lunedì 2 dicembre 2019

Magister: Un nuovissimo canale YouTube per amanti del gregoriano

Una chicca per i nostri lettori amanti della musica segnalato da Magister.
Luigi

2-12-19
Con la prima domenica di Avvento ha avuto inizio ieri il nuovo anno liturgico di rito romano. E non c’è nulla di meglio del canto gregoriano, per accompagnarne il cammino.

Quest’anno con un’offerta musicale nuova, grazie a una straordinaria iniziativa del maestro Fulvio Rampi e del suo coro.
Rampi (il primo a destra nella foto) è uno dei maggiori gregorianisti del mondo. Insegna pre-polifonia al Conservatorio di Torino e dirige i Cantori Gregoriani e il Coro Sicardo di Cremona, dove è stato anche maestro di cappella della cattedrale.

I lettori di Settimo Cielo hanno avuto modo di apprezzarlo fin dal 2013 e dal 2014, quando in ognuna delle feste maggiori di quell’anno liturgico trovavano in rete lo spartito musicale, il commento e l’esecuzione, tutti curati da lui, di un’antifona gregoriana della messa del giorno.

Oggi, però, c’è molto di più e per un pubblico più vasto. Perché Rampi ha inaugurato un nuovo canale YouTube, totalmente gratuito, che offre un intero ciclo di sue lezioni introduttive al canto gregoriano, scandito sui tempi dell’anno liturgico:


Il primo blocco di dieci lezioni, dedicate all’Avvento e al Natale, è già in rete. Ogni lezione dura circa 20 minuti. Seguiranno nei prossimi mesi altri due blocchi, di nove lezioni ciascuno, dedicati alla Quaresima, alla Pasqua, alla Pentecoste e alle altre solennità del Signore.

Ogni lezione ha al centro i canti gregoriani più significativi di ogni domenica o solennità, con un’analisi – seguita dall’ascolto – che parte dal testo e si sviluppa attraverso stili, forme ed estetica della composizione.

In più. da questo stesso canale YouTube è possibile accedere ad altri tre nuovi canali ricchi di video e audio musicali a cura dei Cantori Gregoriani, del Coro Sicardo e della cappella musicale della cattedrale di Cremona, sempre con la direzione di Rampi. Un corposo itinerario liturgico-corale che spazia dal gregoriano ai giorni nostri.

Una guida ideale, rivolta a tutti, per scoprire le infinite qualità espressive del canto proprio della Chiesa cattolica romana, che è anche fondamento della grande musica occidentale.

1 commento:

  1. Proliferano i Corsi di gregoriano ma il popolo non lo canta più a gran voce, come in passato, dalla famigerata riforma liturgica montiniana che applicava l'equivoca SC che postulava subdolamente la preminenza del gregoriano nella liturgia ma "a parità di condizioni " (?!?). In altri termini l'emarginazione totale di quel mirabile canto millenario che esprimeva in modo insuperato il testo sacro. E' necessario che i fautori del gregoriano lo impongano con forza e senza paura, agli ignorantissimi vescovi magari cantandolo fuori delle chiese dove si sono strillate canzonette dissacranti.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.