martedì 26 novembre 2019

Fatima: la consacrazione del Congresso Eucaristico di Budapest al Cuore Immacolato di Maria. Il Card. Erdő “è doloroso che l'invito al pentimento, alla conversione e alla preghiera non è stato ascoltato”

Fatima. La bellissima, significativa testimonianza di fede e di devozione mariana espressa in forma di  supplica dal Primate di Ungheria il Cardinale Péter Erdő  alla Madonna Santissima per Consacrare il 52° Congresso Eucaristico Internazionale che avrà luogo a  Budapest nel settembre 2020.
Una degna corona di preghiere offerta alla Madonna di Fatima.

AC 







La consacrazione del 52° Congresso Eucaristico Internazionale 
alla Madonna di Fatima  

Fatima, 28 ottobre 2019. Sua Eccellenza Mons. Ferenc Palánki, vescovo diocesano di Debrecen-Nyíregyháza, nella Cappella delle Apparizioni ha consacrato solennemente alla Madonna di Fatima il Congresso Eucaristico Internazionale di Budapest del 2020.
Assieme ai sacerdoti concelebranti, in ginocchio davanti alla statua della Beata Vergine Maria, il Vescovo ha pronunciato le parole della preghiera consacratoria e di   supplica con la preghiera appositamente scritta dal Cardinale Primate Péter Erdő :  

Sotto  la tua protezione, o Santa Madre di Dio!” 

È l'antifona che la Chiesa di Cristo ha pregato per secoli e che ancora oggi stiamo qui a ripetere  su questa terra scelta da te e tanto cara a te, o Maria , nostra Madre celeste. 

Sentiamo particolarmente forti, secondo la volontà di Cristo,  i legami che ci uniscono al successore di San Pietro e a tutti i pastori della Chiesa: questo sentimento di unità inonda i nostri cuori come espressione delle parole della preghiera di consacrazione. 
Con l'esempio di San Giovanni Paolo II che abbiamo ancora nei nostri cuori, poniamo davanti a Voi le più grandi "speranze e trepidazioni" per la nostra Chiesa , per la nostra nazione ed in particolare per l'organizzazione del Congresso Eucaristico Internazionale di settembre del 2020.
Santa Madre di Cristo, davanti al Tuo Cuore Immacolato, insieme a tutta la Chiesa ci uniremo al Santo Sacrificio del nostro Redentore, che si è sacrificato per il mondo e l'umanità e ci ha donato con il Suo divin Cuore  la grazia della riconciliazione. 
Il potere del sacrificio di Cristo non finirà mai: esso durerà  fino alla fine dei tempi e con la sua forza salvifica si posa su ogni persona e su ogni nazione;  è più grande di ogni malvagità ed è più forte del male che lo spirito delle tenebre, durante tutta la storia umana, ha ottenebrato nel cuore dell'uomo.
La Chiesa, il corpo mistico di Cristo, si unisce al sacrificio del suo Redentore. 
È la stessa Chiesa che celebra questa Santa Eucaristia ora e per sempre.
La Santa Messa rende presente il sacrificio di Cristo: nella Santa Comunione siamo in grado di prendere parte al Corpo e al Sangue donati a noi e nell'adorazione eucaristica esprimiamo la nostra adorazione a Dio presente davanti a noi. 
Sentiamo profondamente quanto abbiamo bisogno di questo sacrificio soprattutto oggi, in modo che insieme a Cristo possiamo diventare anche sacrificio salvifico per l'umanità e il mondo: per la nostra nazione che si gloria di un'eredità spirituale  particolarmente ricca  avvalorata dalla sofferenza che ha subito in passato.
L'opera redentrice di Cristo deve essere portata al mondo attraverso la Chiesa. 
Com'è doloroso per noi osservare, tavolta in noi stessi figli della Chiesa,  tutto quello che si oppone alla santità e al sacrificio dell'amore!
Com'è doloroso che l'invito ( di Maria a Fatima)  a pentirsi, a convertirsi e a pregare non sia stato ascoltato e che non è sufficientemente messo in pratica nelle nostre comunità! 
Quanto deve ripempirci di sofferenza la constatazione che prendiamo parte all'opera redentrice di Cristo avendo dei cuori così tiepidi! 
Quanta pochezza c'è nella nostra carne,  dovremmo invece essere invece pronti a colmare di   " quello che manca ai patimenti di Cristo, a favore del suo corpo che è la Chiesa. " (Col 1, 24
Benedetta sia ogni anima che segue obbedientemente la chiamata dell'Amore Eterno. 
Beati coloro che quotidianamente con instancabile sacrificio seguono le Tue parole materne, o Maria, e fanno ciò che tuo Figlio Gesù dice loro di fare (Giovanni 2, 5): essi sono
gli araldi viventi del Vangelo nella Chiesa e nel mondo  e diventano la forza vivificante per tutta l'umanità, per tutto il bene che fanno con l'aiuto della grazia che sgorga dal sacrificio redentore di Cristo. 
E così al Congresso Eucaristico pregheremo con  le parole del salmo “tutte le mie fonti sono in te” (Salmo 87, 7) 
Benedetta sei Tu, ancella del Signore, che nella perfetta obbedienza segui la chiamata di Dio! 
Salve a Te, che ti sei unita completamente al sacrificio salvifico del tuo Santo Figlio! 
Madre della nostra Chiesa! 
Possa la Tua luce guidare la nostra Chiesa e la nostra nazione sulla strada della fede, della speranza e della carità! 
Aiutaci ad essere completamente uniti al sacrificio di Cristo, affinché possiamo offrire il Suo vero sacrificio per la nostra nazione e per tutta l'umanità nel mondo di oggi. 
Quando qui a Fatima nell'ottobre 2006 abbiamo consacrato la nostra amata patria e nazione alla Tua materna protezione  abbiamo pregato anche per il nostro rinnovamento spirituale. 
Rinnoviamo questa consacrazione qui e ora e Ti chiediamo di intercedere per il Congresso Eucaristico Internazionale del 2020, affinché possa davvero servire al rinnovamento spirituale delle nostre città, della nazione, dell'Europa e del mondo. 
Affidiamo le nostre preghiere all'amore del Tuo Cuore materno. 
Oh, Madre di Cristo, ascolta le nostre suppliche nelle quali si possono ascoltare le sofferenze di tutta la nostra nazione e di ogni persona! 
Fa che il potere dell'amore misericordioso si manifesti di nuovo nella storia del mondo! 
Poni fine al male! 
Forma le coscienze! 
Possa il Tuo Cuore Immacolato irradinare nei nostri cuori la luce della speranza e la fiducia nell'amore di Dio! 
Nostra Signora d'Ungheria, patrona della nostra patria, ascolta la preghiera per la nostra nazione e per la Chiesa tutta! 
Amen.


Fonte: Sito ufficiale del Congresso Eucaristico Internazionale di Budapest 2020 QUI