lunedì 16 dicembre 2019

Aggiornamenti Sinodo sull'Amazzonia


Dagli amici della TFP Italia e di Sinod Watch altri utili aggiornamenti del  Sinodo sull'Amazzonia.
Luigi

Mons. Marian Eleganti, vescovo ausiliare di Coira in Svizzera, non ha smesso di difendere l’insegnamento della Chiesa negli ultimi anni. In un episodio del The John-Henry Westen Show, Sua Eccellenza ancora una volta si è mostrato schietto e ha spiegato perché ha sollevato delle preoccupazioni nei confronti di papa Francesco.

Nella relazione Un Papa col “mito” del popolo al convegno di studio “A Cesare e a Dio. Chiesa e politica nei pontificati di Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco”, da osservatore acuto e privilegiato, Magister ha tratteggiato le linee fondamentali della “politica” di Papa Francesco.

Che cosa succederà dopo il Sinodo sull'Amazzonia? Nelle prossime settimane papa Francesco pubblicherà una Esortazione postsinodale per darne la sua versione finale. Ma c’è anche il cammino post-sinodale dei vescovi tedeschi: un ulteriore fronte altrettanto preoccupante che potrebbe avere conseguenze ancora più gravi.

Il virus amazzonico si sta diffondendo? Dopo i riti pagani nei giardini vaticani, dopo l’idolatria del feticcio della Pachamama in S. Maria Traspontina, dopo le preghiere a Verona alla “dea di questi luoghi”, ecco un altro episodio vergognoso avvenuto nella diocesi di Albenga alla presenza del vicario locale.

Come dovrebbe essere l’atteggiamento cattolico nei confronti di un evento come il Vertice delle Nazioni Unite sul clima in corso a Madrid (Cop 25)? Un decalogo su come reagire di fronte all’allarmismo ecologista sul riscaldamento globale, alle politiche degli Stati sovra-nazionali e alle manifestazioni di piazza, scioperi per il clima, movimenti studenteschi che caratterizzano questo nuovo millenarismo. Molto più simile a un culto pagano che ad una politica basata sulla scienza. 

Cordialmente,

Samuele Maniscalco, Ufficio TFP Roma






RispondiRispondi a tuttiInoltra