giovedì 28 novembre 2019

L'Organo monumentale dell'Oratorio di San Francesco di Sales di St.Louis


"Parigi ha Notre Dame. South St. Louis ha St. Francis de Sales" questo simpatico detto sottolinea l'affetto e l'orgoglio che i cittadini di St.Louis nutrono per la chiesa di San Francesco di Sales, appellata pure "The Cathedral of South St. Louis". 
La chiesa è un'icona culturale a sé stante. Occupa uno spazio tanto ampio quanto alto - determinando con la sua maestosa guglia la grandiosità di uno degli edifici fondanti di St. Louis. Con il suo assetto neogotico la chiesa incarna più di cento anni di storia umana e architettonica di St. Louis: le sue radici dell'immigrazione; lo sviluppo urbano attraverso due guerre mondiali e l'inevitabile boom e il riflusso economico.
Attualmente la pastorale parrocchiale e liturgica è affidata all'Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote:  ai Canonici dell'Istituto responsabili della chiesa , al Maestro Organista Steven Ball ed allo staff organizzativo dell'Oratorio vanno le nostre sincere congratulazioni per la "rinascita" spirituale, culturale ed artistica della chiesa St. Francis de Sales e  per avere intrapreso una così importante, ed impegnativa, iniziativa rivolta unicamente" a lode di Dio".
AC 

Un organo incredibile per una chiesa incredibile 

di Steven Ball 

L'Oratorio di San Francesco di Sales, affidato all' apostolato dell'Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote, con la benedizione dell'Arcivescovo di San Louis è stato lieto di annunciare di recente la stesura del contratto per la costruzione di un grande organo meccanico di 58
registri,  tre manuali e ovviamente pedaliera che costituirà l'Opus 123 della rinomata Casa Organaria Karl Wilhelm.
Nella storia della celebre chiesa  di St. Francis de Sales si tratta del terzo Organo
La chiesa, con la caratteristica alta guglia, è incastonata sulla storica Route 66 ed è   spesso fotografata dai turisti e dagli amanti dell'arte essendo più grande edificio neogotico nella città di St. Louis.
Recentemente, secondo un recente sondaggio online condotto da "Art & Liturgy", è stata "proclamata"  la chiesa più bella della nazione statunitense . 
Ci piace sottolineare inoltre che la chiesa è già nota ai lettori di NLM perchè vi si celebra esclusivamente la Santa Messa nella cosiddetta forma straordinaria ed è sede del prestigioso Midwest Institute
L'organo di Wilhelm prenderà il posto dell' organo di Wicks costruito nel 1924 che versava in cattive condizioni di salute da alcuni anni avendo pure subito diverse alterazioni, inclusa la rimozione di alcune canne originali. 
Lo strumento Wicks aveva a sua volta sostituito un organo ben più antico costruito nel 1897 dalla Casa Organaria J. G. Pheffer & Sons che fu trasferito nella chiesa di Santa Maria ad Altus, AK, dove è ancora oggi conservato. 
Il direttore della Sacred Music Steven Ball, grande concertista e raffinato esperto d'arte organaria, ha condotto la ricerca dello strumento giusto sia in Nord America che in Europa. 
Dopo aver studiato dozzine di possibili organi da "trapiantare" nella chiesa  ne sono stati selezionati quattro come finalisti. 
Diverse considerazioni hanno condotto la scelta finale nella direzione dello strumento Wilhelm: i dettagli squisiti dei registri dell'assetto fonico ; i metodi estremamente tradizionali della costruzione del materiale fonico, la meccanica "calibrata" tasto-somiere  e la  timbrica generale  , di gusto germanico, che rievoca l' origine tedesca della parrocchia. 
Lo strumento è adatto in particolare alla musica barocca, la cui esecuzione accurata è fondamentale per le esigenze musicali dell'oratorio. 
E' significativo il fatto che il costruttore di organi, il maestro organaro Karl Wilhelm abbia accettato, nonostante fosse in pensione, di supervisionare personalmente l'installazione e l'accordatura del nuovo strumento, che egli considera il suo ultimo grande progetto. 
Questo particolare ha giocato un ruolo estremamente importante nella citata gara d'appalto dell'organo. 
Il maestro organaro Karl Wilhelm è cresciuto a Weikersheim, in Germania, ha lavorato come apprendista con August Laukhuff di Weikersheim; sempre in Germania ha proseguito il lavoro con  W. E. Renkeutz di Nehren (vicino la città di Tubinga); con Metzler & Söhne di Dietikon in Svizzera, e successivamente con la più antica società di costruzione di organi del Nord America, Casavant Frères di St. Hyacinthe, Quebec.
Ha fondato infine Karl Wilhelm, Inc. di St. Hyacinthe. 
Nel 1966 trasferì l'azienda a Mont St. Hilaire, nel Quebec, dove l'attività organaria Karl Wilhelm è rimasta   fino all'inizio degli anni 2000 costruendo centinaia di organi, non solo negli Stati Uniti, ma anche in Europa e in Asia. 
A livello tecnico, il nuovo strumento di 58 registri è assai più grande  dei due organi precedenti di St. Francis de Sales e potrà vantare  un'impostazione fonica che si ispira alle influenze delle scuole tedesche e francesi. 
Lo strumento ha una specificità che lo stesso maestro organaro Wilhelm ha definito "classica" : è uno dei suoi organi più grandi che egli abbia costruito utilizzando delle solide basi strutturali attentamente progettate in rovere chiaro : eleganti e robuste. 
I somieri e i crivelli sono realizzati in mogano  e l'interno dell'organo è stato progettato per essere facilmente accessibile per la manutenzione. 
Anche il sistema di comando dei registri è completamente meccanico.
A questo punto del processo di costruzione la meccanica è stata collaudata, i rivestimenti assemblati, la cassa è stata istallata e alcune delle  2.670 canne sono già state collocate  comprese quelle maestose di facciata . 
Sono previsti molti altri mesi di lavoro per l'attenta rifinitura tonale dell'organo per l'acustica notoriamente "magica" dell'Oratorio. 
Nel giugno 2019, l'Oratorio ha lanciato la raccolta di fondi per 400.000 dollari. 
Oltre all'effettivo acquisto dello strumento, ci sono ulteriori modi per aiutare a risolvere le problematiche inerenti con l'infrastruttura della cantoria. 
La raccolta fondi include gli aggiornamenti necessari per l'elettricità e l'illuminazione della navata, il restauro e le estese riparazioni della struttura del coro del 1908 originale e altri miglioramenti all'infrastruttura esistente che la rimozione dell'organo precedente potrà suggerire. 
Per i sostenitori della liturgia tradizionale, è questa un'opportunità molto speciale e altamente visibile: collocare un'opera d'arte straordinaria direttamente al servizio di uno dei più importanti centri di cultura liturgica della nostra nazione. 
Lo strumento ha già attirato uno straordinario interesse ed una particolare attenzione anche per la liturgia e la musica sacra  promosse costantemente nell'Oratorio di St. Francis de Sales.
Una parte sostanziosa  delle risorse necessarie per completare il progetto è stata già garantita ma per il suo definitivo completamento saranno necessari ulteriori finanziamenti e donazioni. 
I lettori interessati che confidano nell'opera di evangelizzazione attraverso la bellezza possono consultare regolarmente aggiornamenti su questo progetto unico su traditionfortomorrow.org e desalesheritagefoundation.org


Fonte: New Liturgical movement QUI
(anche per vedere le foto di altri particolari interni dell'Organo monumentale )