Pagine

domenica 6 ottobre 2019

Quelle foto e quei video dai giardini vaticani che fanno piangere!


"Necesse est enim ut veniant scandala"  
(Vangelo di Matteo 18.7)

La coscienza cattolica impedisce di fare quel che i Santi non hanno mai voluto neppure pensare: attaccare Pietro!
La fede, il dono preziosissimo  implantato in noi con il Santo Battesimo, ci impedisce però  di accettare o di giustificare quel che è avvenuto  nei giardini vaticani, santificati dal sangue di San Pietro e dei primi Martiri romani, nel
giorno dedicato al Serafico Padre San Francesco d'Assisi, alla vigilia del "sinodo per l'Amazzonia": la vomitevole invasione orgiastica pagana  promossa  dal Santo Padre Francesco e dai Suoi più stretti collaboratori. 
Prima di una riunione  diocesana o parrocchiale la comunità si raccoglie in preghiera davanti al Santissimo Sacramento per invocare l'aiuto di Dio: " Veni, Sancte Spíritus! Reple tuórum corda fidélium: et tui amóris in eis ignem accénde. Emitte Spíritum tuum, et creabúntur. Et renovábis faciem terræ." 
Invece nella festa di quest'anno di San Francesco d'Assisi, saggiamente indicato a protezione del Sinodo per l'Amazzonia,  nei giardini vaticani è stata celebrata l'apoteosi dell'Illuminismo proponendo un rituale discussa espressione di una cultura pagana ed indigena a proprio uso e consumo elaborata come una provetta in un laboratorio occidentale.
Non facciamoci delle illusioni: non c'è stato nulla di affetto ne' di amore ne' di rispetto nei confronti degli indigeni autentici ma solo il loro uso strumentale!

"Durante la cerimonia di ieri nei giardini vaticani, alla presenza di monsignori e indigeni amazzonici, il papa Francesco ha partecipato a un rito chiamato “Consacrazione del Sinodo per l’Amazzonia a San Francesco”. La divinazione è incominciata con una danza intorno a una coperta, stesa sul prato, che simboleggiava la Madre Terra. Nel mezzo della coperta c’erano due statue di un uomo e una donna svestiti, a simboleggiare la fertilità. Una sciamana, con piume sul capo, ha alzato le mani per un’invocazione (ma non si è capito a chi), mentre sedici “concelebranti” si sono inginocchiati e inchinati intorno alla sacra coperta. Francesco, che è rimasto lì accanto, circondato da cardinali e vescovi, ha chiuso gli occhi. La sciamana ha preso un sonaglio, è andata dal papa, ha tracciato segni sulle sue mani e poi si è fatta un segno di croce frettoloso e maldestro. Infine il papa ha piantato un albero. " (Cfr. Aldo Maria Valli QUI)



"Con questo ennesimo sacrilegio, purtroppo, abbiamo chiaro e netto il culmine della parabola dissolutrice". (Cfr.Chiesa e post Concilio QUI

L'adorazione nei Giardini Vaticani dell'idolo amazzonico e delle divinità della fertilità alle quali nei culti meso e sudamericani si dedicavano anche abbondanti sacrifici umani,  dall'annegamento dei bambini e, presso i Maya, all'uccisione di donne impersonanti le dee della fertilità, ha messo in evidenza un grandioso delirio orgiastico (tra le varie cianfrusaglie
c'è anche un idolo fallico...).


"Non ci sarebbe più nulla di cui stupirsi… tanto ci hanno “abituati” a “farlo strano” che forse non solo non ci si scandalizza più (ed è un errore), ma si sente anche dire “e che male c’è??”… Un sincretismo religioso filo panteista è penetrato nelle comunità ecclesiali di alcune zone del Sud America già da molti anni, vedi qui cosa fecero i Vescovi per la nomina di un vescovo nel 2015… sincretismo religioso filo protestante anche all’interno del Vaticano non è, per la verità, cosa nuova… ma non così, non con “riti” naturalisti e con divinità pagane…" (Cfr.Cronicas de Papa Francisco QUI

Il cattolico non può accettare le macchinazioni che vorrebbero riportare in modo manifesto la società a quel paganesimo dal quale ci ha liberati proprio Gesù Cristo: il paganesimo peggiore, più primitivo, non certo quello degli Stoici o di platonici e neoplatonici. 

L'editoriale di Rorate Coeli, dopo aver constatato che, ancora una volta,   gli indigeni  sono stati usati " come semplici marionette onde realizzare i propri disegni malvagi",  termina con il terribile ammonimento che l'Apostolo Paolo rivolse ai Galati "Non vi fate illusioni; non ci si può prendere gioco di Dio. Ciascuno raccoglierà quello che avrà seminato" ( 6:7). (Cfr.Rorate Coeli QUI)

Maria, Madre della Chiesa e Ausiliatrice dei Cristiani, intercedi per noi affinchè la nostra fede non vacilli!
AC

Il video



 






Le considerazioni di don Nicola Bux su quel è avvenuto nei giardini vaticani



26 commenti:

  1. il fato che si compie6 ottobre 2019 07:40

    Una volta erano i Cristiani che andavano a convertire i pagani, oggi sono i pagani che vengono a convertire i Cristiani, perfino dentro le mura (non ponti) vaticane. Un vero e proprio proselitismo alla rovescia cui si accompagna la lenta ma inarrestabile islamizzazione dell'Italia e dell'Europa. Questo il programma della scismatica chiesa bergogliana quale attuazione dello scismatico vaticano II. Si tratta di un processo irreversibile che ha ormai infranto l'unità ufficiale della Chiesa Cattolica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine il cuore immacolato di Maria vincerà

      Elimina
    2. Questo Papa va rimosso perché indegno di essere a capo della Santa chiesa. Mira alla distruzione di essa a favore della islamizzazione e dell'ateismo!

      Elimina
  2. L'ateismo imperante nelle TV pubbliche e private ha fatto sì che questo evento sia stato presentato, paradossalmente, come una cosa seria. Le voci compunte dei cronisti hanno riferito dello scempio facendolo passare, agli occhi di milioni di telespettatori allucinati, come un evento davvero importante. Cose da pazzi!

    RispondiElimina
  3. Piangere? Sono ridicoli, a me fanno ridere (però è vero che la situazione e le conseguenze sono e saranno gravissime).
    Gaetano2

    RispondiElimina
  4. Guardando la foto all'inizio vine da chiedersi chi sta pregando Bergoglio. Forse la madre terra, cetamente non Cristo o la Santa Vergine. E poi le facce di quelli che gli siedono intorno! Che sfacelo!!!

    RispondiElimina
  5. Come se Cristo, figlio di Dio, non fosse mai sceso sulla terra a combattere la superstizione, si ritorna ai primitivi miti totemici e al paganesimo come prima che Dio parlasse all'uomo. Il rinnegato di S. Marta, incapace di evangelizzare, rifiuta la rivelazione cristiana e in particolare la Chiesa cattolica e ricorre a puerili e blasfemi espedienti. " In veste di pastor lupi rapaci", non solo di danaro come un tempo, che sbranano la fede in Cristo, unico Salvatore dell'uomo anche per suoi bisogni materiali che saranno dati in più come frutto della ricerca del Regno di Dio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi viene in mente di dire una sciocchezza,dipende dal mangiare che bevi e viceversa,tanto si capisce un tubo...

      Elimina
  6. Ieri sera il parroco, parlando del mese missionario, ha detto che essere missionari non significa solo andare in Africa ad aiutare la gente del luogo (N.B. “aiutare”, non evangelizzare), ma anche aiutare chi è vicino a noi, la moglie, il marito, i figli, sapendo perdonare, accogliere, andare avanti. Nemmeno un fugace accenno all’evangelizzazione, alla conquista di anime a Cristo, al portare la vera, sola religione rivelata ai seguaci di false religioni (guai!e la pace tra le religioni?), compito questo fondamentale per i missionari, assegnato loro direttamente da NSGC. Di questo compito della Chiesa i preti non ne parlano più, segno evidente che la loro “chiesa” è cattolica solo di facciata, per ingannare le anime semplici, ma nel profondo è tenacemente anticristica, seguace del Nemico; infatti Cristo dice chiaramente “chi non è con Me, è contro di Me … chi non raccoglie con Me, disperde…”, e il rifiutarsi di eseguire il compito loro affidato, cos’altro vuol dire, se non porsi orgogliosamente contro di Lui, disobbedirGli? Già in un’altra occasione lo stesso parroco aveva chiesto retoricamente ai bambini ((in una domenica di raccolta fondi per le missioni) “cosa ci vanno a fare i missionari in Africa?”, rispondendo poi per loro “ma ad aiutare la gente, a costruire pozzi, case, “, però, guardate bene, aveva aggiunto, non è tutto qui (ho, sollievo, pensai, adesso parla dell’evangelizzazione), gli africani non devono rimanere spettatori inattivi, no, debbono rimboccarsi le maniche ed aiutare anche loro i missionari a costruire pozzi, case; i missionari ci mettono i fondi raccolti, la gente del luogo ci deve mettere la forza lavoro, questo il vero volto della missione. E’ ancora Chiesa di Cristo questa? Anche senza arrivare alle sceneggiate della danza di Pacha Mama del cd Cardinal Ravasi e, oggi, ai riti pagani amazzonici. Siamo nella più completa apostasia, non possiamo nemmeno più seguire il vecchio adagio riferito al prete “fai come dico io, ma non come faccio io”; un “outing” diabolico, il loro, quindi a loro il Vade Retro (diretto da Fanghiglia Cristiana a Matteo Salvini), l’anatema !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fanghiglia Cristiana: stupendissimo, appropriatissimo!!!!

      Elimina
  7. Giochini ( non !)innocenti per bambini deficienti che rivelano l'incapacità e/o l'intenzione di rinunciare all'evangelizzazione per far restare nel paganesimo le popolazioni primitive che così restano nell'errore e nell'inferiorità con grande gioia dei loro saccheggiatori. Si rinnega Cristo unico che può liberare l'uomo dalla schiavitù spirituale premessa per quella materiale.

    RispondiElimina
  8. Bergoglio che prega innanzi ad alcuni idoli, addirittura uno rappresentante un simbolo fallico, è veramente la fine ! Lo chiamo Bergoglio perchè non lo riconosco come Papa, così come non mi riconosco in questa pseudo chiesa. Sono nata nel 1954 con Pio XII e per me quello è l'ultimo vero Papa. Dopo la dissacrazione della Santa Messa non è rimasto più nulla di cattolico. Fiat vuluntas tua...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In completa sintonia.

      Elimina
    2. "Sono nata nel 1954 con Pio XII e per me quello è l'ultimo vero Papa": cara amica e sorella in Cristo, è da anni che vado ripetendo in tutte le salse, in tutti i blog cattolici, la stessa convinzione. Purtroppo molti partono solo dal 2013, considerando Ratzinger e Wojtyla due grandi papi cattolici: niente di più lontano dalla verità storica. Ho sempre ammirato molto Wojtyla, per il suo coraggio anticomunista e la sua devozione mariana ma, frastornato dalle sue performances pubbliche, poco o nulla sapevo delle sue posizioni dottrinali; quando ne sono venuto a conoscenza, ho dovuto concludere come lei. Mi fa quindi un vero piacere quando leggo di qualcuno che condivide questa mia idea. Grazie e L.J.C. !

      Elimina
    3. Mi ci riconosco in pieno, come se l'avessi scritta io.

      Elimina
  9. Che si rispetti la terra, ed ogni cosa creata da Dio si, sono d'accordo, ma nel vedere che si prega la cosiddetta madre terra e con essi si pregano anche statuette primitive, questo mi ha stupito, sono rimasto perplesso.
    Posso comprendere la buona fede degli indigeni amazzoni, e sa il Creatore come rivelarsi a loro se in questa vita non hanno potuto conoscere la Parola di Gesù, posso comprendere anche che non si può imporre loro a credere in Gesù, dopo quasi una vita che hanno avuto un loro credo e che gli può essere difficile credere in un altro credo, ma non comprendo come un cristiano e per lo più sacerdoti, vescovi e cardinali seduti col papa partecipano ai riti indigeni magari pregando con loro la madre terra.
    Allora penso a Paolo e Barnaba, se non erro, che avendo visto i greci che pregavano gli dei dell'Olimpo, ne rimasero entusiasti per la loro religiosità, ma Paolo è Barnaba non pregato o insieme ai greci gli dei dell'Olimpo, ma vista la loro religiosità decisero di parlare ai greci di un altro Dio, che i greci non conoscevano, decisero di parlare di Gesù e delle sue opere, ma quando vi parlarono i greci non li ascoltarono e li cacciarono.
    Ma Paolo è Barnaba non se ne fecero un problema, loro avevano parlato di Gesù e poiché non furono ascoltati ma furono cacciati, Paolo e Barnaba se ne andarono, perché loro sapevano che il vero ed unico Dio è il Dio di cui parlò Gesù.
    Un'altra osservazione vorrei fare, visto ed è quella che la madre terra non è santa e ne immortale, poiché la terra è stata creata pur essa da Dio e come ogni cosa creata è destinata alla fine, alla sua scomparsa o se si vuol dire scientificamente tutta la terra è destinata a scomparire diventando pulviscolo dell'universo, anche se tra miliardi di anni, come noi che siamo anche terra, se si guardano gli elementi che costituiscono il nostro corpo, e quindi anche noi diventeremo pulviscolo dell'universo.
    Mi verrebbe di dire che tutto proviene da atomi, da elementi che raggruppati in modo diverso formano dei corpi l'uno diverso dall'altro, compreso noi e la terra.
    Ma in noi vi è uno spirito, l'alito di vita che Dio ha dato a noi, ed è questo ciò che vive ed è vivo, lo spirito di vita che Dio ci ha dato con il suo alito.
    Dio soffiò il Suo alito di Vita solo sull'uomo e non sulla natura diversa dall'uomo, non sulla terra, anche se l'uomo lo creò col fango.
    Quindi se il nostro spirito è vivo lo è non perché noi come corpo siamo vivi, poiché ogni corpo è destinato a morire, ma per lo spirito che dio ha messo in ogni uomo, e se questo spirito è vivo, è immortale, lo è perché questo spirito è lo Spirito di Dio, è il Suo Soffi vitale, e perciò se non è vivo il corpo dell'uomo in quanto esso è destinato alla morte anche tutta la natura, in quanto corpo, compresa la terra non è viva in quanto pur essa è destinata alla morte, non è eterna. Quindi soltanto Dio è eterno e vivo ed è a Dio che deve dirigersi ogni tipo di preghiera, sia una invocazione, sia un lamento, sia una richiesta e sia la lode. Poiché ogni cosa naturale è persino i cieli sono stati creati da Dio ed essi scompariranno, ma Dio non cesserà di esistere, poiché egli è Vita, la sola ed Unica Vita.

    RispondiElimina
  10. Direi che un aspetto positivo c'è, dal momento che queste manifestazioni ci tolgono ogni dubbio su quale sia la strada giusta da seguire per arrivare a Cristo. Basta evitare quella di questi signori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi "signori" sono i legittimi pastori della Santa Madre Chiesa!

      Elimina
    2. Ma va là ... sono gli illegittimi lupi travestiti da agnelli che stanno dilaniando la Santa Madre Chiesa!!!

      Elimina
  11. Ehi ragazzi, siete dei polli ingenui. Questi stanno scappando con la cassa mentre vi danno delle fesserie per trastullarvi. SONO RIUSCITI A NON TIRARE FUORI NEMMENO UN NOME DI TUTTI I PEDOFILI CHE ERANO DA CONDANNARE!! E ora fuggono dall'altra parte del mondo proprio dove sono andati i nazisti dopo la guerra! E voi vi trastullate con le eresie, la dottrina ecc. E quelli sono degli evasi in Amazzonia. VOGLIAMO I NOMI DEI CRIMINALI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sì, fuori i nomi di questi corrotti e corruttori!

      Elimina
  12. Non ci vedo niente da ridere e niente di sbagliato siamo nel 2019 e non nel 1600 dove gli indios erano e sono stati convertiti al cristianesimo con la violenza e usati come schiavi se piantare un albero e paganesimo o rispettare i riti non violenti della loro cultura forse chi critica il papa vorrebbe una chiesa come 500 anni indietro infallibile e ritornare all'inquisizione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si metta gli occhiali.

      Elimina
    2. Beh signor Romeo: le cose non stanno esattamente come ha scritto lei!

      Elimina
  13. Prima della venuta di Gesù Cristo, l'uomo era in soggezione rispetto alla Terra, considerata sacra. Con la venuta di Gesù Cristo l'uomo passa da una posizione di "io sono guardato" a una posizione di "io guardo", una posizione più matura, che valorizza l'uomo, che lo esalta rispetto a tutto ciò che lo circonda. Queste manifestazioni sono un passo indietro per l'uomo stesso, e ci ricordano che l'infantilismo è sempre in agguato. Per quanto riguarda specificamente Bergoglio: ormai è un automa, sappiamo già cosa dirà e cosa farà per compiacere il mondo, non c'è alcuna differenza tra lui e un qualsiasi vip hollywoodiano in cerca di applauso sociale.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.