ior: “Ecco tutti i pericoli dell’ambientalismo” – Francesco Boezi
L’ambientalismo ha origine negli anni 70′. Ma la Chiesa cattolica se ne sta interessando ora. Il pensiero al riguardo di Ettore Gotti Tedeschi, ex presidente dello Ior.

La profezia dell’Amazzonia: il Buen vivir ecocosmico – Marcelo Barros
Prete benedettino brasiliano, teologo della liberazione, confessa apertamente il suo desiderio di trasmettere a tutta la Chiesa il “virus” amazzonico.

Cordialmente,
Samuele Maniscalco, Ufficio TFP Roma