martedì 22 ottobre 2019

#sumpont2019 Fra tre giorni inizia il Pellegrinaggio Summorum Pontificum!

Fra tre giorni, venerdì 25 ottobre, inizierà a Roma l'VIII Pellegrinaggio Internazionale del Populus Summorum Pontificum. Ieri ne ha parlato Marco Tosatti su Stilum Curiae, in un pezzo che desideriamo riproporre a tutti i lettori.

Prima, però, ecco la piantina del centro di Roma, con l'indicazione dei luoghi ove, a partire dalla Via Crucis di venerdì prossimo, si terranno gli eventi del Pellegrinaggio. La potete trovare anche qui.


Ed ecco il pezzo dal blog di Tosatti, che riportiamo integralmente, e che potrete leggere qui in originale:


Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, e troll nuovi e vecchi (benvenuti ai nuovi, mi preoccuperei se improvvisamente non apparissero più…) vi diamo notizia di un appuntamento importante che avrà luogo questa settimana a Roma. E ben volentieri pubblichiamo alcune informazioni su questo evento. Buona lettura.


§§§

INIZIA VENERDÌ IL PELLEGRINAGGIO INTERNAZIONALE
SUMMORUM PONTIFICUM 2019


Proprio in questo fine settimana, e precisamente da venerdì 25 ottobre, si svolgerà a Roma l’annuale Pellegrinaggio Internazionale del Populus Summorum Pontificum, che ha raggiunto la sua ottava edizione.

Il pellegrinaggio, che quest’anno sarà guidato da S. E. R. Mons. Dominique Rey, Vescovo di Fréjus-Toulon, prenderà dunque avvio venerdì 25 ottobre 2019, con la VIA CRUCIS che si terrà nella chiesa di S. Luigi dei Francesi. Il clou sarà, come sempre, la grande PROCESSIONE e il PONTIFICALE in S. Pietro sabato 26 ottobre; i pellegrini potranno poi darsi l’arrivederci al 2020 domenica 27 ottobre con il PONTIFICALE della Festa di Cristo Re che Mons. Rey celebrerà nella chiesa della SS. Trinità dei Pellegrini.


Il pellegrinaggio del Populus Summorum Pontificum porta ogni anno a Roma, e proprio in San Pietro, migliaia tra fedeli e sacerdoti attaccati alla liturgia tradizionale: una comunità diffusa in tutto l’orbe cattolico, composta in larga parte da giovani, sempre più consapevole della propria vitalità e sempre più grata di poter costituire quello che è stato felicemente chiamato Populus Summorum Pontificum, il popolo del Summorum Pontificum, con evidente riferimento al Motu Proprio con cui nel 2007 Benedetto XVI liberalizzò la celebrazione della S. Messa gregoriana (che molti chiamano “Messa tridentina” o, più icasticamente ancora, “Messa in latino”). Una liturgia non solo mistagocicamente efficacissima, ma anche pienamente espressiva della fede cattolica incorrotta e “tutta intera”: oggi, dunque, particolarmente preziosa. Per cui si potrebbe considerare significativo, per non dire provvidenziale, che il Pellegrinaggio – che si tiene sempre l’ultima domenica di ottobre – quest’anno coincida con le giornate conclusive del Sinodo Panamazzonico. Sarà un’occasione in più per far udire la voce orante dei tanti cattolici che pregano perché la Chiesa superi presto la grave crisi che l’attanaglia. Dunque un’occasione da non perdere: per tutti, ma soprattutto per i romani e per coloro che potranno raggiungere agevolmente Roma almeno nella giornata di sabato 26, quando il popolo fedele scenderà nuovamente per le vie dell’Urbe e potrà recarsi a pregare sulla tomba dell’Apostolo con le parole della millenaria ed universale tradizione liturgica della Chiesa. Un bel modo per dimostrare che il sensus fidei del popolo non si è ancora spento, e saprà difendere con amore le verità della fede e la grandezza del sacerdozio cattolico.


Ma ecco, più in dettaglio, il programma della tre giorni romana:

Venerdì 25 ottobre 
15,45, chiesa di San Luigi dei Francesi, Piazza di S. Luigi dei Francesi: VIA CRUCIS (a cura dell’Istituto del Buon Pastore – IBP). 
17,15, Basilica di Santa Maria ad Martyres (Pantheon), Piazza della Rotonda: S. MESSA DI APERTURA DEL PELLEGRINAGGIO (a cura dei Norbertini di Godollo e cantata dalla schola della chiesa di San Michele di Budapest) 

Sabato 26 ottobre
9,30, Basilica di San Lorenzo in Damaso, Piazza della Cancelleria, 1: ADORAZIONE EUCARISTICA (a cura del Coordinamento Nazionale del Summorum Pontificum – CNSP) e confessioni. 
10,30, a partire dalla Basilica di San Lorenzo in Damaso, Piazza della Cancelleria, 1: PROCESSIONE SOLENNE VERSO SAN PIETRO, guidata da S.E.R. Mons. Rey. La processione attraverserà Ponte S, Angelo e via della Conciliazione. 
12,00, Basilica di S. Pietro in Vaticano: S. MESSA PONTIFICALE ALL’ALTARE DELLA CATTEDRA, celebrata da S.E.R. Mons. Rey; coro diretto dal maestro Aurelio Porfiri. 

Domenica 27 ottobre 
9,30, chiesa dei Santi Nomi di Gesù e Maria, Via del Corso, 45: S. MESSA DELLA FESTA DI CRISTO RE(a cura dell’Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote – ICRSS). 
11,00, chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini, Piazza della Trinità dei Pellegrini, 1: S. MESSA PONTIFICALE DELLA FESTA DI CRISTO RE celebrata da S.E.R. Mons. Rey (a cura della Fraternità Sacerdotale S. Pietro – FSSP). 
§§§

La partecipazione al pellegrinaggio ed agli eventi che ne compongono il programma è gratuita: non è richiesta alcuna iscrizione o registrazione.

Anche quest’anno, come già nelle edizioni precedenti, al programma del Pellegrinaggio si associano alcuni eventi complementari. Eccoli:

Venerdì 25 ottobre, h. 10,00, Aula Magna dell’Augustinianum, v. Paolo VI, 25: CONVEGNO SUMMORUM PONTIFICUM organizzato da Paix Liturgique. Interverranno Natalia Sanmartin Fenollera, Padre John Zuhlsdorf, Don Nicola Bux, Rubén Peretó Rivas, João Silveira. Per informazioni: contact@paixliturgique.org.

Venerdì 25 ottobre, h. 20,00, in luogo da destinarsi: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “THE CASE FOR LITURGICAL RESTORATION” a cura della Foederatio Internationalis Una Voce – FIUV. Per informazioni: secretary@fiuv.org.