sabato 12 ottobre 2019

Roma. Follie blasfeme e pagane in Santa Maria in Traspontina durante il Sinodo Panamazzonico. La condanna del Direttore di Radio Maria Colombia!



Cosa sta accadendo nelle chiese dell'Urbe durante il Sinodo dedicato all'Amazzonia? 
Il diavolo si sta scatenando istigando la profazione il Tempio Santo di Dio con i  riti pagani come quello è stato celebrato dei giorni scorsi, con tanto di una "sacerdotessa", in una chiesa romana nei pressi del Vaticano " prestata" dal povero parroco, ovviamente ignaro, ad un gruppo della Rete Ecclesiale Panamazzonica. 
Il Direttore di Radio Maria Colombia ha prontamente condannato l'atto sacrilego (QUI). 
Chissà se il Santo Padre all'Angelus domenicale e i padri sinodali faranno altrettanto esprimendo la loro esecrazione per la cerimonia blaflema all'interno di una chiesa dedicata alla Madonna Santissima.
AC  
Le fessure sono diventate voragini. l'argine crolla. Tutti zitti? 

Più grave di così non si potrebbe. 
Cos'altro dovremo vedere ancora? 
L'abominio avanza senza freni, diffondendosi dalle chiese di Roma, pronte alla dissacrazione estrema, sull'esempio dei giorni 4 [qui] e 7 ottobre [qui], con la complicità dei parroci e vari
religiosi, consacrati ecc. tutti proni all'apostasia imposta dal biancovertice..... e chi lo fermerà ?
Come scrive AciPrensa, la chiesa romana di Santa Maria in Traspontina, situata in Via della Conciliazione, a pochi metri dal Vaticano, ha ospitato un evento di marcato carattere sincretico che mescola le tradizioni indigene dell’Amazzonia.
L’evento, chiamato “Moments of Amazonian Spirituality”, è stato organizzato da “Amazon Common House”, uno spazio della Rete Ecclesiale Panamazzonica (REPAM), istituito temporaneamente in questa parrocchia, affidata ai Carmelitani, nel contesto di Sinodo per l’Amazzonia. 
L’ACI Prensa ha assistito al rituale l’8 e il 9 ottobre. 
La prima è iniziata alle 9:45. 
All’interno della chiesa e di fronte al luogo in cui si trova il Santissimo Sacramento e accanto all’altare maggiore, alcuni tessuti e una rete di colori sono stati diffusi con vari oggetti, come piccole canoe, immagini di uccelli, strumenti, figurine, scodelle con cibo, tra gli altri e al centro un cestino di vimini all’interno del quale era l’ immagine di una donna incinta nuda. 
La stessa immagine utilizzata nel rituale eseguito dal REPAM e dall’Ordine dei Francescani minori nei Giardini Vaticani il 4 ottobre davanti al Papa e nella preghiera con cui è iniziata l’attività del Sinodo nella Basilica di San Pietro il 7.
Gesù e la Madonna escono di scena. 
Al loro posto una statua di un’indigena nuda e incinta adorata abusivamente come Nostra Signora delle Amazzoni, una para-liturgia di avemarie e girotondi tribali, un martirologio con attivisti marxisti come Chico Mendes: il peggio del sincretismo paganeggiante va in scena a pochi metri da San Pietro nella chiesa di Santa Maria in Transpontina con l'imprimatur del Sinodo. 
Il parroco si chiama fuori: "Ho solo prestato la chiesa". 
E oggi si tocca l'apice con una messa sacrilega, già proibita dalla Santa Sede, che bestemmia il Battesimo.
Tra i partecipanti all’evento nella chiesa di Santa Maria in Transpontina c'erano diverse suore cattoliche, una “sacerdotessa” anglicana, diversi frati francescani, laici e indiani amazzonici.
Invece di partecipare alla processione blasfema - che nefandamente sta facendo scuola - sarebbe stato bene che in Vaticano si impegnassero per una cerimonia di una valenza profetica per onorare la Vergine Santissima di Guadalupe che Dio ha inviato fra gli indios americani per elevarli ad una religiosità di vette spirituali immense rispetto a quelle primitive e sanguinarie dove i loro dei esigevano che venisse strappato il cuore dai bambini, per propiziare il sorgere del sole di un nuovo giorno... Vergine di Guadalupe prega per noi peccatori e salva la tua Chiesa. Te lo chiediamo anche per l'intercessione dell'Indio San Juan Diego Cuauhtlatoatzin, che Tu onorasti con le tue apparizioni, canonizzato da Giovanni Paolo II il 31 luglio 2002.
Intanto, nell'immagine sopra, sempre da Santa Maria in Transpontina, potete vedere una scena bestiale e abominevole. Il modello della nuova chiesa. 
Se la tenessero! 
Ma chi riconsacrerà i templi di Dio profanati?


Fonte: Chiesa e post Concilio QUI

Articoli simili:  

- Aldo Maria Valli Duc in altum: Strano dunque vero/4 QUI 

- Costanza Miriano: Riflessioni su Eucarestia, Amazzonia e celibato QUI

- La Nuova Bussola Quotidiana "Hanno portato via il Signore! L'Amazzonia entra in chiesa con un culto pagano" QUI

- Gloria TV: Sinodo: donna vestita da "sacerdote", vescovi da laici, donna indio allatta al seno un animale QUI

- La fede quotidiana: La rete Panamazzonica celebra rituali pagani e sincretistici in una chiesa romana QUI 

- Cronicas de papa Francisco: Profanata la Chiesa di Santa Maria in Traspontina: noi c’eravamo… QUI

- Aciprensa: Indígenas y religiosas hacen rituales amazónicos en iglesia católica cerca al Vaticano QUI

Foto: Aciprensa

15 commenti:

  1. Che voglia pazza di entrare e cacciare via tutti questi rompiballe, a cominciare dal parroco,a calci nel deretano.

    RispondiElimina
  2. A due passi dalla tomba di Pietro quella oscena gazzarra blasfema in una chiesa dedicata da secoli alla Madonna del Carmelo! Non pensa il Segretario di Stato e tutti gli accoliti di Bergoglio che quella sceneggiata anticattolica da avanspettacolo è degna del Sinodo e che e quindi in quella sede va replicata e benedetta dal suo ispiratore sudamericano ?

    RispondiElimina
  3. Il parroco si chiama fuori: "Ho solo prestato la chiesa". Il parroco non deve "chiamarsi fuori" ma va CACCIATO FUORI a pedate nel sedere. Come può giustificarsi in tal maniera? Che fa? "presta" la chiesa al primo bergoglione che gliela chiede senza informarsi che ci vogliono fare? Quindi se ci facevano un balletto pornografico lui dormiva da piedi? E' una giustificazione da schifoso imbecille scaricabarile corrotto, indegno di fare il prete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno lo caccerà, anzi verrà elogiato, come fautore del dialogo imposto, tutto contento, da Bergoglio e setta per esaltare l'inqualificabile Sinodo che non ha nulla a che vedere con l'evangelizzazione, anzi ne è la consapevole negazione.

      Elimina
    2. Gesù cacciava i mercanti DAL tempio, figuriamoci cosa avrebbe fatto a un mercante DEL tempio (il parroco ha la responsabilità della chiesa). Ma poi un sacerdote che dice "ho solo prestato..." parlando di un luogo sacro è solo un poveretto che ha confusione in testa, sia attualmente e sia quando scelse di fare il prete.

      Elimina
  4. Allattamento umano di un animale: versione perversa del film "La bella e la bestia".

    RispondiElimina
  5. Il parroco forse non ne ha colpa. L'orgia potrebbe essere stata consapevolmente tollerata se non voluta dall'Alto, come accadde per la Messa rock nell'oratorio dei Filippini adiacente alla Chiesa Nuova ai tempi della gestazione della riforma liturgica il cui rettore di fronte alle scandalizzate proteste rivelò che era stata voluta da mandanti altolocati ( leggi Bugnini e suoi sommi protettori).

    RispondiElimina
  6. Perdonatemi, ma la chiesa cattolica ha fatto peggio con gli indios da quando sono arrivati i conquistadores. Non tutti é vero, ma ci avete fatto sparire la nostra cultura, la nostra lingua, la nostra dignità di figli di Dio anche. Avete dato anima agli indios, noi siamo uguali davanti agli occhi di Dio. E voi piangete per i riti che vengono realizzati? É una maniera degli indios di entrare in contatto col divino. Fatte un giretto per l'Amazzonia e vi chiedo di lasciare la vostra comodità. Pigri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La solita canzone della Chiesa oppressiva che non doveva proclamare il Vangelo!

      Elimina
  7. La Chiesa di Santa Maria in Traspontina, Chiesa Conventuale dell'Ordine del Carmelo Teresiano (Frati Carmelitani Scalzi), non è solo in stato di profanazione, ma questa satanica immondizia, i riti di fertilità che vi si sono tenuti l'hanno SCONSACRATA. E tale resterà fino a che un Vero Vescovo, consacrato validamente, non procederà a sua volta alla Riconsacrazione della Chiesa Carmelitana, molto amata dai Cattolici di Roma, con lo stesso Rito con cui fu, a suo tempo, Consacrata la Prima Volta, e non con il nuovo rito, invalido e perciò nullo. Bisognerebbe che quei Fedeli che hanno conservato il Dogma della Santissima Fede Cattolica, Unica Vera ed Unica Salvifica, facessero quel che a Parigi vebbe fatto a St. Nicolas-du-Chardonnet. Si entra in Chiesa, si prende il "prete" (oramai, dopo fatti come questi, da definirsi piuttosto "stregone" e "sciamano"), lo si butta fuori dal Portale, e si restituisce la Chiesa al Suo Unico Vero Legittimo Proprietario e Residente. Ma la vedo ardua. Mi domando: ma questi missionari di oggi, inviati a convertire gli idolatri, non si ricordano mica che la Parola di Dio stessa insegna inequivocabilmente che 7UTTI gli "DEI" (leggi "idoli") degli UOMINI sono DEMONI? CVosa dunque vanno a fare in quei luoghi? Non oso nemmeno pensarlo, ma casi recenti - come quello di quel "santo" prete sardo corruttore e violentatore di bambini, fanciulli e giovinetti, missionario in Nicaragua, ora defunto dopo essere stato condannato dalla Giustizia Civile e non certo da quella "ecclesiastica" che non esiste più, mi fanno pensare - ed è orrendo il solo pensarvi - al peggio. E se pensiamo a quanto proprio una piccola, giovanissima Religiosa del Carmelo Teresiano, Santa Teresa del Bambin Gesù e del Volto Santo, desiderasse recarsi in Viet-Nam a testimoniare con le sue consorelle del monastero OCD di Lisieux, nel silenzio di una Vita tutta Rivolta al Vero Dio e alla Contemplazione delle Realtà Celesti, e solo la malattia le impedì di recarsi fisicamente, ma non in Ispirito, in quelle terre stregate, tanto da essere proclamata, assieme al grande GESUITA (come Francesco Jorge Mario Bergoglio) San Francesco Saverio, membro SJ della primissima ora, PATRONA PRINCIPALE delle MISSIONI CATTOLICHE, mi domando come una Chiesa e l'annesso Convento di confratelli di Questa Siblime Santa possano agire e parlare in maniera diametralmente opposta allo spirito ardente di Teresa di Lisieux? E se pensiamo a tutta l'opera che il Carmelo riformato dalla Grande Teresa d'Avila e da Giovanni della Croce, Dottore di Santa Chiesa, ha compiuto per portare il Dio Vero e Salvifico in Inberoamerica, ma anche in India, nel Kerala, dove è sorta persino una Congregazione di Frati Carmelitani di rito siro-malabarico, per far ritornare al Cattolicesimo eretici e scismatici nestoriani in grandissimo numero presenti in quella regione, io non posso restare scosso e frastornato da cotesto Tradimento che si è consumato contro la Parola di Dio, la Verace Dottrina della Santa Fede Cattolica, e lo zelantissimo impegno che l'Ordine Carmelitano - al quale afferisce Santa Maria in Traspontina - ha dedicato per secoli alla Propagazione della Unica Vera e Salvifica Fede, quella in Nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo. Qui siamo ad un nuovo Venerdì Santo, ove le Tenebre hanno ripreso pieno imperio su Anime e Intelligenze. Resta il fatto che la gran Chiesa Carmelitana Teresiana lungo Via della Conciliazione sia in stato di sconsacrazione, e che in essa non possa validamente Celebrarsi il Divin Sacrificio della Santa Messa.

    RispondiElimina
  8. Gli indios non hanno da entrare in contatto con un generico "divino", ma di convertirsi al Vero Dio Uno e Trino, facendosi Battezzare nel Suo Santissimo Nome, e calpestando i demoni infernali che tu chiami "divino". L'idolatria è puro e semplice satanismo sotto malcelate spoglie. Noi Cattolici Europei di colpe ne abbiamo certo tante, ma l'Annunciare Gesù Cristo Uomo e Dio e Unico Salvatore del Genere Umano e la necessità di essere vitalmente incorporati a Lui per tramite del Santo Battesimo e l'incorporazione nella Santissima Chiesa di Cui Egli, il Nostro Amatissimo e Adoratissimo e Adorabilissimo Gesù è il Fondatore e il Capo, in Questo consiste la Missione Soprannaturale che Egli stesso ci ha conferito senza se e senza ma. Non esiste il "divino". Esiste il Dio di Gesù Cristo, e solo in Lui vi è Salvezza Eterna. E noi, Cattolici indegni per il nostro peccato, ma pur sempre Cattolici e Figli della Chiesa, siamo tenuti ad annunciare questo "opportune et importune". E in tutta Umiltà, quello che Nostro Signore, il Nostro Beneamatissimo Gesù, ci ha ordinato di fare, noi non possiamo sottrarci senza nostra apostasìa dal farlo.

    RispondiElimina
  9. Io penso e non mi sbaglio che ognuno torni a casetta propria, perché cosí ognuno e libero di pensarla come vuole non lo dico per un semplice liberalismo, ma per il fatto che ognuno nasce, cresce con una determinata educazione e in una determinata cultura. Ma mischiare troppo I piani e le religioni non mi sembra luminoso dopotutto é meglio lasciare cosí come stanno le cose. La fede Cattolica é una e non si puó raffazzonare, I riti di questi popoli sono tutt'altra cosa.
    Certo andate incontro fare missione,ma fare un minestrone mi sembra una soluzione che porta solo confusione e disordini e si perde dico per noi cristiani il senso vero della Fede.
    Mi spiace ma non sono molto d'accordo con alcuni punti del Sinodo mi paiono poco chiari e oscuri.

    RispondiElimina
  10. Tre semplici parole la Fede Cattolica é una cosa, I riti di questi popoli un altra non possiamo mischiare culture e religione finiremo nel caos!!!

    RispondiElimina
  11. Io penso e non mi sbaglio che andare incontro a questi popoli sí, ma con una certa prudenza e moderazione hanno altri usi e costumi, una religione ben diversa non possiamo mettere insieme due Religioni che non hanno a che vedere l'una con l'altra...quindi penso che sia poco luminoso la scelta che hanno preso al Sinido, ci sono dei punti un pó oscuri che non guardano al Bene di tutti...nel mondo ci sono ben altri problemi non capiscono perché ci si abbarbica su questo Sinido?
    Cerchiamo invece il perdono, la pace e l'amore vero...questo mi sembra tutta una performance che potrebbe realizzarsi e questo mi terrorizza ognuno ha la sua religione e ognuno a casetta propria sempre nel rispetto di ogni cultura...perbacco che non mi tolgano Gesú e mi mettano lo sciamano nel tempio a predjcare!!!

    RispondiElimina
  12. Ti immagini lo sciamano che predica la Dea della fertilitá e scusate la Madonna e tutta la tradizione della chiesa a cui tengo...mmh prima di andare alla nuova messa che faranno forse non ci andró se mi tolgono la Messa Cattolica...questi sono I riti di casetta loro con tutto rispetto!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.