sabato 12 ottobre 2019

USA: nella base miliare di Fort Hood si celebra solo in rito antico. Davvero solo pizzi e merletti?


A Fort Hood (Taxas, USA), i cappellani militari, d'accordo con i comandanti e l'ordinariato militare, su richiesta dei militarei e dei civili, celebrano solo in rito antico. 

La notizia già notevole di per sè, assume un maggiore rilievo  se si tiene conto che Fort Hood la più grande ed importante base militare negli Stati Uniti, dove ha sede il quartiergenerale del III Corps (il Corpo d'Armata più importante e specializzato dell'U. S.
Army - l'Esercito degli Stati Uniti d'America; tanto per capire: del III Corps fecero parti le divisioni che combatterono durante la Grande Guerra e intervennero in Europa nell'operazione Overlord per la liberazione dal nazismo durante la II Guerra Mondiale, e successivamente nella Guerra Fredda, e nell'operazione di liberazione dell'Iraq).

Il video è stato realizzato per il programma televisivo americano  "Extraordinary Faith", prodotto e diretto da Alex Begin (si tratta di 30 minuti ogni settimana sulla EWTN, alle 16:30, quindi non a ore proibitive).

Nella puntata n. 23 andata in onda lo scorso 17 agosto 2019 viene raccontato come, per la prima volta in una base militare, a Fort Hood i soldati cattolici abbiano a disposizione la celebrazione domenicale della Messa in rito antico. I cappellani militari,
 che hanno imparato a celebrare la Messa in rito antico dal Serg. Magg. Proctor e la celebrano tutt'ora (anche nelle missioni e spedizioni fuori dalla base). 

Il Serg. Magg. Proctor (foto) spiega che qualche anno fa, iniziò in silenzio, da zero, senza pubblicità, senza nessun militare ad assistere alla Messa antica.  Egli ammette che in realtà non era mai stato da solo ma era con Dio, e che se il Buon Signore apprezzava questa iniziativa gli avrebbe mandato il gregge. E così fu:  a poco a poco, la pratica si diffuse e sempre più soldati (e le loro famiglie e i civili che abitano alla base) iniziarono ad assistere alle Messe in latino. 

La frequenza alla Messa antica (e la celebrazione dei sacramenti) è ora tanto diffusa da richiedere l'ausilio di tre altri cappellani (don Jose Herrera, Don Emil Kapaun e padre Lito Amande, che sono stati assegnati di istanza a Fort Hood prorpio per imparare il rito antico) e da essere l'unica Messa cattolica  (in inglese TLM: Traditional Latin Mass) ad essere celebrata nella nella cappella di Old Post (sotto).



Nel video sono intervistati giovani soldati e le loro famiglie che spiegano in che modo hanno conosciuto la celebrazione tradizionale e raccontano perchè ne sono stati attratti, tanto da preferirla a quella in lingua inglese, con la quale - dopo tutto - erano cresciuti. Noi sappiamo già i motivi: silenzio, maggiore ieraticità, maggiore riverenza per il santissimo, e più serietà nella celebrazione. E nessun problema con il latino, perchè letto sui messalini bilingue ma soprattutto ascoltato con le orecchie della fede. 

Eh sì, il Rito antico è davvero cattolico (proprio nel senso "universale" del termine). 


Altro che  "roba per poveri anziani, nostalgici imbelli e beghine snob"! (cit.)  
Roberto

3 commenti:

  1. Fort Hood, piccola grande oasi cattolica!!! Una buona nuova in mezzo al marasma della "nuova evangelizzazione".

    RispondiElimina
  2. Bellissima notizia anche perché smentisce la miserevole critica, da parte di chi non ha altri pretesti contro una millenaria tradizione della Chiesa e mascherare il fallimento del NO, che doveva essere in grado di arginare la perdita di fedeli, ai fautori del VO, i quali sarebbero capaci di esibire, narcisisticamente, solo pizzi e merletti, come distinzione culturale.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.